Marchionne, il cordoglio di Berlusconi: "Lo avrei voluto alla guida dell'Italia"

Risultati immagini per marchionne berlusconi
Di Claudio Cartaldo
Anche Silvio Berlusconi saluta Sergio Marchionne, l'ex ad di Fca morto oggi.
Il manager italo-canadese, dopo il ricovero all'ospedale di Zurigo, è stato sostituito da Mike Manley alla guida della azienda automobilistica. Le sue condizioni erano state definite irreversibili e John Elkann era stato chiaro: "Sergio non tornerà". Il cav aveva già mandato un suo messaggio a quel manager che considerava il "numero 1" in Italia. E oggi, dopo la notizia del decesso, il leader di Forza Italia si è detto molto dispiaciuto per una perdita che colpisce tutto il Paese.
"Con Sergio Marchionne l'Italia perde non soltanto il più brillante dei suoi manager - dice Berlusconi ma una delle figure simbolo del nostro Paese. Ha rappresentato l'Italia migliore: quella operosa e concreta, seria e preparata, dotata di visione e capace di guardare al futuro. Un'Italia che non ha paura della competizione, sa affrontarla e vincerla grazie alla qualità del prodotto italiano e alla capacità creativa delle persone e delle imprese".
In una nota, il Cav ricorda come "Sergio Marchionne non ha soltanto salvato posti di lavoro in Italia, in una stagione di drammatici cambiamenti", ma ha anche "dimostrato che nell'epoca della globalizzazione dall'Italia possono ancora nascere sfide imprenditoriali di livello mondiale. La sua è la biografia di un italiano che ha costruito il successo con le sue forze e il suo impegno, attraverso la difficile strada dell'emigrazione, senza mai rinnegare lo stretto legame con la sua patria, le sue origini familiari, il rapporto speciale con l'arma dei Carabinieri, alla quale apparteneva il padre, e dalla quale ereditò il senso della disciplina e del sacrificio".
Poi Berlusconi torna a ripetere che, come disse una volta in passato, "mi sarebbe piaciuto vederlo alla guida del nostro Paese. Lo penso ancora: le caratteristiche di una persona straordinaria come Marchionne, la competenza, la preparazione, la capacità dimostrata di ottenere risultati importanti, sarebbero state preziose - se fosse stato disponibile - per ridare dignità alla politica".

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.