Sedici condanne tra i no Tav per gli scontri con le forze dell’ordine del giugno 2015

Risultati immagini per no tav

Di Irene Famà

Sedici condanne e tre assoluzioni: si è concluso così il processo ad attivisti e simpatizzanti NoTav per gli scontri con le forze dell’ordine del 28 giugno 2015 a Chiomonte, durante una manifestazione in Valle di Susa. Le pene ammontano a 30 anni di reclusione. 


Il pubblico ministero Antonio Rinaudo ne aveva chiesti circa 70. La condanna più alta e 3 anni 10 mesi e 10 giorni. A Nicoletta Dosio, 73 anni, insegnante di greco in pensione, storica attivista No Tav, sono stati inflitti un anno, 8 mesi e 10 giorni. Un’altra esponente di lungo corso del movimento, Marisa Meyer, è stata assolta.  


Alla lettura del dispositivo erano presenti numerosi amici degli imputati e tra il pubblico c’era anche Francesca Frediani, consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle. 

Posta un commento

Partecipa alla discussione

Informazione Consapevole, l'informazione libera e Indipendente