Stupro Firenze, il gip: "Gravissimi indizi contro i carabinieri"

Risultati immagini per carabinieri firenze stupro

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13256312/stupro-firenze-gip-gravissimi-indizi-contro-carabinieri.html

Non ci sarebbe stata nessuna macchinazione da parte delle due studentesse americane che hanno accusato due carabinieri di violenza sessuale. La conferma arriva dal Gip Mario Profeta che, nel provvedimento che rigetta la richiesta di interdizione avanzata dalla Procura per i militari, ritiene attendibile il racconto delle due giovani. Negli atti di indagine, depositati il 29 settembre, il magistrato ricostruisce gli eventi della notte tra il 6 e il 7 settembre, quando le ragazze, uscite dalla discoteca Flò in piazzale Michelangelo, vengono accompagnate a casa da due carabinieri, Marco Camuffo, 44 anni, e Pietro Costa, di 32, intervenuti nel locale per sedare una rissa.

La ricostruzione si basa sul racconto dei testimoni e dei protagonisti, e sulle immagini delle telecamere di sorveglianza. La pattuglia interviene al Flò alle 2.10 , insieme ad altre due gazzelle. Terminato l'intervento i sei militari si fermano a prendere un caffè nel locale. Alle 2.41 le ragazze escono dalla discoteca e alle 2.46 salgono sulla macchina dei carabinieri Camuffo e Costa che, tre minuti più tardi, abbandona il parcheggio. La fiat Bravo dei militari arriva in borgo Santi Apostoli, la via dove abitano le ragazze, alle 3.14, per poi uscirne alle 3.32, ripresa dalla videocamera di un negozio. Alle 3.48 una delle due ragazze chiama la centrale di polizia denunciando la violenza. Gli agenti arrivano in borgo Santi Apostoli alle 4.06 e salgono al terzo piano del palazzo dove trovano quattro ragazze, tra queste le due americane: una sotto choc, e l'altra che piange senza riuscire a parlare. All'arrivo della tutor della scuola americana, le ragazze iniziano a raccontare. Una sostiene di essere stata violentata in ascensore, l'altra sul pianerottolo.
Il resoconto dei carabinieri è sostanzialmente identico a quello delle ragazze. Giunti in borgo Santi Apostoli, Costa bacia una delle due ragazze e sale con lei in ascensore dove consuma un rapporto sessuale, mentre Camuffo sale a piedi con l'altra, e, arrivato al pianerottolo del terzo piano, intrattiene con lei un rapporto. Per il Gip appare "estremamente verosimile l’ipotesi che i rapporti sessuali siano stati consumati contro la volontà o senza un consapevole, valido e percepibile consenso delle ragazze". Anche se "le due americane quattro ore dopo l’uscita dal locale presentavano un tasso alcolemico elevatissimo (1.59 e 1.68), il giudice esclude "l’ipotesi di una macchinazione", che contrasta con il tenore della telefonata arrivata al 113, e con il racconto delle due coinquiline e della tutor. 

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.