Tutto quello che c’è da sapere sull’eclissi di Luna di questa sera

Risultati immagini per eclissi di Luna


Oggi, venerdì 27 luglio, ci sarà un’eclissi totale di Luna; nuvole permettendo, la si potrà vedere anche in Italia. 

L’eclissi inizierà verso le 19 di sera, quando ci sarà ancora il Sole a illuminare il cielo, e raggiungerà il suo picco dopo le 22, quando sarà buio a sufficienza per osservarla al meglio. Anche se sono spesso riprese dai media con grande enfasi, le eclissi lunari sono un fenomeno piuttosto frequente: se ne registrano in media tre ogni due anni, ma non mancano i periodi in cui ne avvengono tre in un solo anno, considerando sia quelle parziali sia quelle totali. Questa sera, però, il vostro improvviso entusiasmo per la Luna ha una motivazione in più: negli ultimi anni le eclissi visibili dall’Italia sono state poco frequenti e inoltre quella di questa sera sarà la più lunga di tutto il Ventunesimo secolo.
Il fenomeno di questa sera sarà graduale: la Luna inizierà a entrare nella penombra intorno alle 19:15 di questa sera, poi nell’ombra vera e propria circa un’ora dopo. L’inizio della totalità sarà alle 21:30 con il massimo dell’eclissi alle 22:21. La totalità finirà intorno alle 23:13 e la Luna uscirà dall’ombra dopo mezzanotte e dalla penombra intorno all’1:30 di sabato, quando l’eclissi sarà quindi conclusa.
La Luna non scomparirà completamente dal cielo, ma apparirà di un intenso rosso scuro: anche se si troverà nell’ombra del nostro pianeta, sarà comunque illuminata dai raggi solari rifratti dalla nostra atmosfera. La parte rossa della luce che arriva dal Sole viene infatti rifratta dall’atmosfera, finendo poi proiettata sulla Luna. Avviene solo con parte della lunghezza d’onda dei raggi solari: la componente blu, per esempio, si disperde nell’atmosfera terrestre (ecco perchè vediamo il cielo blu).
Compatibilmente con il meteo, la più lunga eclissi totale di Luna potrà essere osservata facilmente a occhio nudo. Per vederla meglio si può ricorrere a un telescopio, ma se non ne avete uno a portata di mano un binocolo può essere sufficiente. Se avete la possibilità, allontanatevi dai centri abitati, in modo da vedere il cielo con meno inquinamento luminoso. Potete anche consultare osservatori, planetari e associazioni astronomiche nella vostra zona, di solito organizzano eventi divulgativi in queste occasioni.

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.