Obama a Milano, visita al Duomo poi l’incontro con Renzi

LAPRESSE


FONTE E ARTICOLO COMPLETO:http://www.lastampa.it/2017/05/08/esteri/obama-sbarca-a-milano-dribblati-fan-e-telecamere-5KBJa0PZz4Z1pn1qd4Eh8O/pagina.html

Barack Obama è arrivato a Milano da Linate con un corteo di 14 auto, aperto da poliziotti in moto e chiuso da un’auto della Polizia locale, mentre un elicottero sorvolava la zona. Code si sono fermate al suo passaggio, quando il corteo è entrato in città. Appena atterrato, Obama si è recato subito al Park Hyatt Hotel, entrando da una porta laterale evitando così telecamere e la folla di curiosi che lo aspettava. Sulle transenne davanti all’hotel uno striscione con la scritta «for my president», messo lì da una ragazza che gli ha portato un bouquet di rose con i colori della bandiera americana.  
Dopo la visita alla Pinacoteca Ambrosiana, durata meno di un’ora, Barack Obama ha espresso il desiderio di visitare il Duomo di Milano. L’ex presidente Usa ha raggiunto in auto la vicina Cattedrale, ma prima di lasciare la Pinacoteca Ambrosiana ha salutato ancora una volta la folla che lo attendeva fuori, salendo in piedi sul predellino dell’auto. Davanti all’ingresso laterale del Duomo si sono accalcati i curiosi. La visita nel Duomo è durata una quarantina di minuti. A quanto si apprende l’ex presidente, accompagnato da monsignor Gianantonio Borgonovo, ha ammirato l’altare maggiore e il retrocoro. Poi è sceso nella cripta ed è rimasto molto colpito da questo spazio. Con l’ascensore è quindi salito fino alle terrazze dove è rimasto per alcuni minuti. 

Nessun commento

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
TUTTE LE NEWS DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE
Powered by Blogger.