Breaking News

3/breakingnews/random
Visualizzazione post con etichetta cantautorato. Mostra tutti i post

“Roots”, l'interessante Ep solista di Roy Zappia: tra blues e spunti country


Di Salvatore Santoru

Recentemente è uscito "Roots", il primo Ep solista di Roy Zappia(1).
L'interessante Ep del frontman degli Inside The Hole è stato prodotto dalla Stratjvari Records ed è caratterizzato musicalmente da decise influenze di stampo blues e non solo.

"Roots" inizia con "Do I Feel Fine", un pezzo veloce che risente di influenze di matrice blues, country e folk.
Si prosegue con "Dont' Be Afraid to Show me How you Are", una ballad di matrice blues/cantautoriale.

Il terzo brano dell'Ep è "Let's Play Another Blues", un brano che si rifà agli stilemi del blues più 'classico'.
L'ultima canzone di "Roots" è "My Dreams Thoughts About You", un brano ben ritmato che risente di influenze country e blues.

NOTA :

(1) https://www.informazioneconsapevole.com/2020/07/roots-e-uscito-il-primo-ep-da-solista.html

Risultati di ricerca

Risultati web

Risultati di ricerca

Risultati ThoughtAbout You", 

“Bramarti” è l’amore indie di Degà tra Shakespeare e Dostoevskij


“Bramarti” è l’amore indie di Degà tra Shakespeare e Dostoevskij

Bramarti” è il titolo del nuovo singolo di Degà, da martedì 21 luglio in tutte le piattaforme digitali pubblicato da What We Do.
“Bramarti” è una indie ballad che si potrebbe definire come l’anello di congiunzione tra Calcutta e i Negramaro, impreziosita da citazioni letterarie e rimandi storici di tutto rispetto. Un amore struggente raccontato con un pianoforte scarno e una batteria dritta, dove la strofa sfocia in un ritornello ricco di lirismo e vocalizzi melodici

Per il singolo d’esordio, Degà ha scelto di raccontare la storia di un amore fatto di due mondi all’apparenza distanti, che però finiscono per contaminarsi e dar vita ai sensi più puri. Senza più nascondersi dietro congetture o metafore, ma, attraverso il linguaggio chiaro e poetico del corpo, inteso come forme vive oltre le singole accezioni o valutazioni. Convivono nel testo riferimenti alla poetica di Shakespeare come alla filosofia di Dostoevskij, retaggi culturali mediterranei e quel gusto della scuola cantautorale italiana rinnovata da un arrangiamento itopop tipico del nostro tempo.

“Bramarti” è soltanto l’inizio di un progetto più strutturato che proseguirà con nuovi singoli, e si concluderà con la pubblicazione del debut album.





Luca Bramanti
Ufficio Stampa Nextpress

Skype ID: luca.bramanti

"Come Piove", l'interessante e intima 'ballad' di Meda


Di Salvatore Santoru

Recentemente il giovane cantautore Meda, al secolo Nicola Carfagna, ha pubblicato il suo primo singolo intitolato "Come Piove"(1).
Tale interessante 'ballad' è marcatamente intima e romantica e, musicalmente, rientra negli stilemi del cantautorato moderno screziato di pop e di certi influssi di rap cantautoriale.

Inoltre, il pezzo è decisamente melodico e orecchiabile e risente anche una certa influenza indie, brit-pop e accenni di matrice folk e rap.

L'ascolto del brano è particolarmente consigliato agli amanti di certo indie/pop, pop-rock, cantutorato pop e gruppi come i Tiromancino.

NOTA :

(1) https://www.informazioneconsapevole.com/2020/07/meda-e-uscito-il-nuovo-singolo-come.html

Meda - è uscito il nuovo singolo “Come Piove ”


"Come Piove" è il primo singolo di Meda, estratto dal suo Ep in uscita il prossimo autunno. Meda è un artista che si sta facendo notare per la freschezza e l’immediatezza dei suoi brani, tratti che rispecchiano in pieno la sua personalità. Come Piove è un brano indie/pop che, nonostante il titolo, ha le caratteristiche per diventare un tormentone estivo, riprendendo la tradizione folk/cantautorale con un sound dal gusto brit-pop.


Credits:

Testi e Musica: Meda
Prodotto da Andrea Allocca
Mix & Master: Francesco Procacci (Kate Academy Studio)

Biografia:

Dietro al nome di Meda si cela Nicola Carfagna, classe ’97, pugliese DOC di Apricena, in provincia di Foggia. Figlio normale di una famiglia normale, con disponibilità economiche normali e impieghi normali, si può dire che Meda sia un ragazzo comune, pressoché normale. Dal 2018 vive a Roma dove ha avuto modo di studiare canto e di esibirsi dal vivo. Dopo la pubblicazione del singolo “I respiri tuoi” è riuscito attraverso il crowdfunding a co-finanziare l’Ep che vedrà la luce in autunno.

Genere:

Indie Pop/Songwriter

web links:

Info Kate Academy Studio: info@kateacademy.it

FAB-"Luna" è il nuovo singolo


"LUNA”- E’ IL NUOVO SINGOLO DI FAB

Si chiama ‘Luna’ ed è il secondo singolo di Fabrizio Fabiano in arte ‘FAB’, uscito via Sony Music Italia.
Il tappeto strumentale cucito da Mario Natale Davide Ravasio, sempre sotto la scrupolosa direzione di FAB, accoglie alla perfezione la poesia di quest’artista che ha fatto la differenza in così poco tempo, già col suo primo inedito ‘Mente’ e che, anche con questo nuovo brano, ricostruisce quelle tonalità notturne adatte per fare i conti con sé stessi.
Non sono in grado cantare inni alla gioia” per ritrovare la felicità, sono consapevole che per risolvere i problemi non basta crearsi illusioni e che non esistono distrazioni che mascherano ciò che è reale. Questo brano è una sorta di presa di coscienza ad accettare le situazioni per quello che sono, per poi poterle affrontare e risolvere.
La Luna riesce ad illuminare i miei pensieri più profondi... e da lì si viaggia, si immagina di salire sul tetto di un palazzo con un calice di vino rosso e la Luna come sfondo; tutti elementi che mi mettono una sorta di pace, proprio perché per me scrivere è una cura per il cuore, una medicina per l’anima”
FAB non parla di numeri o risultati, anche se la sua ‘Mente’ ha totalizzato più di 200.000 streaming su Spotify in un mese e lo ha fatto entrare nella classifica dei 20 singoli più venduti in Italia, per lui la musica è un mantra, un’esperienza più che un obiettivo, una forma d’arte e non uno “specchietto per le allodole”.
Il videoclip che accompagna il singolo è stato girato da Simone Presta sotto la direzione di FAB e alcune riprese sono state effettuate presso l’Hotel Globo di Sanremo.
Link al video: 

https://www.youtube.com/watch?v=khTZDVqwP10&feature=youtu.be
https://www.facebook.com/therealfab
https://www.instagram.com/fabdallalun
www.facebook.com/sorrymom.it
www.sorrymom.it

Rebibbia, Pasolini e una chitarra: Mammut è il nuovo singolo di Gimbo


Mammut è il titolo del nuovo singolo e video del cantautore romano Giampietro Pica, in arte Gimbo, disponibile su tutte le piattaforme digitali da martedì 30 giugno pubblicato da Redgoldgreen.
Nella musica di Gimbo si trova la semplicità del cantautorato più puro, la concretezza di rime e suoni che vogliono raccontare una storia. Un block notes e una chitarra che si sposano, però, con un raffinato arrangiamento che omaggia i capiscuola del genere italiano come De Gregori o Dalla. Le suggestioni fugaci di un momento si susseguono tra strofe e ritornelli costellati di melodie e armonie, dove un delicato assolo di clarinetto chiude il brano. L’ensemble è completato dal contrabbasso di Giacomo Nardelli, dalla drum machine di Raina e Bootloop, dal clarinetto di Attilio Errico Agnello oltre alla chitarra dello stesso Gimbo.

Sia il testo, sia il videoclip sono dedicati al quartiere capitolino /Rebibbia. Proprio il titolo del brano Mammut, infatti, è ispirato alla mascotte di zona: un simbolico elefante preistorico che si aggira per le strade e per le piazze di questo luogo della periferia Nord-Est di Roma. Il video, realizzato con il patrocinio del Comitato Mammut, è dedicato a tutti quelli che questo quartiere, lo hanno vissuto e a chi ancora lo vive, all'impegno sociale delle persone e alle molte manifestazioni di questa unità.
Il brano descrive, in modo personale e simbolico le caratteristiche di quella zona attraverso lo sguardo del protagonista, che è proprio il Mammut. Questo girovagare è scandito da diversi riferimenti testuali dai film di Pasolini che nel quartiere visse, alla solidarietà di quartiere, ai writer del mondo Hip-Hop ed ai familiari dei detenuti che da fuori gridano verso il carcere per un saluto. Tutto lo screen play è costituito dalle tavole inedite della pittrice e illustratrice Clelia Catalano, che con il suo tocco ha creato e animato delicate composizioni che accompagnano testo e musica. Delicati accostamenti cromatici e pennellate oniriche descrivono scenari intimi fuori dallo spazio e dal tempo. E come racconta Gimbo: “Ciascuno, in modo diverso, è parte della vita del quartiere...”.

Con il nome Gimbo, l’artista ha voluto, da un lato, affermare le proprie radici (è come lo chiamavano da piccolo) e, dall’altro, citare implicitamente artisti noti con lo stesso soprannome tra cui Gilberto Gil e Jim Morrison. Questo nome, poi, accomuna diversi musicisti appartenenti a diversi generi musicali così come la musica di Giampietro travalica le “frontiere” e si lascia influenzare dal reggae come dalla musica caraibica, dall’afro come dal folk americano, muovendosi con disinvoltura verso la popular music. 

VIDEOCLIP UFFICIALE

SOCIAL

PIATTAFORME

Luca Bramanti
Ufficio Stampa Nextpress

Francesco Balasso, l'ultimo singolo è "Have a Goodnight Again"



FRANCESCO BALASSO- L'ULTIMO SINGOLO E'


HAVE A GOODNIGHT AGAIN


Il brano racconta una parte della vita di un musicista, quando tutto è pronto, gli strumenti sono caricati ed inizia il tour. Le giornate cominciano ad essere scandite in modo diverso, tra palco, pre e post concerto e chilometri passati alla guida.
Dopo il live, la notte diventa il momento ideale per lasciar viaggiare l’immaginazione o semplicemente rilasciare la tensione con gli occhi incollati alla strada, con la compagnia di tutto il team e in sottofondo la musica preferita.
Il brano racconta molte di queste situazioni attraverso immagini e in maniera velata.
Attimi preziosi che volti al termine fanno andare a dormire felici, dicendo a se stessi
 “Have a Goodnight Again”...

Francesco Balasso comincia nel 2015 il suo progetto solista, conosciuto anche col nome d’arte di Forzafra.
Nel 2016 esce il disco d’esordio “Via Marconi 38” composto da 7 canzoni di cui scrive testo e musica, co-arrangiate assieme al suo producer Roberto Visentin ai Revolution Studio di Colceresa - VI. Le nuove canzoni gli valgono anche importanti riconoscimenti di critica e lo portano a sfiorare la finale nazionale di Musicultura 2017 (Rai1) a Macerata. Durante il suo tour ha partecipato a diversi festival e ha aperto concerti per band e artisti nazionali come Lost e Giulio Casale.

Nel 2019 a conclusione del tour produce e realizza un progetto ambizioso, “Adrenalina”, il suo primo concerto - spettacolo a Teatro, facendo sold out al fonato di Thiene - VI. Ad accompagnarlo, Michele Patuzzi alla batteria e Alberto Marangoni al basso. Special guest l’attore bassanese Sam Ursida, e la cantante vicentina Camilla Fascina. Nella primavera 2020 esce il nuovo singolo intitolato “Have a Goodnight Again”, prodotto da Roberto Visentin (Revolution Studios) per Sorry Mom! Il video presente nel suo canale YouTube è realizzato da Pianozero, con regia di Silvia Dalle Carbonare.
Link al Video:  www.youtube.com/watch?v=L3NrKZaowgI

Trovi Francesco Balasso sui principali social network

Facebook - https://www.facebook.com/forzafra/
Instagram https://www.instagram.com/forzafra/
Spotify - https://open.spotify.com/artist/2GJ0J7mImRWmMcwK3LSX4d? si=grDjYApdTbSrKMECFto47w

Da Gomorra al dream pop, Da Blonde pubblica il primo disco solista "Parlo ai cani"



Da Gomorra al dream pop, Da Blonde pubblica il primo disco solista “Parlo ai cani”

Parlo ai cani” è il titolo del nuovo EP della cantautrice napoletana Da Blonde, disponibile in tutte le piattaforme digitali da venerdì 8 maggio, pubblicato da Octopus Records.
Dopo numerose collaborazioni con i rapper della scena partenopea a nazionale, la partecipazione alla colonna sonora della terza stagione di Gomorra con il brano “Sensibile”, ora Da Blonde ha deciso di voltare pagina.

 “Volevo realizzare questo progetto da anni, volevo semplicemente che le mie canzoni mi rappresentassero”. Con queste parole Da Blonde descrive la forte esigenza artistica che l’ha portata, finalmente, a realizzare il primo lavoro completamente solista composto da otto tracce.

Un disco melodicointrospettivointimo e sincero, essenziale negli arrangiamenti, lineare nelle produzioni ma emozionale e diretto. Un dream pop che flirta con il rock, dove le chitarre rincorrono linee vocali sensuali e graffianti. In questo viaggio dal mondo urban al pop rock è stata accompagnata dal produttore e chitarrista napoletano Giuseppe Fontanella, già membro dei 24 Grana

Fare musica per me è come una terapia, mi aiuta ad accettare la realtà, avevo semplicemente voglia e bisogno di scrivere quello che sentivo senza che per forza qualcuno dovesse dirmi quanto andasse bene o meno”.
Atmosfere malinconiche, anche cupe e riflessive fanno da sfondo a testi che parlando della sua vita, delle esperienze di questi anni, dei suoi pensieri così come li sente nel profondo, senza forzature, senza dover per forza trovare la parola più accattivante.
Ma la grande novità con il passato risiede anche nella scrittura, dove prima veniva realizzata su beat preesistenti, mentre per il nuovo corso tutte le composizioni sono partite da sessioni di piano e voce.  “Volevo che fosse essenziale, che la gente potesse conoscermi semplicemente ascoltandomi, il mio intento era realizzare qualcosa che emozionasse me per prima, e che somigliasse alle cose che mi hanno sempre fatto appassionare”.

ULTIMO VIDEOCLIP “ABBAI”

SOCIAL

Luca Bramanti
ufficio stampa
+393291697846

"Orgoglio", è uscito il nuovo singolo di EMA


Il nuovo singolo di EMA, "Orgoglio" nasce da una storia vissuta in prima persona dall'autore.
In un mondo in cui la freddezza e l'egoismo sono spesso al primo posto, è importante ricordarsi che per far sì che un legami duri nel tempo è fondamentale mettere da parte i sentimenti negativi, cercare di capire l'altro e usare la comunicazione per risolvere i conflitti. 
Così ha preso vita Orgoglio, brano che racconta di come una storia di amicizia sia finita proprio a causa di questo sentimento.
Il cantautore ricorda i bei momenti passati insieme, ma sottolinea con dolcezza il dolore della perdita:
"un ginocchio sbucciato fa meno male del vuoto che porto dentro"
Il video che accompagna il singolo si sposa perfettamente con il testo del brano e racconta di come tornare sui propri passi a volte può essere utile per cercare di capire i propri sbagli.
Per questa occasione come location è stato scelto un posto dalle ambientazioni magiche come il lago di Braies.

 
Emanuele Prisano nasce il 24 Aprile 1989 a Tivoli, in provincia di Roma.
Dopo aver capito che la musica è il suo mezzo di comunicazione, decide di iscriversi a una scuola di canto all'età di 19 anni.
Nello stesso periodo partecipa al concorso canoro “Una Canzone per l'estate “ dove, oltre ad aggiudicarsi il primo posto, ottiene l'accesso diretto alle semifinali Castrocaro.
Visto il bisogno di esprimere le proprie emozioni decide di iniziare una collaborazione con la casa discografica Cantieri Sonori a Roma e pubblica così il suo primo Singolo "Adesso che".
Successivamente si chiude in studio per produrre il suo primo "EP" intitolato "Ci Vuole Coraggio" disponibile su tutte le piattaforme digitali da settembre 2019.
Attualmente sta lavorando al suo prossimo "EP", di cui è prevista l’uscita nel 2020, e nel frattempo continua a perfezionare le sue tecniche di canto ed interpretazione secondo la tecnica del Vms Italia di Loretta Marinez, oltre a perfezionare la scrittura dei suoi brani.

GHEMON – È USCITO IL NUOVO SINGOLO “BUONA STELLA”



Con una diretta Instagram, ieri sera Ghemon ha voluto regalare ai fan un assaggio del nuovo inedito “Buona Stella”: un regalo inaspettato per tutti quelli che erano connessi sul suo canale. In questo periodo Ghemon è solito intrattenere il suo pubblico con dirette Instagram per suonare, restare in contatto con fan e colleghi e parlare di normalità, programmi, speranze, musica.
Da oggi “Buona Stella” è disponibile su tutte le piattaforme streaming e download: il brano è estratto dall’atteso nuovo disco “Scritto nelle stelle” che uscirà il 24 aprile per Carosello Records e Artist First.
“Buona Stella è una canzone piena di luce ed energia positiva che spero vi possa fare compagnia in questo momento” – cosi spiega lo stesso artista nell’annuncio del nuovo brano.
Link per l’ascolto del singolo:
In “Buona Stella” con le sue strofe dirette e incisive, Ghemon ci parla di sfide.
È la vita quotidiana ad essere una sfida complicata, in senso assoluto. E come davanti a ogni sfida complicata ci possono essere incertezze e la consapevolezza che un po’ di fortuna al momento giusto male non fa. Eppure bisogna azzeccarlo quel momento giusto.
Dopo “Questioni di Principio” e “In un certo qual modo”, “Buona Stella” è il terzo inedito del nuovo lavoro discografico di Ghemon, che come per i lavori precedenti, vede la produzione esecutiva di Tommaso Colliva.
GHEMON è uno dei più talentuosi e apprezzati artisti hip hop italiani. Negli anni ha saputo rinnovare il suo personalissimo stile a metà tra il cantautorato e il rap: un caso quasi unico all’interno dello scenario in Italia. Dopo un lungo percorso artistico e la pubblicazione degli album “La rivincita dei buoni” (2007), “E poi, all’improvviso, impazzire” (2009) e “Qualcosa e cambiato” (2012) inizia a definire il suo territorio musicale: rap mescolato al soul, al funk, al jazz e alla musica italiana.“ORCHIdee” (MacroBeats/Artist First) è il disco uscito nel maggio 2014, che segna la sua maturazione artistica.
Da quel momento inizia un lunghissimo tour di più di settanta date, accompagnato da una vera e propria band rinominata “Le Forze del Bene”. Nel settembre 2017 pubblica “Mezzanotte” (MacroBeats/Artist First). Il nuovo album, sempre prodotto da Tommaso Colliva e interamente suonato dalla sua band “Le forze del bene” è la consacrazione di qualcosa di unico, dove le influenze black si legano alla musica italiana riuscendo anche a trovare uno spazio vitale per la tradizione Hip Hop. L’album ha esordito alla 3^ posizione della classifica FIMI dei dischi più venduti in Italia e a novembre 2018 il singolo “Un Temporale” è stato certificato disco d’oro. 
Nel febbraio 2018 è ospite di Diodato sul palco del Teatro Ariston. Nel 2019 firma con Carosello e Artist First – per la prima co-produzione tra aziende italiane – e partecipa, questa volta da protagonista, alla 69^ edizione del Festival di Sanremo con il brano “Rose Viola” (disco d’oro), ottenendo un incredibile consenso di pubblico e critica.
A settembre 2019 si conclude il “Mezzanotte tour” che ha portato Ghemon in giro per tutta Italia per oltre 2 anni.
-----------------------------------------------------------------------------------------------
FOTO: twitter.com

FAB -MENTE E' IL SINGOLO D'ESORDIO DEL CANTAUTORE IMPERIESE


‘Mente’ è il singolo d’esordio di Fab, disponibile in versione digitale dal 20 marzo 2020.
Il testo, intimo e notturno, si sposa perfettamente al tappeto musicale creato per l’occasione da Mario Natale e Kino Rossini.
‘Mente’ è il primo sbalorditivo brano dell’artista ligure per Saifam Music che va a braccetto a sonorità pop, con una scrittura molto personale e introspettiva.
«Ho scritto questo brano all'alba di una notte passata a vivere quello di cui parla – racconta Fab – compresi immediatamente il potenziale che nascondeva, ricco di emozioni vere e vissute.
E' chiaro che scrivere e cantare cose vere e vissute non fa sempre bene, a volte ti far rivivere emozioni ma io scrivo per esorcizzare questi mali creando una sorta di antidoto e medicina.
È una canzone dedicata alle persone notturne e alla fragilità che li tiene svegli, a chi fa i conti con sé stesso, perché in quelle ore li è davvero dura trovare distrazioni che mascherano ciò che è reale.»
Il videoclip di ‘Mente’ è stato diretto da Ilaria Sasso
BIOGRAFIA
Fab, pseudonimo di Fabrizio Fabiano è nato a Imperia il 19 ottobre 1985 sotto il segno della bilancia.
Amante della notte della luna e di tutto quello che fa parte dell'atmosfera notturna, sin da piccino è sempre stato affascinato dalla musica creando diversi progetti musicali tra cui i 'Last Day of Summer', band che nel 2018 accompagnò Sting e Shaggy durante la loro esibizione in veste di ospiti al Festival di Sanremo.

Link al Video:

https://www.youtube.com/watch?v=QyTNU7Xppb0&fbclid=IwAR1sTs8co4Sx2oXPRdpRBnG7z1St1W4c3KLzmUSoFdnXADZuDG1WERkQnso
 

“TI GUARDO ANCORA UN PO”, L’INEDITO DI CAFIERO PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA COVID-19



Cafiero ha pubblicato, a sorpresa, l’inedito “Ti guardo ancora un po’”. Il brano, realizzato a distanza con la sua band, è un regalo dedicato a coloro che seguono la sua musica e si fa portavoce di un messaggio per supportare il sistema sanitario a fronteggiare l’emergenza Coronavirus.
“Ti guardo ancora un po” mostra la versatilità stilistica del cantautore abile nel rendere il suo sound singolare e riconoscibile. “Ti guardo ancora un po’” farà parte del nuovo progetto discografico del cantautore, in uscita nei prossimi mesi.
Cafiero ha dichiarato:
“Ti guardo ancora un po’” è un brano che nasce dall’amore, dal fatto che la distanza (guardandosi, appunto, da lontano e dentro), in questo periodo, è simbolo di rispetto e amore verso gli altri. Siamo in cerca dell’ispirazione e dell’introspezione… per fare sempre meglio, soprattutto ora. E’ una canzone che nella sua malinconia è piena di speranza, solidarietà e di amore verso il prossimo.
Il singolo, non disponibile in vendita, è accompagnato da un video che mostra la fase di realizzazione a distanza. “Ti guardo ancora un po” contribuisce a diffondere il messaggio di sostegno a favore di strutture e persone impegnate nella gestione dell’emergenza promozionando, in particolare, due campagne di raccolta fondi: la Protezione Civile e la Regione Puglia, la mia terra.
L’amore in tutte le sue forme ci porterà a vincere questa battaglia! Intanto io e i miei amici presenti in questo brano ci auguriamo di poter regalare qualche minuto di gioia e spensieratezza”.
Cafiero e la sua band sostengono l’emergenza epidemiologica del virus COVID-19 promuovendo la raccolta fondi destinata alla Protezione Civile Nazionale (IBAN: IT84 Z030 6905 0201 0000 0066 387 – BIC: BCITITMM) e alla Regione Puglia (IBAN: IT51 C030 6904 0131 0000 0046 029 – intestato a Regione Puglia – causale: Donazioni coronavirus Regione Puglia).
Biografia:
Cafiero, all’anagrafe Salvatore Cafiero (musicista, cantautore e produttore), vanta una carriera illustre caratterizzata da una vasta esperienza live, non solo in Italia ma anche in Europa e in America, e da una serie di collaborazioni prestigiose.
Fondatore dei Super Reverb, nel 2011 intraprende ufficialmente la carriera da solista con il nome Cafiero ed entra a far parte, come chitarrista, della band di Dolcenera. Nel 2014, dopo una serie di show live negli Stati Uniti, pubblica l’Ep “Suck my Blues”, progetto discografico in lingua inglese, di cui è produttore, autore, cantante e chitarrista.
Dallo stesso anno, ad oggi, è membro della band di Gianluca Grignani. Segue una collaborazione con Eros Ramazzotti e il 1° settembre 2015 si aggiudica il premio “Miglior chitarrista dell’anno” al concorso indetto dal “MEI”. Successivamente, collabora anche con i Tiromancino, Nek ed Elodie.
L’8 settembre 2017 Cafiero pubblica il suo primo disco ufficiale dal titolo omonimo “Cafiero”. Un traguardo importante che segna l’inizio di un nuovo ed entusiasmante cammino. Nel 2018 rinnova la formazione dei Suck my Blues e pubblica l’album “Rebirth”, eccellente fusione di blues, rock ed elettronica.
Nel 2019 è membro della super band del tour di Raf e Umberto Tozzi. Nello stesso anno gli viene conferita la carica di “Art Director” di uno dei più grandi eventi fieristici della Puglia: Expo Miggiano 2000. Nel 2020 Cafiero pubblica, a sorpresa, il singolo “Ti guardo ancora un po’” per promuove l’emergenza Covid-19.

È IN RADIO E IN DIGITALE “VETRO”, IL NUOVO SINGOLO DI CARRESE


Da venerdì 13 marzo, è disponibile in digital download, sulle piattaforme streaming e in rotazione radiofonica “VETRO” (Rumore di zona / The Orchard), il nuovo singolo della giovane cantautrice CARRESE. Una ballad che fa l’occhiolino allo scenario inglese e alla musica soul di Prince. Una canzone che si evolve secondo dopo secondo e culmina in un’esplosione di voce e musica.
A proposito del nuovo singolo registrato allo Studionero di Roma e prodotto da Marta Venturini, CARRESE ha dichiarato: «Chi mi conosce bene, può ritrovarmi nel testo di “Vetro”. Chi mi vuole conoscere, anche. In questo pezzo, nato una mattina di ottobre del 2018, ho raccontato me stessa. Non è dedicato a nessuno in particolare, ho immaginato un dialogo allo specchio».

Cenni biografici
Roberta Carrese, in arte CARRESE, è una cantautrice italiana. Nasce a Venafro (Is) il 14 Luglio 1994 da genitori campani. La famiglia e le sue influenze musicali sono molto importanti per la sua formazione artistica. Da Lucio Battisti ai Led Zeppelin, da Mina a Patti Smith, il suo vasto interesse per artisti nazionali e internazionali le permette di assimilare un concetto più ampio di fare musica che non si può “etichettare” in un unico genere musicale. A 11 anni inizia a suonare la chitarra, strumento che tutt’oggi suona per accompagnarsi e scrivere le sue canzoni. A 14 anni intraprende un’attività live musicale per club e piazze locali. Dopo il diploma di Liceo Classico (2013), all’età di 19 anni, si trasferisce a Roma per frequentare il DAMS presso l’università di RomaTre e si laurea in Cinema,Tv e Nuovi Media nel 2017. I primi anni romani sono significativi per la sua carriera. Nel 2015 partecipa alla terza edizione di The Voice of Italy nel team di Piero Pelù, ottenendo il secondo posto in finale. Come afferma l’artista, il talent è stata un’esperienza di crescita all’interno del difficile contenitore televisivo e mai un punto di arrivo. Dopo la partecipazione televisiva seguono due anni di concerti in tutta Italia, da sola (voce e chitarra) o con formazioni diverse (band). Verso la fine del 2017 interrompe la sua attività musicale per dedicarsi alla scrittura del suo primo album: inizia così a lavorare come commessa in un noto department store a Roma e fuori dal lavoro compone le sue nuove canzoni. A settembre 2018 incontra la produttrice Marta Venturini (Studionero) con la quale attualmente collabora per la produzione musicale dei suoi brani. Il 17 gennaio 2020 esce “Smart”, il primo singolo di CARRESE, seguito dal singolo “Vetro” (13 marzo).
Safe&Sound Comunicazione
Sara Salaorni sara@safeandsound.it
Giovanni Boscaini giovanni@safeandsound.it

NEWS, SITI CONSIGLIATI & BLOGROLL

VISUALIZZAZIONI TOTALI

Follow by Email

Contact Me

Nome

Email *

Messaggio *