Cervelli di maiale sono stati tenuti in vita (fuori dal corpo) per 36 ore

Risultati immagini per ‫صورة تعبر عن الذكاء‬‎

Di Viola Rita

Tenere in vita cervelli di maiale fuori dal corpo dell’animale per più di un giorno. È quanto ottenuto dai ricercatori della Yale University, che hanno presentato il loro risultato in un convegno di neuroscienze organizzato dai National Institutes of Health statunitensi. Il team è riuscito a rianimare e tenere attivi questi cervelli per 36 ore, tramite complesse tecniche di irrorazione sanguigna. Miliardi di cellule nel cervello sono risultate in salute e normalmente attive. Il risultato, non ancora pubblicato, permette di osservare le connessioni cerebrali con un dettaglio senza precedenti, spiegano gli autori, nonché aprire per la prima volta le porte a nuovi studi sulla possibilità di estendere la vita.
I ricercatori hanno prelevato da quasi 200 maiali in mattatoio (animali che spesso vengono utilizzati per ricerche in ambito di trapianti), i loro cervelli, che sono stati rianimandoli e tenuti in vita, in laboratorio, tramite una tecnica chiamata BrainEx e descritta in un articolo sul Mit Technology Review. La metodica ha permesso di far vivere il cervello anche al di fuori del corpo dell’animale: l’organo prelevato veniva collegato ad un circuito  di pompe e tubi nei quali circolava sangue artificiale, mantenendo una temperatura pari a quella corporea dell’animale. Così l’ossigeno fluiva nel cervello.

Anche se questo processo non ripristinava lo stato di coscienza del cervello del maiale vivo (l’elettrocardiogramma, infatti, era piatto, un elemento che indica la presenza del coma), tuttavia miliardi di cellule cerebrali sono risultate ancora attive normalmente, dunque in salute.

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.