Disordini del 1° maggio 2017, arresti domiciliari per 9 attivisti del centro sociale Askatasuna

Risultati immagini per Askatasuna

Di Irene Famà e Federico Genta

Blitz della polizia, all’alba di questa mattina, venerdì 13 luglio, nella sede del centro sociale Askatasuna. Gli agenti hanno fatto irruzione nello stabile occupato di corso Regina Margherita per notificare 15 misure cautelari a seguito delle indagini della Digos seguite ai tafferugli scoppiati in via Roma, durante il corteo del Primo Maggio 2017. A darne notizia, su Facebook, gli stessi attivisti del centro sociale

I fatti
In quell’occasione lo spezzone antagonista, composto da circa 200 persone, aveva cercato di raggiungere piazza San Carlo, dove si teneva il comizio sindacale. In via Roma erano scoppiati alcuni tafferugli, con lancio di uova e cariche d’alleggerimento, senza però che la situazione si trasformasse in veri e propri scontri o scene di guerriglia urbana. 

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.