Roma, irruzione dei centri sociali durante il consiglio al Tiburtino III: tensioni con Casapound, un ferito

Risultati immagini per Roma, vertice sul centro migranti: scontri tra antagonisti e CasaPound

Fonte e articolo completo:https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/09/13/roma-irruzione-dei-centri-sociali-durante-il-consiglio-al-tiburtino-tensioni-con-casapound/3854974/

Tensione e un ferito dentro e all’esterno del centro anziani di via del Badile, a Roma, dove era in programma il consiglio straordinario del IV Municipio sul centro di accoglienza di via del Frantoio, che, nelle scorse settimane, è stato al centro di pesanti contrasti tra immigrati e residenti del quartiere della periferia est di Roma. A scontrarsi sono stati un centinaio di appartenenti ai centri sociali e i militanti di Casapound. I primi sono arrivati per contestare gli estremisti di destra, tra i promotori della seduta in programma, poi saltata. Una persona è rimasta ferita nei tafferugli.

I manifestanti hanno lanciato oggetti che hanno colpito anche abitanti della zona presenti sul posto per assistere al consiglio, chiesto dai cittadini del quartiere supportati da Casapound per decidere il futuro proprio del centro per gli immigrati. Secondo il responsabile politico di Casapound per il Lazio Mauro Antonini, gli attivisti dei centri sociali “hanno spruzzato spray al peperoncino e lanciato una marea di oggetti, colpendo alcuni di noi e alcuni residenti”.  Dura la reazione della presidente del IV Municipio, Roberta Della Casa, dopo gli scontri del pomeriggio: “Non ci sono i termini per portare avanti la democrazia. Quello che è accaduto è inammissibile e non condivisibile”. “Non è stato possibile dare svolgimento al consiglio per colpa degli estremismi – spiega l’esponente del M5s – Non è nostra intenzione portare avanti l’assemblea, strumento democratico per eccellenza, davanti a questo tipo di atteggiamento”.


Nessun commento

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
TUTTE LE NEWS DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE
Powered by Blogger.