Macron mette i migranti nelle palestre. I genitori: “Preoccupati per i nostri bimbi”

migrante

Di Eugenia Fiore

Non finiscono i problemi che riguardano il campo Millénaire di Parigi. Il più grosso accampamento francese di migranti è stato sgomberato il 30 maggio. Qui, da mesi, vivevano in condizioni improvvisate e disperate circa 2400 migranti. Tra loro, anche donne, bambini e minori non accompagnati.  L’operazione è stata preceduta da diverse polemiche sollevate dal sindaco socialista di Parigi, Anne Hidalgo, che ha accusato il governo del presidente Emmanuel Macrondi non avere assicurato le risorse necessarie. 

Il ministero dell’Interno francese, Gérard Collomb, ha riferito che i migranti e i richiedenti asilo verranno ospitati in strutture temporanee in attesa che i loro documenti e il loro status venga esaminato. Ed è proprio qui il cuore del nuovo problema. Sono circa 18 le palestre che per un periodo indefinito ospiteranno i migranti nella regione Ile-de-France.

Ieri, per esempio, circa un centinaio di richiedenti asilo hanno fatto il loro ingresso in due palestre di due piccoli comuni a sud di Parigi.  “Perché lo Stato ha scelto Morsang-sur-Orge, ci sono città molto più ricche”, afferma un abitante del posto durante una riunione sull’argomento. E ancora: “Perché in questa palestra quando i nostri bambini vanno a scuola proprio qui accanto?”.

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.