Page Nav

Grid

GRID_STYLE

Breaking News

latest

La bielorussa Svetlana Aleksievic premio Nobel per la letteratura 2015

http://www.today.it/media/svetlana-aleksievic-premio-nobel-letteratura-2015.html È la giornalista e scrittrice bielorussa Svetlana A...




È la giornalista e scrittrice bielorussa Svetlana Aleksievic il premio Nobel 2015 per la letteratura. 
Il riconoscimento per la letteratura è stato assegnato dall'Accademia di Svezia a Svetlana Aleksievic per la sua "scrittura polifonica, un monumento alla sofferenza e al coraggio dei nostri tempi". 
Non mancano le polemiche. Il Giornale, ad esempio, sostiene che il Nobel sia stato assegnato "più per ragioni politiche che per meriti acquisiti sul campo". 







Nella presentazione di un suo libro, Tempo di seconda mano, la scrittrice ha accusato duramente Putin: "Oggi vediamo che aveva ragione Salamov. Nella Russia di Putin viviamo con la mentalità da Lager". Al Festival di Letteratura di quest'anno ha invece parlato di "rischio fascismo".
La Aleksievic, classe 1948, padre bielorusso e madre ucraina, è una voce particolarmente critica anche nei confronti del regime bielorusso di Aleksandr Lukashenko e i suoi libri non sono pubblicati nel Paese ex sovietico, mentre sono tradotti in oltre quaranta lingue. Già candidata nel 2013 al Nobel per la Letteratura, lo ha vinto a pochi giorni da nuove elezioni presidenziali in Bielorussia, ad esito scontato - sarà riconfermato Lukashenko - ma a rischio di una nuova ondata di repressione nei confronti della pur debole opposizione.
In Italia della Aleksievic sono stati tradotti e pubblicati svariati libri: "Preghiera per Cernobyl","Ragazzi di zinco" e il graffiante "Tempo di seconda mano. La vita in Russia dopo il crollo del Comunismo".
La Aleksievic era tra i favoriti per il premio, secondo i bookmakers ma anche secondo gli esperti del settore. Dal 1901, anno in cui fu assegnato per la prima volta il premio (al francese Sully Prudhomme), solo tredici su 111 vincitori sono state donne, fino a questo momento. Nel 2013 vinse la canadese Alice Munro, seguita lo scorso anno dal francese Patrick Modiano.
Il premio è stato assegnato sulla base della famosa lista segreta di nomi proposti all'Accademia da un esclusivo gruppo di "persone qualificate", che comprende professori di letteratura ed ex vincitori del premio. Quest'anno la lista comprendeva 220 nomi. A maggio la lista è stata ridotta a cinque scrittori, i cui lavori vengono studiati durante l'estate dai membri dell'Accademia, in vista della proclamazione tradizionalmente prevista a metà ottobre.

Nessun commento

Partecipa alla discussione

ARCHIVIO