Breaking News

3/breakingnews/random
Visualizzazione post con etichetta rock. Mostra tutti i post

PolPastrello // PolPosition è il nuovo EP di cover!


POLPASTRELLO- POLPOSITION

         E' IL NUOVO EP DI COVER 

Uscito il 22 Maggio PolPosition rappresenta un tributo di PolPastrello alla musica.
La scaletta è composta da 6 cover in inglese e una poesia in italiano.
Ogni canzone è stata scelta dall’artista come rappresentazione di un inizio.
"Johnny B. Goode" di Chuck Berry e “Fever" di Peggy Lee hanno spinto il cantautore a iniziare a ballare dance swing, mentre "Come Together" dei Beatles è stata la canzone che ha plasmato il pensiero musicale di PolPastrello.
"More Than Words" degli Extreme è la chiave per comprendere l’amore e “Wish You Were Here” dei Pink Floyd già presente in cuffia nei primi anni di vita grazie al padre, grande fan della band Inglese.
“I Wanna Be Like You”, celebre brano del cartone Disney “Il Libro della Giungla” cantato di Louis Prima, è semplicemente la canzone preferita dell’artista.
Infine la scelta della poesia “Ti Auguro Tempo” di Elli Michler riassume il concetto di come il tempo speso e donato sia una delle caratteristiche più importanti nella formazione musicale di un artista.

Il disco rompe il ghiaccio con potenza e carisma e sfuma pian piano con leggerezza e calore.
PolPosition è disponibile su tutte le maggiori piattaforme streaming e digital stores


Spotify: https://spoti.fi/2B04aEl
iTunes: https://apple.co/3gkHlLJ
Google Play: https://bit.ly/2WYLMnK
Deezer: https://bit.ly/2TBrxKO
Amazon Music: https://amzn.to/3efGA4B

 

PolPastrello, alias Simone Pastrello, è nato a Mestre in provincia di Venezia.
Cresce con la curiosità per la musica cominciando a comporre i suoi primi brani a 12 anni dopo aver scoperto i Beatles; da qui di sviluppa la sua ossessione per la ricerca del suono e per l’eclettismo.
Dopo anni di esperienza live con molte band, nel 2018 nasce il suo progetto da solista, pubblicando i singoli “Non ho Tempo di Cantare”, “Il Colore della Felicità” e la fortunatissima “15-6”.
Collabora inoltre con vari artisti nel ruolo di autore, compositore o voce, come nel caso di “Imperfetto” di Skyline Overdrive.
Il 22 novembre 2019 è uscito il singolo "Simone" e il 31 Gennaio 2020 l'ultimissimo "Stai Parlando con Me?"

The Royal State // "Black Sails" è il terzo estratto dall'album "Off The Shore"


THE ROYAL STATE- BLACK SAILS 
E' IL TERZO ESTRATTO DALL'ALBUM OFF THE SHORE USCITO IL 23 MAGGIO
Black Sails, nuovo singolo di the Royal State, è il terzo estratto dall'album appena uscito Off The Shore.
Il brano è il più importante e significativo di tutto il disco e descrive la fase di transizione tra una vecchia vita e la scoperta di opportunità alle quali non si aveva mai pensato prima.
Un salto nel vuoto che da una parte eccita e dall'altra terrorizza.
Il video che accompagna la traccia è stato girato e prodotto da Vincenzo Mario Cristi.

The Royal State è una band nata nel Marzo 2018 e vede le sue radici nel progetto solista di Federico Pegan, compositore delle musiche ed autore dei testi.
I generi Pop, Rock, Acoustic e Folk sono i prevalenti in questa formazione ma dato il background variegato dei suoi componenti le influenze musicali sono molteplici.
A completare la formazione live: Matteo Noto (chitarra solista), Lorenzo Guidobaldi (basso), Matteo Di Stefano (tastiere) e Andrea Geremia (batteria).
La band parte da subito con la registrazione del primo disco “Off The Shore”, prodotto, mixato e masterizzato da Vincenzo Mario Cristi (VanillaSky), dal quale vengono estratti i singoli The Pretending ManOther Side e l'ultimissimo Black Sails.
The Royal State contemporaneamente alla produzione del primo LP, affianca un' intensa attività live.


VIDEO: 

THE LUX, ecco "Tonight" in versione acustica


THE LUX- TONIGHT
E' LA VERSIONE ACUSTICA DI UNO DEI BRANI PIU' SIGNIFICATIVI DELLA BAND

Tonight è un pezzo che ha l'intento di trasmettere serenità e spensieratezza a chi lo ascolta.
Parla di serate tra amici e di divertimento in compagnia, ciò che più manca in questo momento a tutti noi. Per sentirci più uniti e vicini i THE LUX hanno deciso di riproporlo in versione acustica registrandolo da casa, perché è uno dei brani più significativi della band.
Da Tonight viene anche il motto che riproposto dai quattro nelle occasioni più importanti:

"Tonight it's gonna be alright!"

Questo il messaggio diretto a tutti: andrà tutto bene e torneremo a divertirci e a suonare tutti insieme!

 

"The", come l'articolo brit per eccellenza.
"Lux" come Luzzara, il luogo delle origini.
I "The Lux" sono Filippo Ferrigo (cantante e compositore), Giorgio Ferrari (chitarra solista), Francesco Masetti (basso) e Nicola Brighenti (batteria).
Il progetto indie vede la luce nel 2015 quando “l'english melancholy” di Filippo, che si ispira alla scena mainstream londinese degli anni 90, si unisce all'energia metal di Giorgio, al groove di Francesco e all'eleganza ritmica di Nicola, fino a creare un sound pop-rock grezzo e deciso che immerge le radici del brit rock.
Nell’anno seguente la band dà alla luce il suo primo lavoro, la demo “Heart of Stone” e nel corso dello stesso partecipa allo Zocca’n’Roll contest di radio Krock e nel 2017 all’Emergenza Festival.
Sempre nel 2017 ha inizio la registrazione in studio di Moodular, una raccolta di 6 tracce che, nonostante abbiano in comune il forte sound british che da sempre caratterizza il gruppo, sono ispirate dall'unione di diversi generi musicali.
Il titolo e le canzoni infatti vogliono dare all'ascoltatore l'opportunità di interpretare le varie sfumature raccolte nei brani e il cambio di umore (Mood) delle stesse.
Da Moodular viene estratto il singolo d'esordio 'You Bring Me Down'.

Link al Video: 

Bad Profile, One More Time è il singolo di debutto


BAD PROFILE- ONE MORE TIME
 
E' IL SINGOLO DI DEBUTTO TRATTO DALL' OMONIMO EP 


One More Time è la title track del primo EP dei Bad Profile.
Ispirato in parte alla lettura del romanzo La 25esima Ora di David Benioff, è un brano che racconta una storia d’amore triste e malata con un finale amaro, in cui l’essersi persi di vista per decisioni affrettate e istintive ha consumato il tempo a disposizione per sistemare le cose, perdendo definitivamente la speranza di riconciliazione e lasciando spazio solo a sogni inconcludenti.
L’arrangiamento del brano, volutamente pop punk rock, dà un tocco di orecchiabilità ai suoni distorti e graffianti tipici della band.


In un garage post-industriale di via Borsieri in Milano, nel luglio del 2018 nascono i Bad Profile. Un progetto rock che fonde su di un’unica tela la rabbia del grunge, il groove del funky, la cattiveria del punk e la leggerezza del pop. Una contaminazione non solo di generi, ma di anime differenti che atterra su una sonorità Alternative Rock dal sapore underground e dalle sembianze californiane.
Nel giro di un solo anno la band compone oltre venti brani inediti e portano i loro live e si esibiscono sui palchi più noti della
scena underground come l’Alcatraz di Milano, il Craft di Barcellona e, nel dicembre 2019, il leggendario Whisky A Go Go di Los Angeles dove Randy Holden li sceglie come band di apertura per la sua data Californiana.
Anche i primi mesi del 2020 si confermano determinanti per la carriera della band. Nella prima settimana di gennaio, infatti, vengono inclusi nel cast del 33° Sanremo Rock Festival e a febbraio iniziano una nuova collaborazione con l’Ufficio Stampa SONYCA.
Nell’Aprile 2020, la svolta: Bad Profile entrano a far parte della famiglia di Sorry Mom!.
Sotto la produzione di Chicco Santulli, la direzione artistica di Marco Biondi ed il mixaggio di Franco Cufone, la band entra cosiÌ in studio per registrare ONE MORE TIME, un EP composto da cinque brani in cui emerge il DNA artistico della band e lascia presagire future evoluzioni proiettate ad una continua innovazione delle sonorità senza mai distogliere lo sguardo dalla storia e dai miti del rock.



Link al Video: https://www.youtube.com/watch?v=C0_uhcVfEnI&feature=youtu.be

Evolve Alba, "Rincorrimi" è il nuovo singolo


Il brano Rincorrimi parla di una storia d'amore e descrive l'esatto attimo in cui i due amanti arrivano ad un bivio, là dove stanno per perdersi.
Solo nel momento della rottura uno dei due cerca di fermare questo solco e spiegare perché, cambiando le velocità ed abbandonando la paura, potrebbe riesplodere l'infinito di questa storia

...e allora "Rincorrimi, più forte"!

Il brano è accompagnato da un videoclip al quale è strettamente legato e mostra la “rincorsa” dei due amanti nel cercare di comunicare il loro messaggio, dove il cambio di velocità è espresso con colori e posizioni differenti.

Il percorso degli Evolve Alba parte nel 2018 da un'idea di Nicola Lazzaro (Chitarra / Voce / Synth) e Nicola Ongania (Chitarra solista), al quale si uniscono Luigi Carrai (Batteria) e la polistrumentista Melissa Sgorlon (Basso/Cori).

Gli Evolve Alba si distinguono per un'impronta Elettronica e Rock, a volte vicina alla Rock Dance, sempre con la voglia di urlare al mondo che qualcosa non funziona, o che funziona così bene da poter estinguere in fretta il pianeta.

Link al Video: 
https://www.youtube.com/watch?v=AJdUEp0EmcE

ASCOLTA "RINCORRIMI"

Spotify https://sptfy.com/967D
Itunes https://music.apple.com/us/album/rincorrimi-radio-edit/1497327429?i=1497327432
Amazon https://bit.ly/Rincorrimi-AmazonMusic
Google Play https://bit.ly/Rincorrimi-googleplay


Facebook - https://www.facebook.com/EvolveAlba
Instagram - https://www.instagram.com/evolvealba/
Web - https://www.evolvealba.it/

www.facebook.com/sorrymom.it
www.sorrymom.it

Esperia - è uscito il nuovo singolo “Nel fashion string quartet”



Terzo singolo uscito per la band marchigiana Esperia (dopo la pubblicazione di ben 4 album). Questa volta gli artisti del pesarese hanno fatto le cose in una veste insolita per il loro genere (rock), si sono avvalsi di una formazione per loro musicalmente inedita...Il testo di questo ultimo singolo è stato scritto da Tommaso Gentili, mentre per le musiche, la band, è ricorsa ad un vero e proprio quartetto d'archi. 

Questo pezzo è la versione di un loro brano precedente, appunto “Nel fashion”, uscito nell'ultimo cd "Tutti al party" in veste elettrica.
E' stata una scommessa, perché per finanziare il brano, i quattro componenti, si sono avvalsi della piattaforma "musicraiser".

Grazie al sostegno dei loro amici e fans ed alle loro donazioni, essi hanno potuto fare uscire questa piccola “perla”. Una grande soddisfazione è arrivata con questo brano. Sul video igtv del social instagram, un piccolo riconoscimento è arrivato dal grande maestro Carlo Ponti. Il figlio della grandissima Sophia Loren ha apprezzato questo brano, e questo ha riempito di soddisfazione la band marchigiana.

Link al video:

Credits e line up:
Testo di Tommaso Gentili

Composto e arrangiato da Francesco Ripanti e Lorenzo Cecconi

Registrato al “The Convent recording studio” di Livio Boccioni

Violino: Federica Bassani

Violino e Viola: Michele Bartolucci

Violoncello: Gabriele Felici

web links:
official site : www.esperiaonline.it

Lift – “Tutto è possibile”: online il videoclip




Tutto è Possibile è un brano estratto dall’album Il Primo Album in Italiano dei Lift. Dopo il video de Il Profumo d’Estate e quello di Lo dice Freud (È solo un Incubo) con il quale è stato inaugurato il canale ufficiale VEVO su Youtube, la band horse-pop altotiberina ha deciso di confezionare una nuova videoclip mettendo insieme alcune delle più belle immagini a disposizione, soprattutto relative alle più importanti esibizioni live del recente passato. Saranno infatti proprio gli spettacoli dal vivo, così come li conoscevamo, che mancheranno alla musica nella prossima estate, praticamente in tutto il mondo.

 I palchi allestiti, le piazze gremite di spettatori, l'allegria, le emozioni e l'energia della musica dal vivo, con la loro assenza, contribuiranno a rendere ancora più difficile quella che viene ormai comunemente definita "la ripartenza". Si cerca allora un po' di emozioni nei ricordi con l'aspettativa di vivere ancora certi momenti.

L'iniziativa #TimeChallenge promossa da DistrArte festival ha quindi innescato la scintilla che ha spinto i Lift alla realizzazione di questo ultimo video.
Il brano collegato è un chiaro messaggio di speranza, ovviamente concepito in un momento in cui tutto quello che sta succedendo intorno a noi era inimmaginabile, ma calzante nel ritmo e ricco di quell'energia necessaria a spingere le tre parole del titolo: Tutto è Possibile!
Il pezzo è stato prodotto in collaborazione con Qhuaxapelo Music Lab e Federico Valeri.

Il video è stato realizzato direttamente dalla band utilizzando il materiale gentilmente fornito da fotografi professionisti ed occasionali. Hanno quindi contribuito Alessio Di BuòStefano Guerrini, Paolo Giulietti, Michele Gregori, Luca Pacciarini e Cristina Cardone.
Nel video anche immagini con i due batteristi più importanti della storia della band: Marco Bindella e Francesco Cecconi.


web links:

"I'll be fine", la delicata e introspettiva ballata dei Love Ghost


Di Salvatore Santoru

"I'll be fine" è il nuovo singolo dei Love Ghost, una band alternative rock originaria di Los Angeles(1).
La canzone è una ballata decisamente introspettiva, delicata e profonda.

Dal punto di vista strettamente musicale, il singolo è incentrato su sonorità pop-rock con venature elettroniche.
Inoltre, oltre alla già citata influenza del pop-rock contemporaneo, si sente l'influenza vocale e ritmica dell'alternative rock e del post-grunge anni 90/primi 2000.



Oltre a ciò, il brano presenta anche e sopratutto chiare influenze sonore di matrice indie rock e risente delle influenze delle 'hard rock ballads' molto diffuse nei primi anni 90.
Il brano affronta il tema del disagio e della solitudine esistenziale, sopratutto quella giovanile.
La stessa canzone è stata scritta per sensibilizzare, senza eccessivi stigmi sociali, sul tema della depressione e dell'angoscia esistenziale.

In linea di massima, si tratta di un ottimo brano magistralmente prodotto e registrato.
Anche il video del singolo risulta essere di alta qualità e, inoltre, decisamente ben fatto.

NOTA:

(1) https://www.informazioneconsapevole.com/2020/05/love-ghost-e-uscito-il-loro-nuovo.html

Love Ghost, è uscito il loro nuovo singolo "I'll be fine"



Love Ghost è una rock band di Los Angeles. Il loro singolo “Let It All Burn” può essere trovato nella playlist ufficiale di Spotify “New Noise”, nelle playlist ufficiali di Apple Music “Breaking Hard Rock” e “Fresh Blood”, e molte, molte altre.

La band è composta da Finnegan Bell (chitarra e voce solista), Ryan Stevens (basso, voce di sottofondo), Samson Young (batteria e voce di sottofondo), Daniel Alcala (chitarra) e Cory Batchler (tastiere).

Nel 2019 hanno girato l’Irlanda, il Giappone (11 spettacoli a Tokyo, Osaka, Kobe e Kyoto), ed erano una delle band sul palco principale al Festivalfff di Ambato, Ecuador. Love Ghost ha vinto numerosi premi tra cui la migliore rock band alternativa (Hollywood Music in Media Award), il premio Jean Luc Goddard (un premio annuale da Cult Critic Magazine) e premi in oltre 50 festival cinematografici in tutto il mondo per i loro video musicali. La band ha aperto per Buckcherry, Berlino, Smash Mouth, The Young Dubliners, The Tubes, Fuel, The Wallows, Ozomatli e il cantautore irlandese Mundy.

Presentazione di “I’ll be fine”:
La band di Los Angeles Love Ghost ha pubblicato il suo nuovo singolo introspettivo “I’ll Be Fine”, per il Mental Health Awareness Month. Danny Sabre (The Rolling Stones, Alice Cooper, the Charlatans, Public Enemy) ha prodotto influenze di rock, rap e trap per trasmettere i sentimenti di solitudine e angoscia che deriva dall'essere un adolescente. "'I'm Be Fine' è una canzone sulla depressione e sull'isolamento".

Questa canzone è stata scritta e registrata mesi prima della crisi COVID-19, ma i temi risuonano ora più che mai con l'isolamento forzato e la mancanza di connessione umana, a causa dell’isolamento forzato. Sebbene la canzone affronti alcuni temi oscuri, ha una generale sensazione di speranza e alla fine della giornata, andrà tutto bene. 

Con l'uscita di questo nuovo singolo Love Ghost spera di contribuire alla conversazione sulla salute mentale e al mese di sensibilizzazione sulla salute mentale. È solo affrontando questi problemi che lo stigma sulla salute mentale inizia a diminuire, dando a più persone il coraggio di chiedere aiuto.

web links:

Le Bisce // "Il Tempo dell'Attesa" è il nuovo singolo


LE BISCE- IL TEMPO DELL'ATTESA
 
E' IL NUOVO SINGOLO DELLA BAND LODIGIANA
 
 
Se ci soffermiamo a pensare alle nostre vite, ci rendiamo conto di quanto tempo passiamo ad aspettare, impotenti, che si concretizzi un fatto, che sia una risposta ad una candidatura, l’arrivo di un treno, l’uscita con la ragazza...
"Il Tempo dell'Attesa", nuovo singolo de "Le Bisce" racconta proprio come questo tempo di impotenza può essere tempo perso o tempo a disposizione, dipende solo da noi.
In questo periodo particolare di pandemia, l’attesa e il tempo assumono un significato ancora più profondo.
Il video che accompagna il brano vuole essere un toccante spaccato del momento che stiamo vivendo e mostra le immagini del nostro Bel Paese, ma non solo, come sono adesso, completamente deserte. Per la realizzazione dello stesso, la band ha coinvolto un centinaio di persone a testimoniare vicinanza e unità in un momento che ci costringe alla distanza forzata.
 
Le Bisce nascono nel 2017 dalle ceneri dei Greedo, punk rock band lodigiana che vanta collaborazioni internazionali.
L'esigenza di uscire da una nicchia che iniziava a stare stretta, li porta ad evolvere il loro sound in una miscela tra rock, punk, dance e soprattutto pop, il tutto accompagnato da testi in italiano con l'intenzione di comunicare concetti profondi utilizzando un linguaggio semplice e diretto con un approccio irriverente e talvolta dissacrante.
Dopo un periodo di assestamento, a Damiano Bonvini (voce, chitarra e autore dei brani) e Paolo Cogni (chitarra voce e co autore) si sono affiancati il maestro polistrumentista Alessandro Villa (al basso e synth) e Simone "Pablo" Passolungo (alla batteria).
Nostalgici del passato e degli anni '90, consapevoli di ciò che vivono, speranzosi di quel che saranno.
Queste sono LE BISCE.
 

VIDEO: https://youtu.be/4fgdmvIsNro

www.facebook.com/siamolebisce
www.facebook.com/sorrymom.it
www.sorrymom.it

UNDERDOSE, IL NUOVO SINGOLO E' "AD UN METRO DA TE"


UNDERDOSE-AD UN METRO DA TE


E' IL NUOVO SINGOLO ESTRATTO DALL'ALBUM ODIAMI


Oggi che sperimentiamo la distanza fisica tra individui, ci domandiamo quanto questa potrà in qualche modo influire sulle relazioni umane, anche in una società estremamente interconnessa come la nostra.
In Ad un Metro da Te, nuovo singolo degli Underdose, veniamo spinti proprio nell’estremizzazione dei concetti di distanza: Ad un Metro da Te, diventa la zona d’ombra dentro la quale potersi muovere ognuno secondo le proprie regole, dove vizi e virtù si confondono uno sull’altro e colpa e ragione giocano a nascondersi.
La fisicità è invece quel tassello che definisce il mosaico, è la messa a fuoco di un immagine, è il confine oltre il quale la menzogna trova il suo habitat più ostile. Allora scopriamo che le relazioni umane sono un passaggio continuo tra queste due condizioni e che l’amore si serve dell’una e dell’altra in egual misura

Gli Underdose sono una band alternative indie-rock italiana nata nel 2009 tra le province di Milano, Como e Varese
Calcano la scena musicale italiana subito da protagonisti con la vittoria del “Rock Targato Italia” edizione 2011 e con le finali raggiunte in altri contest nazionali come il Tour Music Fest e Virgin Radio Battle Of The Bands.
In pochissimo tempo suonano su importanti palcoscenici nazionali tra cui il Music Club, Lido di Venezia per Virgin Radio Contest, il palco di “Milano in Musica” e nell’edizione 2015 del Rugby Sound Festival.
La discografia degli Underdose vede all’attivo un EP auto prodotto dal titolo A MARA DOLCE, edito nel gennaio 2011 e contenente 7 brani. Nel 2013 presentano il singolo Neve Su Marte che è stato per mesi nei primi posti della Classifica Indie e Alternativa di Amazon e in rotazione su radio locali e nazionali.
Il primo full-lenght DIVERSOINVERSO ha prodotto quattro singoli accolti benissimo dalle radio: Niente Come Prima, Buon Compleanno, La Sintesi Perfetta e Ospiti.
Il 15 giugno 2018 esce su tutte le piattaforme digitali il singolo “Il Resto Non Conta“ anticipazione dell'album “ODIAMI", pubblicato il 31 gennaio 2019 e uscito insieme al singolo “Lasciamoci Presto“.
L'album contiene 9 tracce e le sonorità hanno aggiunto alla vena rock della band delle punte di elettronica e campionamenti ad enfatizzare il sound in questo ultimo lavoro.
Ad arricchire questo periodo fortunato, nel giugno dello stesso anno gli Underdose firmano per l'agenzia di management Sorry Mom!


LINK AL VIDEO: https://youtu.be/kFNm1mqt3w4

www.facebook.com/underdose.it

www.facebook.com/sorrymom.it

www.sorrymom.it

PINK FLOYD, IL LEGAME SEGRETO TRA THE DARK SIDE OF THE MOON E I SUPEREROI MARVEL


Di Giovanni Gabban 

Andiamo a vedere questa storia davvero particolare che riguarda i Pink Floyd. In particolare, dobbiamo raccontarvi una storia un po’ speciale sull’album dei record della band di David Gilmour, Roger Waters, Richard Wright, Nick Mason (e prima Syd Barrett). Sapevate che c’era un legame segreto tra The Dark Side of The Moon e i supereroi Marvel? Siamo sicuri di no, ma noi vi invitiamo a guardare la copertina e provare a pensare a uno dei più famosi personaggi Marvel e notare qualche collegamento. Vi diamo un indizio, il personaggio dei fumetti Marvel è comparso anche al cinema in un film.

LA MARVEL FECE QUASI PARTE DI THE DARK SIDE OF THE MOON

Pink Floyd hanno gusti eclettici, lo sappiamo. La loro musica fa riferimento a tutto, dalla letteratura classica per bambini alla storia, allo spazio. Ad un certo punto, hanno quasi sfiorato di lavorare con Marvel Comics per una delle loro copertine più famose. La copertina di The Dark Side of the Moon di Pink Floyd è notoriamente l’immagine di un prisma. Tuttavia, venne accarezzata l’idea di usare un’immagine di Silver Surfer, un famoso supereroe Marvel che viaggia su una tavola tra le galassie. Ma non si concretizzò mai. Perché?

IL CONFLITTO TRA DUE UNIVERSI

Alla band è piaciuta molto l’idea di mettere in copertina Silver Surfer, ma altre preoccupazioni si sono messe in mezzo. Vediamo come i mondi dei Pink Floyd e quello della Marvel Comics si sono quasi scontrati. Quando i Pink Floyd avevano bisogno di una copertina per The Dark Side of the Moon, si rifacevano sempre all’amato Hipgnosis, un famoso studio di design. A Aubrey Powell, una figura di spicco di Hipgnosis, piaceva l’idea di mettere Silver Surfer in copertina, così come i suoi colleghi. Ma i diritti di Silver Surfer e per il suo utilizzo erano troppo stringenti. Lo studio sentiva di non poter ottenere i diritti sul personaggio.

UN MODELLO VESTITO DA SILVER SURFER?

Tutti volevano l’eroe sulla copertina dell’album perché gli piacevano i fumetti Marvel e l’estetica del personaggio, che trovavano mistici e mitici. Tuttavia, lo studio Hipgnosis non è mai riuscito a finire il design. Il proprietario e designer dello studio Hipgnosis Storm Thorgerson affermò che il design della copertina non avrebbe potuto contenere un’immagine di un fumetto Marvel. Tutto dipendeva dai diritti di utilizzo del personaggio e trovare un accordo con la Marvel Comics era qualcosa di davvero impossibile. Dovevano assumere qualcuno, vestirlo da Silver Surfer e fotografarlo.

SILVER SURFER E JOE SATRIANI?

Pensate che quindici anni dopo l’uscita di The Dark Side of the MoonJoe Satriani riuscì a usare un’immagine di Silver Surfer sulla copertina del suo album Surfing With the Alien. Era stato in grado di ottenere la licenza per il personaggio. Se Satriani fosse stato in grado di ottenere i diritti per il personaggio, forse anche i Pink Floyd avrebbe potuto usare il supereroe in copertina. Ma solo solamente illazioni, dato che poi non se ne fece più nulla. Alla fine David Gilmour e il resto della band usò la copertina del prisma trovandola brillante. Da lì la storia.

NEWS, SITI CONSIGLIATI & BLOGROLL

VISUALIZZAZIONI TOTALI

Follow by Email

Contact Me

Nome

Email *

Messaggio *