MA VERAMENTE L'ATTUALE UNIONE EUROPEA È AMATA DAI GIOVANI ?

Prochaine édition du Forum Européen de la Jeunesse (EYE2016)

Di Salvatore Santoru

Diversi opinionisti hanno sostenuto che il risultato del referendum sulla Brexit sia stato deciso per via del voto di "vecchi e ignoranti" contro i giovani e/o le persone colte.
Premettendo che ciò è abbastanza vero, non si può comunque non segnalare che il "mito della Giovinezza" europeista è tutt'altro che veritiero.
Per capire meglio, se si eccentua l'Erasmus, la libera circolazione comunitaria e certi indubbi progressi sociali e civili, non è che l'attuale Unione Europea piaccia così tanto o sia una "manna dal cielo" per i giovani.
Insomma, sicuramente sarà meglio l'attuale UE che il ritorno ai vecchi Stati/Nazione otto/novecenteschi ma la stessa Unione Europea non è propriamente un paradiso per la gioventù.
Si pensi al fatto che essa è guidata da "vecchi" burocrati e tecnocrati non eletti da nessuno che fanno politiche ben lontane da bisogni e desideri dei giovani, ha un certo deficit di democrazia strutturale, impone politiche "lacrime e sangue" basate su forti tagli della spesa sociale, è tanto "Unione" di nome quanto ancora disunita nella realtà e così via.

Lasciando stare il fatto di uscirne o meno, ciò che la gioventù vuole è certamente l'Unione Europea, ma non propriamente questa bensì un'Unione Europea migliore e più attenta ai bisogni dei giovani e della collettività.
Sarà per questo che la maggior parte dei giovani non ha più fiducia nei vecchi partiti politici e nelle loro obsolete ideologie e il proprio voto preferisce darlo sempre più spesso a formazioni, che a torto o a ragione, sostengono un cambiamento dell'attuale sistema dominante nell'UE.
Alla fine il problema non è tanto la diatriba europeismo/euroscetticismo, ma che questa Unione Europea ora non va e che urge cambiarla, o proseguendo con essa o creandone un'altra.

Starà al popolo e sopratutto alla gioventù scegliere il da farsi.

FOTO:http://www.europarl.europa.eu

Nessun commento

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
TUTTE LE NEWS DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE
Powered by Blogger.