Follow by Email

Total Pageviews

ULTIMI ARTICOLI

Blog Archive

SITI E BLOG CONSIGLIATI(ITA-INTERNAZIONALI)

Followers su Blogger

Translate

La Scienza della Persuasione
Cosa ci rivela il cervello sul nostro potere di cambiare gli altri
€ 15

|Informazione Consapevole, L'Informazione Libera E Indipendente|

Vigilanza Rai, è giungla contratti nel servizio pubblico. Il giornalista aggredito a Ostia non è un dipendente Rai

Share it:
Risultati immagini per piervincenzi nemo
Daniele Piervincenzi non ha un regolare contratto giornalistico con la Rai. Il giornalista di Nemo, aggredito nei giorni scorsi ad Ostia da un membro del clan Spada, è infatti contrattualizzato con una società esterna e non potrà avvalersi delle tutele del caso da parte dell'azienda pubblica. Il problema è comune a moltissimi professionisti del settore dell'informazione delle cui prestazioni la Rai si avvale attraverso un meccanismo di subbappalti e di corsa diffusa al ribasso, che sfugge ad ogni regolamentazione. Il quadro della situazione è emerso nel corso di un'audizione in Commissione di Vigilanza Rai dei rappresentanti dell'associazione Articolo 21. Davanti ad una domanda del deputato del Pd, Michele Anzaldi, che chiedeva precisazioni sul tipo di contratto in essere con Piervincenzi, i rappresentanti dell’associazione di giornalisti ed esperti di Articolo 21, hanno rivelato che il cronista non è né dipendente, né consulente della Rai, ma ha un accordo con la società esterna Fremantle, che ha in appalto da viale Mazzini la produzione del programma "Nemo. Nessuno escluso", trasmesso da Raidue. "Il collega aggredito non è contrattualizzato dalla Rai, perché il programma è prodotto da Fremantle", ha confermato la portavoce dell’associazione, Elisa Marincola, che ha aggiunto: "Non ho conoscenza di come sia inquadrato Daniele, io penso che abbia più un contratto da consulente che non da programmista-regista, che è una fattispecie diversa trattandosi di una partitiva Iva. E per l'azienda, rispel'azienda, rispetto a un contratto giornalistico, il costo è la metà".
l parlamentare democratico, una volta ascoltata la risposta al suo quesito, ha replicato: "Allora per giorni abbiamo dato una notizia falsa, perché il collega non è un giornalista della Rai. Spero che su questo si apra un dibattito e si metta un punto fermo". Nel corso del dibattito in commissione, poi, è intervenuto il garante della Legalità, Paolo Borrometi, ribadendo che Piervincenzi "non ha un contratto da giornalista in Rai, questo è un dato oggettivo e incontrovertibile", dunque "non avrà tutele adeguate per quanto accaduto e comunque non le avrà dalla Rai". 
Share it:

news

Ostia

RAI

Post A Comment:

0 comments:

Partecipa alla discussione