Breaking News

3/breakingnews/random
Visualizzazione post con etichetta Sos Mediterranée. Mostra tutti i post

Benetton, spot con i migranti sul barcone. Salvini: “Squallida”. E la ong si dissocia: “Tragedia utilizzata a fini commerciali”

Risultati immagini per BENETTON MIGRANTI

Fatto Quotidiano

Una doppia pagina, senza alcun commento. Solo la foto di un gommonecon a bordo decine di migranti soccorsi dalla ong Sos Med, ritratti da Kenny Karpov. E in basso a destra, il marchio: United Colors of Benetton. La pubblicità provocatoria del gruppo, noto per le scelte radicali durante le campagne, scatena prima la reazione di alcuni leghisti veneti che invocano il boicottaggio del marchio trevigiano e poi del ministro dell’Interno, Matteo Salvini. “Squallida”, viene definita dal vice-premier la doppia pagina comparsa lunedì sul Corriere della Sera. In un tweet, Salvini si interroga: “Solo io trovo che sia squallido?”. E in serata è stata la stessa ong Sos Mediterranee a dissociarsi dalla campagna di Benetton: “La dignità dei sopravvissuti deve essere rispettata in tutte le circostanze. La tragedia umana che si consuma nel Mediterraneo non può mai essere utilizzata a fini commerciali”.

La campagna è stata ideata dal fotografo Oliviero Toscani, che a Radio Padova ha risposto alle polemiche: “Ho fatto vedere ciò che sta succedendo – ha spiegato Toscani – il problema è che una volta eravamo un Paese di brave persone, eravamo un Paese dell’onestà e della generosità. Purtroppo questo piccolo benessere, che non è stato neanche a disposizione di tutti, ci ha fatto diventare egoisti e devo dire anche abbastanza ottusi“.
Toscani ha parlato anche dell’idea del censimento dei Rom, lanciata lunedì da Salvini: “Secondo voi è da prendere sul serio? Ormai ha preso il posto di Crozza. Crozza ormai non ha più lavoro, poveretto, bisognerà fare qualcosa perché c’è Salvini che gli sta portando via lo spazio”. Poi la provocazione: “Per cosa Salvini potrebbe essere un buon testimonial? Per la carta igienica“, ha detto rispondendo ad una domanda dei conduttori del programma.
Ma in serata è arrivata anche la presa di posizione di Sos mediterranee, che si è schierata contro la pubblicità della Benetton: “Sos si dissocia completamente da questa campagna e condanna l’iniziativa personale di un fotografo che ha fornito la fotografia”, scrive l’ong in un comunicato postato su Twitter. “La dignità dei sopravvissuti deve essere rispettata in tutte le circostanze. La tragedia umana che si consuma nel Mediterraneo non può mai essere utilizzata a fini commerciali”.
Toni Da Re, segretario della Lega Nord-Liga Veneta, invita a una sorta di boicottaggio: “Non comprerò mai più una sola maglietta Benetton”. A suo avviso, Toscani è ormai “la nostra cartina al tornasole: più lui è incazzato, più noi siamo certi di essere sulla strada giusta”. Il capogruppo in consiglio regionale veneto Nicola Finco dice di voler “capire se i dipendenti di Benetton all’estero, nei paesi in cui ha delocalizzato, sono pagati come gli italiani e perché ha portato grandi produzioni fuori confine” e invita il patron Luciano Benetton e Toscani a candidarsi perché è “troppo facile, perché hai quattro soldi, comprarsi una pagina di giornale”. Il collega leghista Luciano Sandonà suggerisce invece “a Benetton di portarsi qualche migrante in una delle sue belle ville”.

Migranti, la Spagna accoglierà la Aquarius. Salvini annuncia: “Andrò in Libia entro fine mese”

Risultati immagini per Spagna accoglierà la Aquarius

Di Fabio Albanese

Il primo ministro socialista Pedro Sanchez ha annunciato che la Spagna permetterà alla nave Aquarius con oltre 600 migranti a bordo di attraccare a Valencia. La nave è a 35 miglia a sud del’Italia, 27 a nord di Malta, con l’equipaggio di Sos Mediterranee e Medici senza Frontiere, e i 629 migranti recuperati sabato nel Mediterraneo centrale: ora ha finalmente un porto sicuro da raggiungere. «Ringrazio le autorità spagnole», dice il nostro presidente del Consiglio, Conte, al suo arrivo ad Accumoli per visitare i luoghi colpiti dal terremoto del 2016. «Avevamo chiesto un gesto di solidarietà all’Europa - aggiunge - e questo gesto è arrivato». «Evidentemente alzare la voce, cosa che Italia non faceva da anni, paga», è il commento del ministro Salvini, che ha annunciato in serata che entro fine mese andrà in missione in Libia, «missione spero risolutiva». Perché «è chiaro - aveva detto poche ore prima - che l’Unione europea non può andare avanti con il buon cuore. Abbiamo aperto un fronte di discussione per una nuova politica dell’immigrazione a livello continentale, ma sicuramente non si chiude oggi la partita».  

Fonte e articolo completo: http://www.lastampa.it/2018/06/11/italia/unaltra-nave-ong-al-largo-della-libia-salvati-migranti-salvini-non-chineremo-il-capo-96u76HI4RNKppDFGsICFDO/pagina.html

Salvini respinge un'altra nave. No alla Sea Watch 3, "l'Italia ha smesso di chinare il capo e ubbidire"

Risultati immagini per ligue du nord
No alla Aquarius, No alla Sea Watch 3. Matteo Salvini chiude i porti alle Ong e dopo la nave di Medici Senza Frontiere e Sos Mediterranèe blocca anche la nave della Ong tedesca al largo delle coste libiche: "L'Italia ha smesso di chinare il capo e ubbidire" afferma il vice premier e ministro dell'Interno. "Nel Mediterraneo ci sono navi con bandiera di Olanda, Spagna, Gibilterra e Gran Bretagna, ci sono Ong tedesche e spagnole, c'è Malta che non accoglie nessuno, c'è la Francia che respinge alla frontiera, c'è la Spagna che difende i suoi confini con le armi, insomma tutta l'Europa che si fa gli affari suoi. Da oggi - scrive su Facebook Salvini - anche l'Italia comincia a dire NO al traffico di esseri umani, NO al business dell'immigrazione clandestina. Il mio obiettivo è garantire una vita serena a questi ragazzi in Africa e ai nostri figli in Italia".
Visualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su Twitter
Oggi anche la nave Sea Watch 3, di Ong tedesca e battente bandiera olandese, è al largo delle coste libiche in attesa di effettuare l’ennesimo carico di immigrati, da portare in Italia.
L’Italia ha smesso di chinare il capo e di ubbidire, stavolta C’È CHI DICE NO.
Nel frattempo la situazione a bordo dell'Aquarius è "calma", i 629 migranti a bordo "cominciano a chiedere perchè non ci muoviamo. Ma dalle autorità italiane ancora nessuna notizia", spiega Analise Borges, di Euronews, l'unica giornalista presente a bordo dell'imbarcazione. La nave vaga per il Mediterraneo in attesa di un porto, tra l'Italia e Malta, in cui attraccare. Medici Senza Frontiere, presente a bordo, chiede con urgenza una risoluzione rapida e l'assegnazione di un porto sicuro.
Il premier maltese, Joseph Muscat, afferma che il Governo italiano "sta violando le norme internazionali" e rischiando di "creare una situazione pericolosa per tutti". La stampa maltese ha ricordato il colloquio telefonico fra i leader, in cui Muscat ha ripetuto al premier Giuseppe Conte che La Valletta sta agendo in piena conformità con suoi obblighi internazionali e che non accoglierà Aquarius. Tuttavia Muscat ha aggiunto che, ove possibile e in conformità con le sua politica degli anni passati, Malta si adopererà per l'evacuazione di persone che necessitano urgente cura sanitaria.

Salvini: 'Chiudiamo tutti i porti, Aquarius deve attraccare a Malta'

Risultati immagini per SALVINI AQUARIUS

Di Salvatore Santoru

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha scritto recentemente una lettera di sollecito alle autorita' maltesi, lettera in cui chiede di far approdare nell'isola la nave Aquarius.
Come riporta Affari Italiani(1), le autorita' maltesi avevano rifiutato l'ingresso in porto della nave Seefuchs e, dopo l'intervento della Guardia Costiera italiana, l'imbarcazione era stata fatta approdare in Italia.

Già nei giorni scorsi Salvini aveva affermato che Malta non dovrebbe continuare a rifiutare ogni sbarco e aveva sostenuto che in Italia non ci sarà un'altra estate di sbarchi.

NOTA:

(1) http://www.affaritaliani.it/cronache/migranti-salvini-aquarius-porti.html?refresh_ce

SICILIA: MILITANTI DI GENERAZIONE IDENTITARIA BLOCCANO PER QUALCHE ORA NAVE DI ONG

Risultati immagini per ONG LAUREN SOUTHERN

Di Salvatore Santoru

Alcuni militanti di Generazione Identitaria hanno bloccato per qualche tempo una nave della ONG Sos Mediterranée.
I video sono stati pubblicati online dalla nota attivista e reporter della destra canadese Lauren Southern e poco dopo tempo la Guardia Costiera è intervenuta per fermare e identificare gli identitari(e la stessa Lauren Southern).
Gli identitari hanno accesso fumogeni dalla barca e intonato slogan come "No more illegal immigration".

PER APPROFONDIRE:

http://catania.gds.it/2017/05/14/mai-piu-sbarchi-in-sicilia-attivisti-tentano-di-fermare-nave-a-catania_665216/


http://www.ilgiornale.it/news/cronache/migranti-blitz-contro-long-identiatari-bloccano-nave-che-va-1396686.html

https://wearechange.org/live-generation-identitaire-civil-disobedience-lauren-southern/

NEWS, SITI CONSIGLIATI & BLOGROLL

VISUALIZZAZIONI TOTALI

Follow by Email

Contact Me

Nome

Email *

Messaggio *