Follow by Email

Total Pageviews

ULTIMI ARTICOLI

Blog Archive

SITI E BLOG CONSIGLIATI(ITA-INTERNAZIONALI)

Followers su Blogger

Translate

La Scienza della Persuasione
Cosa ci rivela il cervello sul nostro potere di cambiare gli altri
€ 15

|Informazione Consapevole, L'Informazione Libera E Indipendente|

Nuovo allarme attentati: i jihadisti d'Italia puntano sinagoghe e centri ebraici

Share it:
Risultati immagini per allarme attentati

Di Chiara Giannini

È di nuovo rischio attentati in Italia. Nei giorni scorsi è stata diramata una circolare con cui le questure italiane avvertono i rappresentanti di commissariati, comandi provinciali dei Carabinieri e della Guardia di finanza, oltre che di tutte le autorità preposte al controllo del territorio, che sono possibili «attacchi nei confronti di obiettivi riferibili alla Turchia».

A quanto pare l'intelligence di altri Stati europei ha inoltrato un alert relativo a obiettivi di tipo «politico e religioso». L'allarme non riguarderebbe solo grandi città, ma anche piccoli centri. Si chiede, pertanto, l'intensificazione dei controlli, come azione preventiva generale, relativamente «a tutti gli obiettivi turchi presenti, con particolare riguardo alle sedi diplomatiche e consolari, nonché a ogni altro obiettivo ritenuto a rischio».
Le verifiche comprenderanno anche attività investigativa e informativa rivolta alla tutela di eventuali possibili destinatari degli atti terroristici.
Si raccomanda, oltretutto, qualsiasi misura di «autotutela da parte del personale operante in presenza di persone, veicoli e situazioni sospette». Altro allarme riguarda l'imminenza di alcune feste ebraiche, che potrebbero costituire possibile obiettivo per presunti jihadisti. Osservate speciali le sinagoghe, i quartieri quali il «Ghetto» di Roma, ma anche le manifestazioni legate al Capodanno ebraico (che si terranno nelle giornate di oggi e domani), per il Yom Kippur (giorno dell'espiazione), il 29 e 30 settembre e la festa del Tabernacolo (Succot) dal 4 al 13 ottobre. Monumenti e luoghi sensibili, quali cimiteri ebraici, luoghi di culto, ristoranti kosher, scuole ebraiche saranno, pertanto, presidiati per tutta la durata dei festeggiamenti.
L'intero personale dedicato ai controlli dovrà quindi, secondo le circolari «prestare la massima attenzione nei periodi indicati, intervenendo prontamente nel caso di turbativa delle cerimonie».
Share it:

antisemitismo

news

terrorismo islamico

Post A Comment:

0 comments:

Partecipa alla discussione