Follow by Email

Total Pageviews

ULTIMI ARTICOLI

Blog Archive

Search This Blog

SITI E BLOG CONSIGLIATI(ITA-INTERNAZIONALI)

NewsLetter

Followers su Blogger

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !

FOTO DEL GIORNO

FOTO DEL GIORNO
LE MIGLIORI FOTO SELEZIONATE PER VOI !

Translate

La Scienza della Persuasione
Cosa ci rivela il cervello sul nostro potere di cambiare gli altri
€ 15

|Informazione Consapevole, L'Informazione Libera E Indipendente|

Aquarius, lite Italia-Francia. Conte verso rinvio dell’incontro con Macron: “Non ci sono condizioni”. Da Parigi nessuna scusa

Share it:
Risultati immagini per macron conte
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte valuta il rinvio del suo incontro con Emmanuel Macron, in programma venerdì 15 a Parigi. Al momento “non ci sono le condizioni” per la visita del premier, informa Palazzo Chigi. La possibile rinuncia di Conte diventa l’ultimo atto dello scontro tra Roma e Parigi, cominciato dopo le parole pronunciate dal portavoce di En Marche e dallo stesso presidente Macron che avevano definitivo “vomitevole” e “cinico” il comportamento del governo italiano nel caso della nave Aquarius.
Nel pomeriggio Matteo Salvini aveva detto che Conte averebbe dovuto annullare la missione se dalla Francia non fossero arrivate esplicite scuse. Ma da Macron non è arrivata nessuna retromarcia, anzi un nuovo attacco. Nel suo discorso da Mouchams, in Vandea, il presidente francese ha detto di non poter dare ragione a “chi cerca la provocazione“. Alla richiesta di scuse ufficiali di Roma è seguita poi la condanna dei toni considerati “ingiustificabili” e l’avvertimento di Enzo Moavero Milanesi all’ambasciata transalpina: c’è il rischio di “compromettere le relazioni tra Italia e Francia”. E, prima dei dubbi di Conte sul bilaterale con Macron, dal governo italiano c’era già stato un altro rifiuto certo, quello del ministro dell’Economia, Giovanni Tria, che ha annullato il viaggio oltralpe in programma per oggi per incontrare l’omologo Bruno Le Maire.

Lo scontro Salvini-Macron – “La Francia chieda scusa e accolga 9mila migranti come promesso”: alla richiesta di scuse ufficiali avanzate proprio dal ministero dell’Interno Salvini in Senato, Parigi ha inizialmente replicato che non è stata ricevuta “nessuna informazione dalla presidenza del Consiglio italiana su una richiesta di scuse o su un possibile annullamento della visita di Giuseppe Conte”. Poi però è tornato a parlare Macron, all’apparenza con toni concilianti. “Non bisogna cedere all’emozione che alcuni manipolano” sulla vicenda dell’Aquarius, ha detto il presidente, assicurando che la Francia “lavora mano nella manocon l’Italia” nella gestione dei flussi migratori. “Da un anno lavoriamo in modo esemplare, abbiamo ridotto a un decimo gli sbarchi grazie a un lavoro con la Libia, nel Sahel”, ha aggiunto Macron. “Un lavoro attivo – ha continuato – costante, costruttivo, un lavoro senza tregua della Francia che, dall’estate scorsa fino a qualche giorno fa sulla Libia, si è messa in luce in partnership con l’Italia”. Poi l’affondo: “Chi cerca laprovocazione? Chi è che dice ‘io sono più forte dei democratici e una nave che vedo arrivare davanti alle mie coste la caccio via’? Se gli do ragione, aiuto la democrazia? Non dimentichiamo chi ci sta parlando e chi si rivolge a noi“.
“Così compromettete le relazioni” – Le dichiarazioni arrivate martedì da Parigi “stanno compromettendo le relazioni tra Italia e Francia. I toni impiegati sono ingiustificabili, tenuto conto che da molti mesi ormai il nostro Paese ha pubblicamente denunciato l’insostenibilità dell’attuale situazione di latitanza di un approccio coordinato e coeso a livello europeo circa la gestione dei flussi migratori, rispetto ai quali l’Italia non si è mai tirata indietro”. Nella nota della Farnesina diffusa dopo aver ricevuto l’Incaricata d’Affari francese Claire Anne Raulin c’è tutta la tensione che corre tra i due governi dopo le dichiarazioni di Parigi sulla nave con a bordo 629 migranti bloccata per giorni tra Malta e la Sicilia in seguito alla chiusura dei porti decisa dal ministro dell’Interno Matteo Salvini e ora partita alla volta del porto spagnolo di Valencia.
Share it:

crisi migratoria

Emmanuel Macron

Francia

Giuseppe Conte

news

Post A Comment:

0 comments:

Partecipa alla discussione