Follow by Email

Total Pageviews

ULTIMI ARTICOLI

Blog Archive

SITI E BLOG CONSIGLIATI(ITA-INTERNAZIONALI)

Followers su Blogger

Translate

La Scienza della Persuasione
Cosa ci rivela il cervello sul nostro potere di cambiare gli altri
€ 15

|Informazione Consapevole, L'Informazione Libera E Indipendente|

Il sindaco leghista di Cascina regala alle donne lo spray per difendersi

Share it:


Di Ivan Francese

È un vero e proprio tridente antiviolenza, quello messo in campo dalla sindaca leghista di Cascina Susanna Ceccardi. Spray al peperoncino distribuiti gratuitamente alle donne; cartelli in italiano e in arabo contro la violenza e per il rispetto delle donne; lezioni di autodifesa per i cittadini, sempre gratuite.
L'amministrazione della seconda città della provincia di Pisa ha così deciso di dare un giro di vite, sopratutto alla luce dei recenti, gravissimi casi di cronaca registratisi a Rimini.
"in Italia per la sicurezza si destinano sempre meno risorse e i cittadini in molti casi sono costretti a difendersi da soli. Per questo riteniamo necessario che i cittadini abbiano gli strumenti per potersi difendere. Mercoledì 6 settembre - scrive su Facebook la prima cittadina - è stata approvata dalla Giunta cascinese una delibera che istituisce un fondo per l’acquisto di bombolette spray al peperoncino per l’autodifesa da regalare alle cittadine di Cascina che ne facciano espressamente richiesta. E di installare appositi cartelli in italiano ed arabo all’ingresso di ogni ufficio comunale aperto al pubblico con la scritta “l’Amministrazione Comunale di Cascina ripudia ogni forma di violenza sulle donne: tratta anche tu le donne con rispetto!”
"Un segnale. Non a caso la scritta è stata tradotta anche in lingua araba - sottolinea la sindaca - perché ritengo che gli stranieri che arrivano in Italia e hanno una cultura profondamente diversa dalla nostra debbano rendersi conto che per instaurare una civile convivenza debbano adeguarsi alle nostre regole e norme di comportamento."
Share it:

Cascina

news

Susanna Ceccardi

Post A Comment:

0 comments:

Partecipa alla discussione