Il Pd propone lo stop alle monete da 1 e 2 centesimi

Risultati immagini per monete 1 e 2 centesimi
KAI PFAFFENBACH / REUTERS
Addio, a partire dal primo gennaio 2018, alle monete da 1 e 2 centesimi. È quanto propone un emendamento del Pd alla manovrina (primo firmatario Boccadutri), in cui si specifica che il risparmio derivante dallo stop al conio è destinato al Fondo per l'ammortamento dei titoli di Stato. "Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, da adottarsi entro il primo settembre 2017, - si legge - si stabiliscono le modalità attraverso cui i pagamenti effettuati in contanti sono arrotondati nel periodo di sospensione".
La manovrina, intanto, prosegue il suo iter a Montecitorio. Sono 900, sui 2.517 presentati, gli emendamenti giudicati inammissibili dalla commissione Bilancio: ne restano ancora oltre 1.600. Tra le modifiche ammesse all'esame della commissione figura anche quella che affida al decreto legge la proposta di legge che introduce gli indici sintetici di affidabilità fiscale, sostituendo gli studi di settore. Tra gli emendamenti esclusi, vince, anche quelli presentati da Pd, Scelta civica e Lega per applicare l'Iva al 4% anche ai pani speciali. Stessa sorte per l'emendamento a firma Zanetti-Sottanelli che chiedeva di introdurre una flat tax al 10% per attrarre i pensionati stranieri.

Nessun commento

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
TUTTE LE NEWS DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE
Powered by Blogger.