Breaking News

3/breakingnews/random
Visualizzazione post con etichetta citazioni. Mostra tutti i post

Gli occhi dell’anima


L’amore guarda non con gli occhi ma con l’anima.
(Sogno di una notte di mezza estate - William Shakespeare )

Risultati immagini per William Shakespeare















FONTE: http://www.ilnodogordiano.it/?p=17733

IL SEGRETO PER LIBERARE LA MENTE DAI PENSIERI NEGATIVI SECONDO BRUCE LEE



” Vi dirò il mio segreto per liberare la mente dai pensieri negativi. Quando un tale pensiero entra nella mia mente, lo visualizzo come se fosse scritto su un pezzo di carta



Quindi gli do mentalmente fuoco e lo visualizzo mentre brucia fino a diventare cenere.Il pensiero negativo è distrutto, e non entrerà più “.

IL PENSIERO DI CHURCHILL SULLA PRESSIONE FISCALE

Risultati immagini per winston churchill una nazione che si tassa nella speranza

Di Salvatore Santoru

Spesso e volentieri nel web viene riportata una storica dichiarazione che Winston Churchill fece sulla pressione fiscale.
Churchill disse che "Una nazione che si tassa nella speranza di diventare prospera, è come un uomo in piedi in un secchio che cerca di sollevarsi tirando il manico".

L'opinione di Churchill è indubbiamente attinente all'Italia di oggi, un paese dove la pressione fiscale è altissima ed essa non sta servendo granché a rendere la nazione tricolore prospera.
Inoltre, indubbiamente è una citazione interessante e importante che vale a seconda del contesto del paese cui può essere riferita e senza dimenticare l'approccio economico e politico liberal-conservatore di Churchill, approccio che può essere condiviso o meno e che non deve essere considerato "assolutizzante".

Tutto è Uno – Albert Einstein

Risultati immagini per wallpaper conscious
“Un essere umano è parte di un tutto che chiamiamo ‘universo’, una parte limitata nel tempo e nello spazio. Sperimenta se stesso, i pensieri e le sensazioni come qualcosa di separato dal resto, in quella che è una specie di illusione ottica della coscienza.


Questa illusione è una sorta di prigione che ci limita ai nostri desideri personali e all’affetto per le poche persone che ci sono più vicine."

FRASI E CITAZIONI DI FIDEL CASTRO


Risultati immagini per fidel castro

“La storia mi assolverà.” 

Non vi dico addio. Spero di combattere come un soldato delle idee.

“Le cause non sono sconfitte quando cadono gli uomini che le rappresentano.” 

“Le idee non hanno bisogno di armi, se sono in grado di convincere le grandi masse.” 

“Nessun vero rivoluzionario muore invano.” 

FONTI:

https://it.wikiquote.org/wiki/Fidel_Castro

http://www.frasicelebri.it/frasi-di/fidel-castro/

http://aforismi.meglio.it/aforismi-di.htm?n=Fidel+Castro

FRASI E CITAZIONI DI PENSIERO POSITIVO

Risultati immagini per POSITIVE ATTITUDE

Essere positivi non significa che si è sempre pervasi da un entusiasmo concentrabile e un sorriso incessante. Essere positivi è affrontare le avversità con la voglia di emergere, la fede che se solo lo si vuole tutto si puo’ affrontare.
Stephen Littleword, Piccole cose
*
Il pensiero può agire più e meglio delle mani e di qualunque altro mezzo di cui l’uomo si serve per le sue opere.
Questo accresce immensamente il suo raggio d’azione che non conosce barriere e distanze.
Il bene che può produrre in tal modo è incalcolabile e senza che nessuno lo sappia.
Amadeus Voldben, I Prodigi del Pensiero Positivo
Pensate che tutto quello che accade è quanto di meglio può accadere, perché diretto da una mano invisibile, in un disegno superiore che l’uomo troppo spesso non comprende.




Anche le cose spiacevoli che l’uomo chiama col nome di ” male ” hanno un fine di bene e tutto, poi, si risolverà in bene.
  • E difficile convincersi di ciò se non si ha una visione spirituale della vita. Ma è proprio questa visione che, trasformando le apparenze delle cose, dà la certezza che altri, vedendole dal basso, vede soltanto la loro ombra.
    Lavorate a difendere idee sane, di fede, di speranza, di amore. Date fiducia agli uomini depressi e avviliti.
    I pensieri sereni, costruttivi, sono di per sé un rimedio a un gran numero di mali come le idee nere, malinconiche.
    L’ottimismo da solo è l’antidoto delle peggiori malattie mentali. Il pessimismo, invece, è solo procuratore di disgrazie, malattie e miseria.
    Montate la guardia sulla soglia della vostra mente: non lasciate entrare nessun nemico della vostra serenità e del vostro progresso. Cacciateli senza pietà e sarete meravigliati del miglioramento totale che si produrrà nella vostra vita in poco tempo.
    L’abitudine di coltivare pensieri di salute, di energia, di vigore e di bene, facendone una realtà di ogni momento e considerandola come una verità eterna, è un meraviglioso tonico che vi darà la sensazione di una forza accresciuta e rinnovata.
    Amadeus Voldben, I Prodigi del Pensiero Positivo
    *
    La mente ha una strana capacità di tramutare i pensieri nel loro equivalente fisico. In base alla legge eterna dell’attrazione, i nostri pensieri si traducono sempre in cose materiali che ne riflettono la natura.
    Un atteggiamento mentale positivo è l’abitudine di vedere in tutte le situazioni spiacevoli che si incontrano altrettante opportunità per mettere alla prova la propria capacità di superarle tramite la ricerca del “seme di un beneficio equivalente”.
    Un atteggiamento mentale positivo è l’abitudine di valutare tutti i problemi, e di distinguere tra quelli che si possono e quelli che non si possono controllare.
    Chi ha un atteggiamento mentale positivo cerca di risolvere i problemi che può controllare, e fa in modo che gli altri, quelli che non può controllare, non trasformino il suo atteggiamento mentale da positivo in negativo.
    Un atteggiamento mentale positivo ci aiuta ad accettare le fragilità e le debolezze degli altri senza lasciarci condizionare dalla loro negatività, o lasciarci influenzare dal loro modo di pensare.
    Un atteggiamento mentale positivo è l’abitudine di agire con un scopo ben preciso, credendo fino in fondo sia nella bontà di quello scopo sia nella propria capacità di realizzarlo.
    È l’abitudine di andare oltre la lettera delle proprie responsabilità e di rendere, in modo affabile e cordiale, un servizio migliore e più accurato di quello che si è tenuti a rendere.
    Napoleon Hill, Con la tua mente puoi fare miracoli
    *
    Compassione, tolleranza e altruismo creano felicità e calma e perciò sono virtù essenzialmente spirituali. La religione viene dopo. In realtà, essa è destinata alla soddisfazione ed è l’ultima fonte di felicità. La religione prova semplicemente a rafforzare la felicità mentale. Forse il mio concetto di spiritualità coincide con il pensiero positivo.
    Dalai Lama, La via della tranquillità
    *
    Chi si preoccupa prima del necessario, si preoccupa solo più del necessario.
    La vita è una tavola imbandita. Basta con le cose amare! E’ arrivato il momento di gustare tutti gli altri sapori.
    Dobbiamo accettare di vivere la nostra rabbia verso il passato. Consideriamola come una potente alleata del cambiamento positivo.
    Quando riusciamo a ridere di una cosa che ci faceva arrabbiare, vuol dire che ha smesso di essere un problema.
    Rosario Alfano, Guarire dalle brutte esperienze
    *
    Il potere spirituale della volontà dell’ uomo è in grado di superare tutti gli ostacoli.
    Bruce Lee, Pensieri che colpiscono
    *
    Se potessimo alzare il vostro velo solo per un attimo per permettervi di vedere le meraviglie che vi attendono, smettereste di essere pessimisti. Come creatori, la vostra realtà è determinata dal punto di percezione da cui la osservate. Questo è molto più che pensare positivo: è l’arte della creazione consapevole.
    Steve Rother, Segnali di Luce
    *
    Iniziate cercando di cogliere la bellezza interiormente e la vedrete anche all’esterno, perché il mondo esteriore, oggettivo, altro non è che un riflesso del vostro mondo interiore, del vostro mondo soggettivo. Che si tratti della bellezza, dell’amore o della saggezza, è quasi inutile cercarli all’esterno se non avete cominciato a scoprirli in voi.
    Omraam Michaël Aïvanhov, Pensieri Quotidiani
    *
    Successo significa realizzare delle imprese in base ai nostri sforzi e alle nostre capacità. Una preparazione adeguata é la chiave del successo. Le nostre azioni non possono saperne di più dei nostri pensieri. Il nostro pensiero non puo’ saperne di più della nostra conoscenza.
    George S. Clason, L’uomo più Ricco di Babilonia
    *
    Non dobbiamo dimenticare che anche i pensieri positivi sono cibo per la mente, mentre i pensieri di qualsiasi altra natura sono velenosi per il corpo e la mente.
    Hai mai analizzato la tua dieta mentale?
    Consiste dei pensieri che nutri, nonché dei pensieri che ricevi attraverso il ravvicinato contatto mentale con i tuoi amici.
    Paramhansa Yogananda, Come essere sani e vitali
  • FONTE:http://www.frasiaforismi.com/frasi/frasi-pensiero-positivo/
  • FOTO:https://it.pinterest.com/biru04/pensiero-positivo/

'Perché il Male trionfi è sufficiente che i Buoni rinuncino all'azione'

Risultati immagini per Agosto

"Perché il Male trionfi è sufficiente che i Buoni rinuncino all'azione".*

* Citazione apparsa,tra l'altro, su Call of Duty 4: Modern Warfare e attribuita(erroneamente)allo scrittore Edmund Burke(1).


Note:

(1)https://it.wikiquote.org/wiki/Edmund_Burke#Attribuite

Il Successo



" Il successo è una somma di piccoli sforzi, giorno dopo giorno dopo giorno "

Robert Collier

Osho-Osservando il cielo azzurro


Osserva semplicemente il cielo azzurro e continua a osservare.
Non pensare, non dire che è bello. Non dire: “Com’è splendido!” Non fare apprezzamenti sul suo colore, non pensare affatto. Se inizi a pensare, ti sei bloccato. Ora i tuoi occhi non si stanno perdendo nell’azzurro, nell’azzurro infinito. Osserva semplicemente, e non pensare. Non creare parole: diventeranno barriere. Non dovresti nemmeno dire ‘cielo azzurro’. Non verbalizzare.
Dovrebbe essere solo uno sguardo puro e innocente che osserva il cielo azzurro. Non ha limiti; tu puoi continuare a guardare e, all’improvviso, poiché non esiste alcun oggetto, ma solo un vuoto, diventerai cosciente del tuo Sé. Perché se esiste un vuoto, i sensi diventano inutili. Essi servono solo se c’è un oggetto.





Se guardi un fiore, stai guardando un oggetto: il fiore c’è. Il cielo non c’è. Cosa intendiamo con ‘cielo’? Qualcosa che non c’è. Cielo vuol dire spazio. Tutti gli oggetti sono presenti nel cielo, ma il cielo non è un oggetto. È solo il vuoto, lo spazio in cui gli oggetti possono esistere. Il cielo, in se stesso, è puro vuoto. Osservalo.
Che accadrà? Nel vuoto, non ci sono oggetti che possano essere afferrati dai sensi. E poiché non ci sono oggetti da afferrare, a cui attaccarsi, i sensi diventano inutili. Se guardi il cielo azzurro, senza pensare, senza pensare, di colpo sentirai che ogni cosa è scomparsa: non c’è più nulla. In questa scomparsa, diventi consapevole di te stesso. Guardando il vuoto, diventi vuoto.



Il Libro dei Segreti Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere


Se osservi il vuoto, non c’è nulla che possa essere riflesso – o puoi dire anche che c’è solo il cielo azzurro e infinito. Se viene riflesso, se senti lo stesso cielo infinito all’interno, diventerai sereno, troverai la serenità dentro di te.
Come può la mente funzionare nel vuoto? Si ferma, scompare. Con questa scomparsa della mente – la mente che è tesa, preoccupata, colma di pensieri rilevanti e irrilevanti – con questa scomparsa della mente, serenità.
Tratto da: Osho, The Book of Secrets

“C’è una gioia speciale che ti aspetta: la troverai solo in ciò che ami fare"



C’è una gioia speciale che ti aspetta:  la troverai solo in ciò che ami fare,  ed essa renderà migliore la tua vita e quella di tante persone” 






Jhonny Mariotto-Vivi la Tua Passione

FONTE:https://riverberidisogniinframmentidivita.wordpress.com/category/jhonny-mariotto/


Vivi la Tua Passione Voto medio su 4 recensioni: Buono

Carl Gustav Jung:"E’ dal passato più remoto che viene creato il futuro"

«Quando alzate lo sguardo al cielo e vi meravigliate della bellezza delle stelle, queste vi appaiono non come sono ora, ma come furono innumerevoli milioni di anni fa. Stando alle apparenze, è una nuova stella quella che vedete risplendere, ma quella stella brillò per la prima volta quando in Egitto regnava Tutankhamon e può darsi che oggi non esista più. 




Se per miracolo tutte le stelle del cielo venissero spazzate via da un momento all’altro, noi continueremmo a vederle […] ancora: dopodicchè, forse, inizierebbe a scomparire la prima, e venti o cinquant’anni più tardi potrebbero seguirla altre, ma il cielo continuerebbe a starsene là come prima, e ci vorrebbero innumerevoli milioni di anni prima che svanisse l’ultima.


Lo «zarathustra» di Nietzsche. Seminario Tenuto nel 1934-­39. Vol. 3



Perciò noi viviamo sempre in tempi in cui cose che sono state esistono ancora. La sola cosa spiacevole è che non sia possibile vedere ciò che si trova nel futuro. Il nostro inconscio, però, è in qualche modo in anticipo rispetto ai nostri occhi e ha una qualche nozione delle cose che saranno, poiché è dal passato più remoto che viene creato il futuro.»
(C.G.Jung – dai seminari dello Zarathustra di Nietzsche tenuti del 1934-39. Edizioni B.Boringhieri, p.48-49, 2014)

"Tu sei l'Universo che esprime sé stesso"




" Tu sei l'universo che esprime sé stesso come umano per un breve passaggio "

Eckhart Tolle



Il mistero dell'Arte

Di Gabriele Porta
Di tanto in tanto è come una voce.
Qualcosa di lontano, che apre una finestra direttamente su quell’oscurità che sembra non avere mai tregua.
Come sprofondare all’interno del nostro Sé.
Come da bambini ci si perde in speranze smarrite e, quando ogni alito sembra spegnersi, arriva una visione. In un quadro, magari, appeso e dimenticato in lunghi corridoi di musei pietrificati. Ma, alle spalle di quei tormenti che ci portiamo dietro da bambini, improvvisamente si fa strada un tremito. È la salvezza che giunge dai Maestri-Magi.
L’arte è il singulto che si apre la via per una resurrezione dallo spasmo. Non saremo mai soli finché ci sarà un Botticelli o un Caravaggio da osservare. Melencolia I. Appunto.
Nulla e nessuno può andare nella deriva dell’oblio, insieme possiamo cogliere quell’acqua discendere sul viso. Nessuno torna indietro, dicevano. Non è vero, basta una Cavalcata dei Magi per tornare dagli Dèi. 
È sufficiente tuffarci come quell’uomo a Paestum si getta senza ritorno. 
Il Divino vuole tutto. 
Gli artisti ci accompagnano 
e ci aprono il sentiero 
che sembrava umbratile…
Più l’uomo coltiva le arti, meno fotte.
Si ha un divorzio sempre più sensibile fra lo spirito e il bruto.
Soltanto il bruto fotte bene, e chiavare è il lirismo del popolo.
Chiavare, è aspirare ad entrare in un altro, e l’artista non esce mai da se stesso.
(Charles Baudelaire, Il mio cuore messo a nudo,
Adelphi, 1983)
Quella espressione d’infernale ironia era forse accresciuta dal contrasto degli occhi brillantissimi, incastonati d’argento, con la patina di un verde nerastro di cui il tempo aveva coperto tutta la statua. Quegli occhi lucenti producevano una certa illusione di viva realtà, […] la statua costringeva coloro che la guardavano a calare gli occhi.
(Prosper Merimée, La Venere d’Ille, in Italo Calvino, Racconti fantastici dell’Ottocento,
Mondadori, 1983)
L’arte non descrive, perché non è in rapporto diretto con gli oggetti sensibili appartenenti al tessuto generale della rappresentazione, non ha con essi un collegamento naturale, omogeneo. Alle cose sensibili piuttosto essa ritorna, le ritrova, alla fine, per altre vie, venendo da una regione, e una mediazione, che ci è sconosciuta. La forma sensibile che si presenta nell’arte non è un punto di partenza, ma di arrivo.
(Giorgio Colli, Dopo Nietzsche,
Adelphi, 1979)
Il mare è la metafora di quel fondo da cui risale il flusso di immagini archetipiche che ammaliano come sirene chiunque si esponga alla loro azione.
(Patrizia Lorenzi, Nel segno della lontananza, in Anima,
Moretti e Vitali, 2000)
No, non posso più occuparmi di arte moderna. È troppo brutta. Perciò non voglio più saperne… I miei pazienti dipingono quadri simili a quelli degli artisti moderni: quando ci si trova in uno stato caotico, tutte le forme si dissolvono… Nella misura in cui si esprime una tensione verso ciò che è primario, quest’arte può avere un valore positivo. Ma la dissoluzione esige una sintesi. A me preoccupano sempre i cumuli di macerie, le rovine di ciò che è stato, i tentativi infantili di mettere mano al nuovo.
(William Mc Guire e R.F.C. Hull, Jung parla, L’inferno dell’iniziazione,
intervista a J.P.Hodin, Adelphi, 1995 – II ed. 1997)
Il divino Platone […] dice che l’amore non è soltanto una passione che sorge nelle anime ma sostiene che esso è un démone, di cui racconta l’origine e come e donde nacque.
(Plotino, Amore o Eros, in Breviario, III 5, 1,
a cura di Claudio Marcellino, Rusconi, 1997)
L’arte, la più seria e la più convulsa, è ascetismo, distacco dalla vita. E nell’artista […] il distacco dalla vita attuale prende origine o dall’impotenza a pascersi dell’apparente immediatezza, del torbido fluire del presente, facile preda per i volgari, dalla rinunzia a essere protagonista nell’azione, dall’inventare un’immagine e un’emozione sostitutiva, oppure dal disprezzo e dall’orrore per l’abisso dell’esistenza palpitante, da un disgusto d’istinto e da un pessimismo di fronte allo slancio espressivo delle configurazioni vitali. Nell’arte l’aspetto dell’allontanamento è quello decisivo, rivelatore.
(Giorgio Colli, Dopo Nietzsche,
Adelphi, 1979)

Tutte le cose sono collegate...



"Tutte le cose sono collegate, come il sangue che unisce una famiglia. Qualunque cosa capita alla terra, capita anche ai figli della terra. Non è stato l’uomo a tessere la tela della vita, egli ne è soltanto un filo. Qualunque cosa egli faccia alla tela, lo fa a se stesso."
 
Capriolo Zoppo (nativi americani)


L'amore non è un Bisogno



" L'amore non è un bisogno, ma un traboccare... L'amore è un lusso. E abbondanza. Significa possedere cosi tanta vita che non sai più cosa farne, quindi la condividi. Significa avere nel cuore infinite melodie da cantare; che qualcuno ascolti o no è irrilevante. Anche se nessuno ascolta, devi comunque cantare, devi danzare la tua danza "

Osho

Fonte:http://www.marcocanestrari.com/2015/03/lamore-non-e-un-bisogno.html

La democrazia reale



" La democrazia è la partecipazione di un popolo al proprio destino " 

Arthur Moeller van den Bruck

NEWS, SITI CONSIGLIATI & BLOGROLL

VISUALIZZAZIONI TOTALI

Follow by Email

Contact Me

Nome

Email *

Messaggio *