Breaking News

6/breakingnews/random

LA CINA AFFRONTA IL MAGGIOR FALLIMENTO DEGLI ULTIMI 20 ANNI

1 commento

Di Fabio Lugano

Dopo due Bank Run nell’arco di 15 giorni la Cina si prepara ad quello che è il più grande fallimento di una società, partecipata dallo stato, negli ultimi 20 anni.
Tewoo group è una conglomerata controllata dallo stato cinese, con un’attività diffusa in una serie di settori industriali molto ampi e diversificati, dalla logistica, alle infrastrutture alle auto, al minerario ai porti. Non parliamo di una media realtà locale, ma della 132ima società mondiale secondo la classifica Fortune 500, più grande di China Telecommunications e di Citic group.
Questa società ha offerto i propri creditori un grande piano di ristrutturazione del debito con forti perdite per i creditori ed un concambio obbligazionario che prevede la sostituzione con obbligazioni a scadenza più lunga e minori ritorni. Un piano di ristrutturazione finanziaria profondo e doloroso, che indica come ormai lo Stato non voglia più coprire le perdite delle proprie società in eterno. Eppure qui parliamo di una società con 66 miliardi di dollari di  ricavi ed un magro utile da 129 milioni annui e 17 mila dipendenti.
L’indicazione è importante: ci sarà un vero e proprio default sui titoli soprattutto di quello in dollari da 300 milioni scadente il 16 dicembre. Gli investitori hanno poco tempo per decidere se accettare una perdita secca del 64% o un piano di rientro a lungo termine in quello che è un vero e proprio default. 
Ormai appare chiaro che  anche le società di stato cinesi non sono esenti non tanto dai problemi, quelli di Tewoo erano noti addirittura da aprile, con i primi default limitati sui pagamenti la scorsa estate. In primavera la società aveva dovuto vendere alcune delle proprie scorte di rame ad un prezzo al di sotto di quello di mercato per poter raccogliere dei fondi finanziari.
La Tewoo è la società più importante della regione del Tanjin e la sua crisi non è altro che il riflettersi della crisi di un’intera regione, come indica l’andamento della crescita del PIL regionale.

Tewoo può essere il primo caso di grande conglomerata di stato cinese a ristrutturare il proprio debito. Una situazione pericolosa sia per la finanza cinese, sia per quella internazionale.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

1 commento

Partecipa alla discussione

NEWS, SITI CONSIGLIATI & BLOGROLL

VISUALIZZAZIONI TOTALI

Follow by Email

Contact Me

Nome

Email *

Messaggio *