Page Nav

Grid

GRID_STYLE

Breaking News

latest

La ricerca dell'anima umana

Di  Wattabina http://unanuovacivilta.blogspot.it/ La ricerca dell'anima umana è un viaggio che è iniziato molto, molto tempo fa. ...



Di Wattabina
http://unanuovacivilta.blogspot.it/

La ricerca dell'anima umana è un viaggio che è iniziato molto, molto tempo fa.
Quando si va alla base del significato del concetto di religioso e di ricerca spirituale non si può che trovare la ricerca della propria identità spirituale o l'interrogazione di cosa sia e cosa non sia l'anima umana.
Quando si parla di religione fin troppo spesso si può cadere nell'errore di pensare ad essa solo in termini di riti, di dogmi, di strutture morali e cose simili.
La religione (da religere - collegare, mettere in relazione) è un ponte. Un ponte fra l'individuo e qualcosa verso cui l'Uomo sente di tendere ma di cui non afferra bene nè la presenza, nè le dimensioni, nè l'esatta natura.
Quando ci si avvicina a parlare di qualcosa che riguarda la religione, non bisogna mai dimenticare quello che è il fondamento del sentire religioso e di tutto ciò che circonda questo percorso. Ovvero che il motore, punto di partenza della religione è la ricerca dell'anima umana.
Prima ancora di porsi domande su Dio, su un Essere Supremo o Forza Cosmica, prima ancora di interrogarsi sul perchè delle cose, del peso del giusto e dello sbagliato, troviamo un chiedersi se l'Uomo sia un'anima, abbia un'anima, quale rapporto vi sia fra se e la propria anima o fra l'anima e il corpo.
L'anima sembra essere, in quasi tutte le culture e ere passate, il minimo comun denominatore di ciò che è religioso e di ciò che non lo è.
Quando oggi un esperto di sociologia delle religioni, un teologo o un ente amministrativo vengono chiamati in causa per pronunciarsi su cosa sia una religione o cosa non lo sia, il parametro ultimo è quello costituito dalla questione dell'anima umana.
Quando il nostro antico progenitore, seduto su una pietra, dopo le fatiche della caccia o dopo essersi salvato dall'assalto di qualche predatore, ha osservato il cielo vedendo tutti quei piccoli puntini luminosi, egli si è chiesto "Cosa sono quelli? E io chi sono? Cosa faccio qui? Che senso ha questo?"
Queste fondamentali domande, derise dalle chiacchere da bar o dalla superficialità di alcuni, sono proprio le stesse domande che quasi ogni uomo o donna si è posto in un qualche momento della sua vita.
Forse per un attimo o forse per un mese.
Quelle domande, che sono anche l'inizio del pensiero umano e della sua ricerca filosofica della conoscenza, sono l'inizio della religione.
Inizio della religione che si ha con l'inizio della ricerca dell'anima umana.
Ricerca che ancora perdura e che, mai come adesso, è cruciale per la creazione di un futuro degno del valore dell'uomo e delle sue creazioni.

Grazie per avermi letto.



Nessun commento

Partecipa alla discussione

ARCHIVIO