ANDREA SCANZI: 'IPOCRITA LA SCELTA DI CACCIARE PAOLO DI CANIO DA SKY SPORT PER UN TATUAGGIO'

Risultati immagini per DI CANIO dux

Di Salvatore Santoru
Paolo Di Canio è stato cacciato da Sky Sport a causa di un tatuaggio ritraente la scritta "Dux".
La scelta di cacciare Di Canio, le cui simpatie fasciste sono sempre state note, è stata criticata da un interessante articolo di Andrea Scanzi sul Fatto Quotidiano.
Il giornalista ha scritto di avere molta stima di Sky Sport e ha sostenuto che l'allontanamento di Di Caio sia "ipocrita" in quanto le idee politiche dello stesso erano ben note anche prima e che era giusto che l'ex calciatore fosse a Sky Sport perché "a) conosce il calcio, soprattutto quello inglese, come pochi, b) sa fare televisione, c) sa essere cazzaro e prendersi in giro, che nella vita fa sempre comodo e nel calcio ancora di più".
Inoltre, Scanzi ha scritto anche che "E invece che succede? Succede che il da sempre fascistissimo Di Canio, con quel suo lato dominante tamarro, va in onda a maniche corte mostrando un tatuaggio fascista come lui. Apriti cielo: polemiche, scandali e poi licenziamento. Per carità, se è un licenziamento per scarso senso estetico siamo d’accordo, ma essendo un allontanamento legato al tatuaggio littorio – che quelli di Sky avevano visto anche alla firma del contratto – mi viene molto da ridere. Dov’è la novità? Di Canio era così anche prima."
Tra l'altro, lo stesso Di Canio non ha mai nascosto le sue simpatie per la destra radicale e per un certo fascismo, sostenendo di rifarsi alla tradizione della destra sociale e del fascismo pre-leggi razziali, dichiarando di non condividere la deriva post-1938 e di essere assolutamente contro il razzismo.
NOTE:

Nessun commento

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
TUTTE LE NEWS DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE
Powered by Blogger.