Breaking News

3/breakingnews/random
Visualizzazione post con etichetta Sanremo 2020. Mostra tutti i post

Diodato ha vinto il Festival di Sanremo 2020 con “Fai rumore”


Di Stefania Rocco

Diodato vince la 70esima edizione del Festival di Sanremo. Nel corso della serata finale, trasmessa sabato 8 febbraio, Amadeus ha proclamato il vincitore. Ad aggiudicarsi la vittoria tra i Big è stato proprio Diodato con la canzone "Fai rumore". Segue al secondo posto Francesco Gabbani con "Viceversa" e i Pinguini Tattici Nucleari con "Ringo Starr". Si conclude così Sanremo 2020, la prima edizione condotta da Amadeus con la partecipazione di Fiorello e con Tiziano Ferro ospite fisso. Questa edizione sarà ricordata anche per la squalifica di Bugo e Morgan, primo caso nella storia recente del Festival.

Chi è Diodato, il vincitore di Sanremo 2020

Antonio Diodato è un cantante 39enne di origini pugliesi i cui primi lavori sono stati realizzati a Stoccolma, città nella quale ha formato la band Swedish House Mafia insieme ai dj svedesi Sebastian Ingrosso e Steve Angello. Ha partecipato per la prima volta a Sanremo nel 2014 tra le Nuove Proposte dopo avere vinto l’MTV Italia Award nella categoria “Best New Generation”. A influenzare il suo stile sono artisti quali Pink Floyd, Fabrizio De André, Luigi Tenco, Domenico Modugno e Radiohead. Tra le canzoni con le quali ha avuto maggiore successo ci sono la cover di "Amore che vieni, amore che vai" di Fabrizio De Andrè e "Adesso", brano con il quale ha partecipato a Sanremo nel 2018.

Diodato vince Sanremo con la canzone "Fai rumore"

"Fai rumore", la canzone che ha fatto trionfare Diodato a Sanremo 2020, è un brano che parla di un amore il cui ricordo continua anche quando una storia finisce. Nonostante il protagonista del brano provi ad andare avanti dimenticando l'amore perduto, l'assenza diventa presenza, il silenzio diventa rumore e non è possibile ricacciarlo indietro. Una canzone che unisce tradizione e contemporaneità, regalando un brano sanremese ma impreziosito dalla particolarità del timbro di Diodato e dall'originalità del testo.

La storia d'amore finita con Levante

A Sanremo 2020 Diodato ha ritrovato Levante, artista con la quale ha vissuto una storia d’amore. A lei avrebbe dedicato la canzone “Cretino che sei”. Le voci di un flirt tra Diodato e Levante hanno cominciato a circolare nel 2017, ma i due non hanno mai confermato il legame. La cantante ne ha recentemente parlato in un'intervista che ha anticipato la partecipazione a Sanremo, ricordando l'intensità del loro legame finito: "Un amore bello che non si trova su Internet".

La classifica finale di Sanremo 2020

Diodato vince Sanremo 2020: la classifica completa

1. Diodato – Fai rumore

2. Francesco Gabbani – Viceversa

3. Pinguini Tattici Nucleari – Ringo Starr

4. Le Vibrazioni – Dov'è

5. Piero Pelù – Gigante

6. Tosca – Ho amato tutto

7. Elodie – Andromeda

8. Achille Lauro – Me ne frego

9. Irene Grandi – Finalmente io

10. Rancore – Eden

11. Raphael Gualazzi – Carioca

12. Levante – TikiBomBom

13. Anastasio – Rosso di rabbia

14. Alberto Urso – Come il sole ad est

15. Marco Masini – Il confronto

16. Paolo Jannacci – Voglio parlarti adesso

17. Rita Pavone – Niente (Resilienza 74)

18. Michele Zarrillo – Nell'estasi o nel fango

19. Enrico Nigiotti – Baciamo adesso

20. Giordana Angi – Come mia madre

21. Elettra Lamborghini – Musica (E il resto scompare)

22. Junior Cally – No grazie

23. Riki – Lo sappiamo entrambi

Sanremo 2020 e la squalifica di Bugo e Morgan

Bugo e Morgan si sono visti costretti ad abbandonare l'esperienza sanremese a metà strada. Nel corso della quarta serata, infatti, sono stati squalificati. A causare il provvedimento è stato Marco Castoldi. Una volta salito sul palco per eseguire il brano ‘Sincero', ha sostituito le parole della canzone con accuse rivolte a Bugo: "Le brutte intenzioni, la maleducazione, la tua brutta figura di ieri sera, la tua ingratitudine e la tua arroganza. Fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa. Certo il disordine è una forma d’arte, ma tu sai solo coltivare invidia. Ringrazia il cielo che sei su questo palco. Rispetta chi ti ci ha portato dentro". Bugo, indignato, ha lasciato il palco e per il regolamento questo è un ritiro a tutti gli effetti. I due sono stati squalificati.

I 24 Big del Festival di Sanremo 2020

Si conclude così il Festival di Sanremo 2020 che è stato caratterizzato da 24 canzoni. Ecco i Big che si sono contesi la vittoria: Michele Zarrillo (Nell'estasi e nel fango io); Elodie (Andromeda); Enrico Nigiotti (Baciami adesso); Irene Grandi (Finalmente io); Alberto Urso (Il sole ad est); Diodato (Fai rumore); Marco Masini (Il confronto); Piero Pelù (Gigante); Levante (Tikibombom); Achille Lauro (Me ne frego); Pinguini Tattici Nucleari (Ringo Starr); Junior Cally (No Grazie); Tosca (Ho amato tutto); Le vibrazioni (Dov'è); Raphael Gualazzi (Carioca); Francesco Gabbani (Viceversa); Rita Pavone (Niente – Resilienza 74); Anastasio (Rosso di rabbia); Riki (Lo sappiamo entrambi); Giordana Angi (Come mia madre); Paolo Jannacci (Voglio parlarti adesso); Elettra Lamborghini (Musica e il resto scompare); Rancore (Eden).

FONTE: https://music.fanpage.it/diodato-ha-vinto-il-festival-di-sanremo-2020-con-fai-rumore/

Sanremo, le ricercatrici che hanno isolato il coronavirus non ci saranno al Festival


Le ricercatrici che hanno isolato il coronavirus non saranno al Festival: “Siamo in emergenza”

Di Gennaro Marco Duello
https://tv.fanpage.it

Le tre ricercatrici che sono riuscite a isolare il coronavirus allo Spallanzani, codificando il materiale genetico del virus, non saranno al Festival di Sanremo per la prima serata prevista questa sera, 4 febbraio 2020. Lo conferma in una nota il Direttore Generale della struttura, Marta Branca, in risposta all'invito: "Vista la situazione di emergenza sanitaria in cui ci troviamo, non ci è possibile".

Questa è la replica del Direttore Generale dell'INMI Spallanzani, Marta Branca, in risposta all'invito giunto dalla direzione artistica: "Mi rammarico di non avere potuto accettare il lusinghiero invito alla partecipazione del personale di ricerca dell’Istituto da me diretto a partecipare al Festival di Sanremo, ma come certo comprenderà, visti i tempi stretti e la situazione di emergenza sanitaria in cui ci troviamo non è stato purtroppo possibile organizzare la partecipazione delle nostre ricercatrici. Porgo comunque anche a nome della d.ssa Capobianchi e del suo team i più sentiti ringraziamenti per la vostra attenzione".

Chi sono le tre ricercatrici che hanno isolato il virus

Le tre ricercatrici che hanno isolato il nuovo coronavirus sono Maria Rosaria Capobianchi, Francesca Colavita e Concetta Castilletti. La coordinatrice del team, Maria Rosaria Capobianchi, ha 67 anni, di Procida e dirige da 20 anni il laboratorio di virologia dell’istituto nazionale per le malattie infettive. Concetta Castilletti ha 56 anni, ragusana, ed è una ricercatrice con l'hobby per il basket. Aveva già vissuto l'esperienza della lotta alla Sars, al virus Ebola e al ceppo brasiliano Zika. La più giovane è Francesca Colavita, 30 anni, originaria di Campobasso, precaria con contratto in scadenza a novembre 2021. Durante l'epidemia di Ebola è partita diverse volte per la Liberia e la Sierra Leone.

FONTE: https://tv.fanpage.it/le-ricercatrici-che-hanno-isolato-il-coronavirus-non-saranno-al-festival-siamo-in-emergenza/

Sanremo 2020, Junior Cally rompe il silenzio: «Mi scuso se ho ferito qualcuno». Il plauso di Amadeus



«Moltissime persone, forse che si avvicinano al rap per la prima volta, si sono sentite ferite. Me ne dispiaccio profondamente, non era e non sarà mai mia intenzione ferire qualcuno». A dirlo in un post su Instagram è il rapper mascherato di Focene Junior Cally, uno dei 24 artisti Big in gara a Sanremo 2020 con il brano No grazie.
Il rapper è da giorni al centro delle polemiche e delle accuse di sessismo e di istigazione alla violenza sulle donne a causa di alcuni suoi testi scritti in passato, tra cui quello di Strega. Poche ore dopo il post su Instagram, è arrivato il plauso del presentatore del festival Amadeus: «Apprezzo le tue parole, non avevo dubbi sul tuo pensiero».

Le parole di Junior Cally

«È da qualche giorno che rifletto su quanto sta accadendo intorno a me. Quello che accade è che moltissime persone si sono sentite offese da alcuni testi da me composti in passato e dalle immagini che li hanno accompagnati», scrive Junior Cally in un post sul suo profilo Instagram
«Ho provato a spiegare che era un altro periodo della mia vita – prosegue il rapper – e che il rap ha un linguaggio descrittivo nel bene e nel male e rappresenta la cruda realtà come fosse un film».
JUNIOR CALLY – INSTAGRAM | Il post di scuse del rapper
«La cosa più importante che voglio ribadire è che la musica mi ha dato una speranza e mi ha salvato la vita in un momento in cui avevo una marea di problemi ed è solo la musica che voglio portare sul palco di Sanremo. Per questo ad Amadeus ho proposto un brano che non ha quei testi e quelle immagini, che non avrà accanto la parola “Explicit”», aggiunge Junior Cally.
«Trovo insopportabile la sola idea della violenza contro le donne, in ogni sua forma. Sono un ragazzo, un uomo che fa del rispetto, non solo delle donne, ma degli esseri umani uno dei suoi valori cardine. Mamma Flora è la persona più importante della mia vita e da qualche mese c’è Valentina al mio fianco: siamo complici, amici, ci amiamo e rispettiamo. Questa è la mia vita e questo spero sarà il mio Sanremo», chiosa infine il rapper. 
Dichiarazioni che arrivano a due settimane dall’inizio del Festival di Sanremo. In questi giorni si sono moltiplicati gli appelli di esponenti politici e cittadini comuni per chiedere che il rapper venga escluso da Sanremo. Sul caso è intervenuto anche il presidente di Vigilanza Rai e il consiglio regionale della Liguria.
RAIPLAY | Fotogramma di Junior Cally

Caso Novello-Sanremo, Amadeus spegne le polemiche: “Sono stato frainteso”


Di Gennaro Marco Duello

Amadeus prova a spegnere le polemiche dopo le frasi, considerate sessiste, all'indirizzo di Francesca Sofia Novello, fidanzata di Valentino Rossi: "Mi dispiace che sia stata interpretata malevolmente la mia frase, sono stato frainteso". Il conduttore e direttore artistico del Festival di Sanremo 2020 affida le sue parole all'ANSA. "Quel passo indietro", precisa Amadeus, "si riferiva alla scelta di Francesca di stare fuori da riflettori che inevitabilmente sono puntati su un campione come Valentino". 

Le parole di Amadeus

Il direttore artistico e conduttore del prossimo Festival di Sanremo 2020 ha ulteriormente precisato il suo punto di vista. Quel "passo indietro" era in riferimento alla sua discrezione. Ecco il pensiero completo di Amadeus:

Un'altra ragazza avrebbe forse potuto ‘cavalcare' tanta popolarità e invece Francesca ha scelto di essere più discreta, di rimanere più defilata. Tra l'altro Francesca stessa mi ha ringraziato, dicendomi che è proprio così: ‘Ama, sembra che tu mi conosca da anni'. Anche lei è rimasta stupita della polemica. Io avrei detto lo stesso anche del compagno di una donna famosa". Ma Sanremo è anche questo: ho imparato che bisogna stare attenti a ogni parola.

Il conduttore ha inoltre rivendicato di avere sensibilità e rispetto per le donne: "Lo possono testimoniare mia moglie, mia madre e mia figlia". E aggiunge: "Ho sempre avuto grande attenzione per i temi femminili: non a caso ho voluto sul palco tante donne diverse, con storie, ruoli, mestieri, esperienze diversi".

L'invito a Gessica Notaro

In riferimento alla violenza sulle donne, Amadeus ricorda l'intervento di Rula Jebreal e, inoltre, anche lo spazio per la testimonianza fondamentale di Gessica Notaro: "L'ho invitata e ci sono buone probabilità che venga". Nell'attesa del Festival, ormai a meno di un mese, per ora le polemiche sono chiuse. Forse.

FONTE: https://tv.fanpage.it/caso-novello-sanremo-amadeus-spegne-le-polemiche-sono-stato-frainteso/

NEWS, SITI CONSIGLIATI & BLOGROLL

VISUALIZZAZIONI TOTALI

Follow by Email

Contact Me

Nome

Email *

Messaggio *