Ads Top

Londra, la Regina Elisabetta salterà la commemorazione di Diana



Di Ivan Francese

A vent'anni dalla morte, Lady Diana continua a dividere. Quando manca appena un giorno al ventennale della scomparsa della prima moglie di Carlo d'Inghilterra, morta a Parigi in un incidente d'auto il 31 agosto del 1997, le polemiche seguite alla sua morte si rinnovano anche in occasione della prossima commemorazione.
A fare discutere, in particolare, è l'assenza di commemorazioni ufficiali da parte della Famiglia reale, con l'ovvia eccezione dei due figli, Principi William e Harry. Il Duca di Cambridge e suo fratello terranno oggi un incontro con le organizzazioni filantropiche tanto amate dalla madre. Sua Maestà la Regina Elisabetta, invece, rimarrà chiusa nel castello di Balmoral, storica residenza estiva sin dai tempi della Regina Vittoria. Il Principe Carlo, erede al trono e vedovo di Diana, rimarrà anch'egli nella campagna scozzese.
Una freddezza che ricorda quella dell'ormai lontano 1997, quando il distacco dei Sovrani - che mai avevano troppo amato Lady D - portò a uno dei punti più bassi nel rapporto fra il popolo e la Monarchia. Ora che la Corona è più amata che mai suona strano, ma dopo la morte di Diana sembrò davvero che una parte, sia pur minoritaria ma comunque importante, degli inglesi, fosse favorevole alla repubblica.
Quello che non perdonarono alla Regina era la difficoltà a prender parte al lutto pubblico, col rifiuto di far sventolare la bandiera a mezz'asta sopra Buckingham Palace e il ritardo nel pubblicare un messaggio di cordoglio in televisione. Ora certo i fantasmi di Diana, amatissima nel Paese e meno a Corte, sono più lontani. Ma basta una commemorazione per riaccendere quelle antiche polemiche mai davvero sopite.

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.