L’uragano Maria risale a forza 5, minaccia le isole dei Caraibi

Risultati immagini per uragano Maria

La Stampa

L’uragano Maria minaccia i Caraibi. Il Centro nazionale uragani statunitense ha comunicato che ha riacquistato la categoria 5 dopo essere stato declassato brevemente a categoria 4. E che la perturbazione si dirige con venti di una velocità massima di 260 chilometri l’ora. Il Centro nazionale uragani (Nhc) ha fatto sapere inoltre che, dopo esser passato sulla Dominica e sulla Martinica, Maria si sta dirigendo verso Saint-Croux e Porto Rico: per quest’ultima isola e per quelle Vergini americane il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha firmato il decreto per lo stato di emergenza. 

Sulla sua pagina Facebook il primo ministro della Dominica, Roosevelt Skeritt, ha scritto che l L’uragano ha provocato una «devastazione molto estesa» sull’isola, annunciando che visiterà il Paese non appena i servizi di emergenza gli daranno il via libera. Le autorità francesi iniziano intanto a fornire i primi bilanci dei danni: il direttore della Protezione Civile francese, Jacque Witkowski, ha parlato di «danni minori» e ha riferito che a Martinica 25 mila utenze sono rimaste senza elettricità e senza acqua potabile.  

Più complicato, ha aggiunto, fare il punto sulla situazione a Guadalupe, dove è comunque in corso un blackout e le comunicazioni sono difficili. «la ricognizione avrà luogo in poche ore», ha proseguito Witkowski che ha parlato di «due feriti molto molto leggeri». Intanto questa mattina Air France ha annullato i voli in partenza e in arrivo da Pointe-a-Pitre a Guadalupe per via delle condizioni meteo legate al passaggio di Maria. La compagnia aveva già annullato ieri tutti i voli e prevede comunque di effettuare un volo supplementare domani verso Guadalupe che dovrebbe essere efftuato con un aereo con una capacità di 380 passeggeri. 

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.