Follow by Email

Total Pageviews

ULTIMI ARTICOLI

Blog Archive

SITI E BLOG CONSIGLIATI(ITA-INTERNAZIONALI)

Followers su Blogger

Translate

La Scienza della Persuasione
Cosa ci rivela il cervello sul nostro potere di cambiare gli altri
€ 15

|Informazione Consapevole, L'Informazione Libera E Indipendente|

Vertice Nato, Trump sfida gli alleati: "Raddoppiare le spese militari"

Share it:
Di Lorenzo Vita
A Bruxelles è Donald Trump contro tutti. Il summit della Nato si sta rivelando uno degli incontri più importanti degli ultimi anni per l'Alleanza atlantica.
Il presidente degli Stati Uniti cerca di imporre agli alleati l'aumento delle spese militari. E non si accontenta più del 2% del Pil come richiesto fino a pochi giorni fa: vuole raddoppiare. Lo ha riferito alla stampa, il presidente della Bulgaria, Rumen Radev. "Il presidente Trump, che ha parlato per primo, ha sollevato la questione non solo di raggiungere il 2% oggi, ma ha posto come nuovo obiettivo il 4%". Una richiesta che non è stata smentita dal segretario della Nato, Jens Stoltenberg, che ha voluto ribadire di concentrarsi sul 2%, come era stato concordato fino a questo momento.
La proposta di Trump ha spiazzato tutti. Ma è un segno tangibile non solo della crescente tensione (e frattura) fra Stati Uniti e alleati europei ma anche della disaffezione della Casa Bianca per gli alleati storici dell'America. Trump ha da sempre evidenziato tutti i suoi dubbi sul sistema della Nato. E questo vertice di Bruxelles, invece di ricomporre la frattura, la sta aprendo.
Il documento finale redatto dai vertici dell'Alleanza sembra orientato verso un primo passo nella direzione voluta da Washington. "Condivideremo equamente la responsabilità della nostra difesa reciproca, tutti gli alleati hanno aumentato le loro spese per la Difesa, i loro investimenti in capacità militare e il numero delle forze nelle operazioni". "Tuttavia - aggiunge la dichiarazione finale dei leader della Nato - anche se abbiamo voltato l'angolo, dobbiamo fare di più e ci saranno nuovi progressi: siamo ancorati all'impegno in materia di investimenti nella Difesa presi nel 2014 e renderemo conto ogni anno dei piani nazionali per onorarlo".
I leader si riferiscono al 2% del Pil, concordato appunto nel 2014. Ma adesso sembra che gli Stati Uniti abbiano virato verso una nuova richiesta. E l'aumento della spesa militare preoccupa molto l'Alleanza. Già arrivare al tetto del 2% è stato faticoso. Ma raddoppiare, significa veramente colpire nel profondo la tenuta economica di molti Paesi interni al Patto atlantico. E si rischia di creare una spaccatura ancora più forte tra Europa e America in un momento di profonda crisi fra i due continenti, storicamente alleati proprio nell'ambito del Patto atlantico.
Ma l'obiettivo di Trump sembra essere ancora una volta la Germania e con essa l'Unione europea. Il presidente Usa vede in Angela Merkel un'avversaria delle strategia degli Stati Uniti. Come ha ribadito questa mattina, il presidente pensa che la Germania stia ottenendo la protezione dell'America continuando a dare miliardi di euro alla Russia attraverso l'importazione di gas. E c'è un motivo se le sanzioni americane contro la Russia colpiscono proprio il progetto del gasdotto North Stream 2.
Share it:

Donald Trump

geopolitica

NATO

news

Post A Comment:

0 comments:

Partecipa alla discussione