I segreti delle detrazioni: Ecco come fare bene il 730

Risultati immagini per 730
Di Gian Maria De Francesco
È cominciata la triste stagione della dichiarazione dei redditi. Le scadenze sono fissate al 7 luglio per chi presenta il 730 tramite Caf e consulenti, al 24 luglio per il 730 precompilato e al 30 settembre per il modello Redditi che da quest'anno sostituisce Unico.
Con il contributo del fiscalista Paolo Duranti dello Studio Mazzocchi & Associati di Milano abbiamo approntato una piccola guida per «alleggerire» l'ammontare delle tasse da pagare allo Stato.

SANITÀ

Per le spese sanitarie è ammessa la detraibilità al 19% sulla parte che supera l'importo di 129,11 euro. Non possono essere ovviamente inserite quelle già rimborsate, come ad esempio le spese sanitarie rimborsate a fronte di contributi per l'assistenza sanitaria versati sulla base di contratti, accordi o regolamenti aziendali. La detrazione sull'acquisto di medicinali spetta se la spesa è certificata da fattura o da scontrino fiscale (il cosiddetto «scontrino parlante») in cui devono essere specificati la natura e la quantità dei prodotti acquistati, il codice identificativo del farmaco e il codice fiscale dell'acquirente. Sempre i per un importo non superiore a 3.615,20 euro i contributi ai fondi integrativi del servizio sanitario nazionale.

MUTUI PER LA CASA

Si possono detrarre gli interessi relativi ai mutui stipulati per l'acquisto dell'abitazione principale su un importo massimo di 4mila euro. Se il finanziamento eccede il costo sostenuto per l'acquisto dell'immobile, possono essere portati in detrazione gli interessi relativi alla parte del mutuo che copre questo costo, aumentato delle spese notarili e degli altri oneri accessori relativi all'acquisto. Se il mutuo è intestato a più persone, ogni cointestatario può fruire della detrazione unicamente per la propria quota di interessi. Detraibili anche gli interessi relativi a mutui ipotecari per la costruzione dell'abitazione principale. La detrazione è ammessa a condizione che la stipula del contratto di mutuo avvenga nei 6 mesi antecedenti, o nei 18 mesi successivi all'inizio dei lavori di costruzione. La detrazione spetta su un importo massimo di 2.582,28 euro. I compensi pagati alle agenzie immobiliari per l'acquisto della prima abitazione sono detraibili al 19% su un importo massimo di 1.000 euro.

Nessun commento

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
TUTTE LE NEWS DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE
Powered by Blogger.