SUDAFRICA, 15mila contadini bianchi vogliono chiedere l'asilo politico in Russia

Risultati immagini per white south african refugee

Di Salvatore Santoru

Circa 15mila persone sudafricane vorrebbero chiedere l'asilo politico alla Russia.
Più specificatamente si tratta di contadini afrikaners, ovvero sia membri della minoranza bianca del Sudafrica(1).

Secondo i richiedenti asilo, la situazione sudafricana sta diventando particolarmente pesante per i contadini appartenenti alla minoranza etnico-razziale di origine europea.
Difatti, nel paese africano i contadini bianchi costituiscono le principali vittime degli attacchi vandalici e criminali noti come 'South African farms', attacchi che spesso finiscono in omicidi e/o massacri(2).

Dal canto suo, la Russia sembra ben disposta nell'accogliere i profughi di origine afrikaner e recentemente una delegazione della minoranza sudafricana bianca si è incontrata con l'assistente del Difensore civico per i diritti umani nel territorio di Stavropol(cittadina del sud della Russia), Vladimir Poluboyarenko(3).
A quanto pare, i membri della delegazione afrikaner hanno deciso di trasferirsi nel territorio di Stavropol dopo aver saputo che nella stessa regione era stata accettata una famiglia proveniente dalla Germania.

Andando maggiormente nello specifico, gli afrikaners sono i discendenti degli esploratori europei che crearono le fondamenta di quella che è oggi l'attuale capitale legislativa del Sudafrica, 'Città del Capo'(4).
In seguito, la situazione geopolitica sudafricana divenne particolarmente critica per via della penetrazione del colonialismo inglese nel Sudafrica.

Difatti, il colonialismo britannico perseguitò gli afrikaners e gli fece espellere dalle loro terre e allo stesso tempo pose le basi per la politica di contrapposizione che si innescò tra gli stessi afrikaners(primi abitanti del moderno Sudafrica) e le popolazioni nere residenti nei territori vicini.
A seguito di ciò, vennero poste le basi per la politica del duro apartheid nei confronti dei neri, politica di segregazione razziale che durò sino al 1991.

Finalmente finito l'apartheid, le intolleranze e le discriminazioni razziali(sia economiche che sociali/culturali) sono diminuite ma negli ultimi anni si stanno facendo particolarmente sentire e stanno riguardando sempre di più la minoranza bianca(5), considerata 'colpevole' di essere discendente dai 'boeri'.
Su ciò, c'è da segnalare anche la crescita di movimenti estremisti che incitano alla cacciata e, in alcuni casi, anche alla violenza verso gli appartenenti alla minoranza bianca.

NOTE:

(1) https://www.thesouthafrican.com/boer-delegation-russia-considering-opening-up-borders-for-white-sa-farmers/

(2) https://en.wikipedia.org/wiki/South_African_farm_attacks

(3) https://it.sputniknews.com/mondo/201807066206182-boeri-Russia-/ 

(4) https://it.wikipedia.org/wiki/Afrikaner#Origini 

(5) https://www.informazioneconsapevole.com/2015/07/la-discriminazione-economica-dei.html

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Nella foto: due bambini residenti nei villaggi abitati dai contadini appartenenti alla minoranza bianca del Sudafrica, https://metro.co.uk .

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.