Page Nav

HIDE

Gradient Skin

Gradient_Skin

Breaking News

latest

Giuseppe Conte al Bambin Gesù suona la chitarra “bloccata”, ma la foto social è fake news. Morani (Pd) la rilancia, poi le scuse

IL FATTO QUOTIDIANO Una foto immortala il presidente del Consiglio  Giuseppe Conte  intento a  suonare la chitarra  ma qualcosa non q...

Una foto immortala il presidente del Consiglio Giuseppe Conte intento a suonare la chitarra ma qualcosa non quadra nello scatto: c’è infatti il capotasto prima della sua mano con l’accordo in “la minore”, cosa che rende impossibile far suonare lo strumento.”Fare finta di suonare la chitarra equivale a fare finta di essere il presidente del Consiglio. Falso come il governo”, scrive qualcuno su Twitter condividendo lo scatto, che diventa presto virale. Ma è un fotomontaggio. Succede tutto dopo la visita del premier ai bambini dell’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma, dove si è intrattenuto con i piccoli degenti e ha suonato per loro: la scena è stata immortalata con una foto pubblicata dallo stesso presidente del Consiglio sul suo profilo Instagram. Ma nella foto originale la tastiera della chitarra è libera.

A notare il “ritocchino” nella foto è stato il blogger David Puente, specializzato nello smascherare le bufale, che subito ha fatto notare la cosa sul suo blog. Ma nel frattempo lo scatto falsificato viene condiviso anche dalla deputata del Partito Democratico Alessia Morani, che ha scritto su Twitter: “È tutto meravigliosamente finto. D’altronde #Conte finge di fare il presidente del Consiglio e può fingersi anche chitarrista”, dando così grande visibilità alla cosa. Immediata la reazione del Movimento 5 Stelle: “Morani vergognati e chiedi pubblicamente scusa. Chiedeteglielo anche voi utilizzando l’hashtag #MoraniChiediScusa”, ha scritto il capogruppo alla Camera Francesco D’Uva. Così nel pomeriggio sono arrivate le sue scuse: “Ho eliminato il tweet su Conte dove c’era una foto che avevo preso sui social: voleva essere un tweet ironico sull’operato del Presidente del Consiglio ma mi è uscito evidentemente male. Mi spiace se si è creato un equivoco. Non era mia intenzione e me ne scuso”, ha scritto su Twitter.

Nessun commento

Partecipa alla discussione

ALTRI ARTICOLI