I LUOGHI A RISCHIO TERRORISMO IN ITALIA

Terrorismo, la mappa degli obiettivi in Italia: cinema, bar e luoghi di culto
La Questura di Roma, guidata da Nicolò D'Angelo, ha ultimata il dossier relativo ai possibili bersagli di attacchi terroristici nel nostro paese. L'operazione, iniziata all'indomani degli attentati di Parigi, è ormai completata, come riferisce sul Corriere della Sera Fiorenza Sarzanini, e lo scopo dichiarato è quello di "proteggere quelli che sono diventati 'obiettivi primari' perché più vulnerabili".
Nell'elenco della Questura si prevedono  - come del resto anche in molte altre città italiane - "piani di intervento ed evacuazione in caso di attacco", insieme a una piantina aggiornata della città che "deve servire a segnalare tutti i punti che possono trasformarsi in una via di accesso privilegiata per chi ha intenzione di colpire e quindi essere interdetti alla circolazione, proprio come è già accaduto per via della Conciliazione".
Il modus operandi dei terroristi è cambiato, come dimostrato gli ultimi attacchi, e gli obiettivi ormai si concentrano sulle persone e sui luoghi di aggregazione.  Nel piano si è quindi deciso di stilare anche un elenco dettagliato dei locali, con "indicazioni relative agli ingressi, alle uscite di emergenza, alle vie di fuga". Sotto speciale osservazione ci sono tutti "i luoghi simbolo della cristianità", soprattutto dopo l'uccisione di padre Jacques Hamel nella parrocchia di Saint-Etienne-de-Rouvray; i controlli saranno intensificati escludendo però  "possibilità di 'blindare' chiese e conventi".
Monitorati anche ulteriormente "i contesti di degrado urbano dove l’azione di uno straniero può trovare origine e sostegno", riporta la Sarzanini, mentre dovranno essere controllati rimossi tutti gli insediamenti abusi, con l'intenzione di effettuare "bonifiche negli stabili abbandonati, i container e i tutti i luoghi dove potrebbe trovare rifugio chi ha deciso di sottrarsi ai circuiti del controllo e dell’identificazione". 
Due giorni fa c'è stata una riunione dei magistrati antiterrorismi italiani, nel corso della quale "è stato ribadito che il pericolo maggiore viene in questo momento dall’appello dell’Isis ai foreign fighters a non andare in Siria, importando la guerra in Europa con ogni mezzo'".

1 commento:

  1. Ho trovato il sorriso è grazie al questo Sig. Muscolino GIOVANNI che ho ricevuto un prestito di 70.000€ nel mio conto il mercoledì a 11:32 min e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di questo signore senza alcuna difficoltà. Li consiglio più voi non fuorviate persone se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché signore Muscolino GIOVANNI mi ha fatto bene con questo prestito. È tramite un amico che ho incontrato quest'uomo onesto e generoso che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarlo e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete. Ecco il suo indirizzo elettronico: muscolinogiovanni61@gmail.com

    RispondiElimina

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
TUTTE LE NEWS DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE
Powered by Blogger.