A Mosul si è svolto il primo festival letterario dopo la liberazione dall’Isis

21430090_2001786930058724_4936342163594201404_n

Sono giovani e più anziani, sorridenti, sono uomini, donne e bambini. Sono tantissimi.
A centinaia si sono dati appuntamento mercoledì 6 settembre nei giardini della Biblioteca centrale dentro l’Università di Mosul, in Iraq, per partecipare al primo Festival della lettura di Mosul.
Sono passati pochi mesi da quando la città, ex roccaforte irachena dell’Isis, è stata liberata dopo anni sotto il controllo dei terroristi. Che, tra gli altri orrori, avevano saccheggiato e distrutto la biblioteca pubblica nel 2014, per poi darla alle fiamme.
In migliaia tra editori, scrittori e volontari hanno donato libri alla cittadinanza e alla biblioteca per rifornirne gli scaffali e ridonarla così alla città e alla sua comunità.
21369545_2001826490054768_931257824409386408_n
[tutte le immagini sono prese dalla pagina Facebook del Festival]
Il Festival è stato anche un modo – secondo gli organizzatori – per cancellare lo stereotipo di Mosul città del terrore e restituire un’immagine di città della cultura e della pace.

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.