Follow by Email

Total Pageviews

ULTIMI ARTICOLI

Blog Archive

SITI E BLOG CONSIGLIATI(ITA-INTERNAZIONALI)

Followers su Blogger

Translate

La Scienza della Persuasione
Cosa ci rivela il cervello sul nostro potere di cambiare gli altri
€ 15

|Informazione Consapevole, L'Informazione Libera E Indipendente|

Che cos'è la proattività

Share it:
Immagine correlata

La proattività o approccio proattivo, riferita al comportamento organizzativo nelle attività industriali o nella psicologia organizzativa, si riferisce a una modalità anticipatoria, orientata al cambiamento e ad auto-iniziativa, in particolari situazioni, nei luoghi di lavoro




Etimologicamente la parola è composta da un prefisso di origine greca "pro-" (che significa "prima") e da una radice derivante dal latino, "attiva". Il comportamento proattivo implica quindi l'agire in anticipo per una situazione futura, piuttosto che reagire. Significa quindi prendere il controllo e far accadere le cose piuttosto che adattarsi a una situazione o attendere che qualcosa accada. Un dipendente proattivo non ha bisogno di essere invitato ad agire né ha bisogno di istruzioni dettagliate. Un comportamento proattivo può essere in contrasto con altri comportamenti richiesti dall'azienda, come la competenza, oppure altri requisiti prevedibili per lo svolgimento dell'attività lavorativa quali l'adattabilità, il saper affrontare con successo il cambiamento avviato da altri nell'organizzazione. Per meglio rendere comprensibile la differenza fra le due tipologie comportamentali si può asserire che l'adattabilità risponde al cambiamento in atto mentre la proattività avvia il cambiamento.
Allo stesso modo, i comportamenti etichettati come comportamenti di cittadinanza organizzativa (OCB) possono essere eseguiti in modo proattivo o passivamente. Ad esempio, un comportamento proattivo OCB fa sì che si possa offrire aiuto ai collaboratori prima che essi lo richiedano. L'approccio proattivo non si limita a comportamenti da prestazione aggiuntiva. I dipendenti possono, infatti, essere proattivi nel loro ruolo così come l'azienda l'ha previsto (ad esempio individuando autonomamente diverse modalità per svolgere un compito fondamentale e ottenendo risultati di maggiore efficienza).
Share it:

Economia

lavoro

proattività

psicologia

psicologia del lavoro

Post A Comment:

0 comments:

Partecipa alla discussione