Varese, busta con proiettili alla Lega. La replica: "Non ci fermeremo"

Risultati immagini per Varese lega
Di Federico Garau
Un chiaro atto intimidatorio contro la Lega Nord e la sua politica, quello che si è registrato nel pomeriggio di oggi a Varese.
Dinanzi all’ingresso della sede del partito, sita in piazza del Podestà, è stata infatti rinvenuta una busta da lettera contenente due proiettili ed un messaggio di minacce, come riferito dal commissario della sezione di Varese Andrea Gambini“La lettera di minacce era indirizzata al nostro partito, in particolare contro Salvini e l’azione di governo”, ha fatto sapere il Commissario, come riportato da “Varesenews”. Sul posto sono poi intervenuti, per i rilievi del caso, anche gli agenti della Polizia Scientifica e della Digos.
Gandini ci ha comunque tenuto a rassicurare i sostenitori ed i militanti del Carroccio, sostenendo che nessuno ha la benchè minima intenzione di lasciarsi intimidire dall’ennesimo atto intimidatorio. Chiaro il riferimento all’episodio dello scorso anno, quando, sempre in piazza del Podestà, fu rinvenuta una busta con due proiettili e una lettera in cui gli autori facevano riferimento alla questione dell’Ucraina: la firma, allora, era di “Lotta Continua”.
“Chi commette queste azioni mostra tutta la sua debolezza e la sua violenza intimidatoria, che rappresenta l'ultimo rifugio per chi non ha idee ed è quindi solo capace di minacciare chi invece ne possiede ed ha il coraggio di portarle avanti, come stiamo facendo noi, secondo le regole democratiche e con l'obiettivo del bene comune”, ha ribadito con forza e grande orgoglio Gambini sulle pagine de “Il Giorno”.
Lunedì mattina sarà presentata dal commissario una denuncia presso gli uffici della Questura cittadina.

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.