A Roma nessuna via intitolata a Giorgio Almirante: Raggi blocca tutto

A Roma nessuna via intitolata a Giorgio Almirante: Raggi blocca tutto

Risultati immagini per ROMA RAGGI VIA ALMIRANTE
Roma non avrà una via intitolata a Giorgio Almirante, storico esponente del Movimento Sociale Italiano. "Nessuna strada a Roma sarà dedicata a Giorgio Almirante. Domani stesso presenterò una mozione a mia prima firma". Così la sindaca Raggi in un tweet notturno dopo la decisione del Consiglio Comunale di ieri di votare una mozione per intitolare una via allo storico segretario del Msi.
"Giorgio Almirante firmò nel 1938 il Manifesto della razza e collaborò alla rivista 'La difesa della razza'. Nel 1944 Almirante firmava un manifesto in cui si decretava la fucilazione per tutti i partigiani che non avessero deposto le armi e non si fossero prontamente arresi. Per questo, e per molto altro, non posso immaginare di vivere in una città che intitola una strada o una piazza a quest'uomo". Così Luca Montuori, Assessore all'Urbanistica di Roma Capitale, su Facebook.

Un via per Almirante: polemiche

Come sono andate le cose ieri in Campidoglio? Tutto inizia con una mozione di Fratelli d'Italia, votata dal Movimento Cinque Stelle. Il documento del partito di Giorgia Meloni prevedeva infatti l'intitolazione di una via a Giorgio Almirante. Il voto nella seduta dell'assemblea capitolina di ieri, quando in aula  erano presenti i gruppi consiliari di Fratelli d'Italia, lista civica Con Giorgia e Movimento cinque stelle. I voti favorevoli sono stati 23, due gli astenuti e un contrario, la consigliera stellata Catini. Pd e Sinistra Italiana in quel momento non erano in aula in protesta contro l'assenza della sindaca che, invece di riferire sulla vicenda Stadio - come richiesto dai dem - ha scelto di andare a Porta a Porta.

Meloni esulta(va)

Giorgia Meloni affidava a Twitter la sua esultanza: "Roma avrà via Giorgio Almirante: grazie ad una mozione di FdI approvata oggi in Campidoglio, la Capitale renderà finalmente omaggio ad uno degli uomini piu' importanti nella storia della destra e della politica italiana. Un risultato storico di cui siamo fieri e orgogliosi".

Raggi a Porta a Porta

La sindaca da Bruno Vespa appare sorpresa: "Mi sorprende, non lo sapevo perchè sono qui da lei. Se lo condivido? Se l'Aula ha votato favorevolmente è perchè i consiglieri M5S si sono determinati in questo senso, quindi assolutamente sì, se hanno votato evidentemente vogliono intitolare una strada a questo personaggio. Il sindaco prende atto della volontà dell'Aula che è sovrana, come il Parlamento". Poi arriva la retromarcia con un tweet:

Pd: "Raggi sindaco a sua insaputa"

"La Raggi ci mette una toppa - attacca  Enzo Foschi, vice segretario regionale del Pd  - e solo oggi vieta la strada dedicata al razzista e fascista Almirante e votata anche dalla sua maggioranza dei 5 Stelle. Non possiamo che apprezzare questa decisione, anche se tardiva. Resta lo sgomento per un città non governata, dove la sindaca apprende dai giornali una così importante vergognosa iniziativa partorita dalla sua maggioranza. Purtroppo Roma ha una sindaca a sua insaputa."

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.