Alessandro Di Battista: "La Lega deve restituire i soldi fino all'ultimo centesimo"

Risultati immagini per alessandro di battista ansa

Huff Post
La Lega "deve restituire fino all'ultimo centesimo il maltolto: non c'entra niente il processo politico, ma quando mai? Se fossi un militante della Lega gli chiederei di restituirli perché sono soldi dei cittadini. Iniziassero i parlamentari trombati della Lega a restituire l'assegno di fine mandato come ho fatto io. Per me la Lega deve restituire, punto. Perché le sentenze si rispettano perché quei quattrini sono anche miei". Lo dice Alessandro Di Battista (M5s) a Otto e mezzo, parlando dei 49 milioni di fondi della Lega.
Se sulla nazionalizzazione di Autostrade, dice ancora Di Battista, "la Lega si tirasse indietro si sputtanerebbe. Mi auguro che non segua Giorgetti che rappresenta l'ala maroniana della Lega. E poi conflitto d'interessi e altri diritti sociali". La Lega "si sputtana" anche se ferma la riforma anticorruzione di Bonafede, "mi auguro non lo faccia".
"Sondaggi danno la Lega avanti al Movimento 5 stelle? Penso che Salvini sia pompato dal sistema mediatico in maniera vergognosa. - continua Di Battista -. Specie Repubblica dice che è fascista pero si comporta come l'istituto Luce con Mussolini ma alla fine conteranno i fatti".
Di Battista parla anche dell'Ilva: "Sull'Ilva - dice - nella condizione data, Luigi ha fatto il massimo, gli ho fatto i complimenti in privato. So che avrebbe voluto fermare la gara, ma non ha trovato modo, ha fatto il meglio possibile. Non aveva altra strada. Capisco la rabbia di molti tarantini, ma non c'era altro modo e ora serve un decreto salva Taranto che non è mai stato fatto".
Sul concorso universitario del premier Giuseppe Conte, dice: "Conte ed il concorso alla Sapienza? Mi sembra una cosa normale. Ha fatto domanda prima di diventare premier mi sembra risibile che i giornaloni diano spazio a questa vicenda. Una stronzata".
L'ex deputato dei 5 stelle continua: "Se il governo durerà 5 anni? Non lo so, mi auguro che faccia cose buone e nei primi cento giorni si è fatto tanto. Con il Pd non si sarebbero cancellati i vitalizi e non si sarebbe approvato il decreto dignità. Io non devo difenderlo per forza ma lo sostengo perché penso che solo con questo governo si possano garantire certi diritti anche se non faccio parte della Lega e non amo particolarmente Salvini".

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.