1984 TORNA NEI CINEMA CONTRO TRUMP, MA SE ORWELL FOSSE STATO VIVO SAREBBE STATO CRITICO PROPRIO DEL SISTEMA CHE ATTACCA TRUMP

Immagine correlata

Di Salvatore Santoru

Negli USA "1984" è tornato a vendere come non mai e molti oppositori di Trump vedono nel suo governo il "Big Brother".
Il fatto interessante è che se fosse stato vivo George Orwell, molto difficilmente avrebbe condiviso quest'idea e semmai sarebbe stato più critico verso l'attuale sistema dominante.

Difatti, "1984" è un romanzo che critica il sistema sovietico e più in generale espone le contraddizioni dell'ideologia della sinistra progressista dell'epoca che era egemone in Occidente(difatti Orwell,pur essendo sempre stato di sinistra, era molto critico verso la sinistra occidentale del periodo).
Tra queste, c'è da segnalare la "neolingua", che in 1984 è rappresentata dal chiamare "pace" la guerra,"libertà" la schiavitù" e "menzogna" la verità ma anche dalla retorica basata sull'utilizzo di parole evocative come 'amore','pace','verità','uguaglianza' e non casualmente nella società immaginata da 1984 vi sono 4 ministeri, quello dell'amore,quello della pace,quello dell'abbondanza e quello della verità.

In 1984 la neolingua sostituisce l'inglese standard e la vecchia lingua nazionale,chiamato "archelingua",in quanto nel "Grande Fratello" è abolita la lingua e l'identità nazionale e culturale a favore dell'egualitarismo collettivo imposto dall'ideologia del "Socing" e sono abolite e considerate fuori legge tutti i modi di fare e le espressioni che rimandano al passato nonché tutte le tradizioni e le specificità culturali e nazionali visto che vige il dogma dell'egualitarismo assoluto e imposto nel nome del "Grande Fratello".

Inoltre, gli unici reati che esistono in "1984" sono quelli noti come "psicoreati", i quali consistono semplicemente nel pensare in modo "eretico" e "scoretto" rispetto al pensiero unico e tra questi vi sono i pensieri che riguardano la religione o qualunque riferimento a proprie o altrui diversità rispetto all'egualitarismo imposto.

E' abbastanza lampante che la critica che Orwell fa nel 1984 è una critica sia del totalitarismo che di una possibile degenerazione dell'ideologia progressista e del politicamente coretto, che guarda caso costituiscono un'aspetto fondamentale del sistema dominante odierno a cui Trump dice di opporsi.

Ovviamente non viviamo in una società basata sul Grande Fratello orwelliano ma se il governo di Trump ha degli aspetti da Big Brother non è da meno il sistema dominante mondialista, anche se in modo apparentemente soft, e a volte non sono da meno certe fazioni dell'opposizione anti-Trump che pure di rifarsi alla mentalità della vecchia estrema sinistra occidentale che proprio lo stesso Orwell criticava.

PER APPROFONDIRE:

http://notizie.tiscali.it/esteri/articoli/1984-orwell-torna-nei-cinema-usa-contro-trump/

https://it.wikipedia.org/wiki/Grande_Fratello_(1984)

https://it.wikipedia.org/wiki/Psicoreato

https://it.wikipedia.org/wiki/Socing

Nessun commento

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
TUTTE LE NEWS DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE
Powered by Blogger.