Il nuovo Barcellona contro un’altra Juventus

barcellona-juventus-probabili-formazioni
 A sei mesi dall’ultima volta, Barcellona e Juventus s’incontreranno nuovamente al Camp Nou per una partita di Champions League. Ad aprile erano i quarti di finale del torneo, questa sera sarà la prima partita della prima giornata della fase a gironi. Sono passati sei mesi ed è iniziata un’altra stagione, ma le due squadre sono ancora lì a giocarsela sullo stesso piano, anche dopo alcuni importanti cambiamenti. La Juventus sta ancora vivendo uno dei migliori cicli della sua storia, il cui ultimo importante avvenimento, tuttavia, è stata la seconda sconfitta in tre anni in una finale di Champions League (la prima delle due fu proprio contro il Barcellona). La dirigenza e la squadra puntano ancora al massimo, in Italia e in Europa, e hanno tutti i mezzi per farlo, a cominciare da Paulo Dybala, l’attaccante argentino che ormai è considerato uno dei più grandi talenti del calcio mondiale. Stasera al Camp Nou ritroverà Lionel Messi, argentino come lui e suo compagno di Nazionale, che con il Barcellona sta passando tuttavia un periodo complicato. Messi però è sempre lo stesso giocatore formidabile, è tutto il resto che è cambiato; dalla rosa, che non è più quella fortissima di un tempo, alle scelte societarie che non sono sembrate in linea con i successi degli ultimi dieci anni.
La storia di Messi è legata indissolubilmente al Barcellona e a una persona in particolare, Pep Guardiola, l’allenatore con cui ha raggiunto i punti più alti della sua carriera, quelli per cui è diventato il Messi che conoscono tutti. Per lui Guardiola inventò — o rivisitò — un ruolo, quello del falso nueve, cioè un finto attaccante che invece di ricoprire la posizione tradizionale di un centravanti ha la possibilità di far partire le proprie azioni dal centrocampo, non lasciando così nessun riferimento alle difese avversarie. Guardiola lo utilizzò per sfruttare le caratteristiche uniche di Messi, che per dare sempre il meglio di sé ancora oggi ha bisogno principalmente di due cose: spazio per giocare e qualcuno che lo imbecchi al momento giusto e nella posizione migliore. Ma Guardiola non allena più il Barcellona da cinque anni e da allora la squadra ha cambiato quattro allenatori: non è andata più così bene e solo un anno — con Luis Enrique — ha raggiunto risultati paragonabili a quelli dell’epoca di Guardiola.
------------------------------------------------------------------------
Foto:  Lionel Messi fra i compagni di squadra durante il Troefo Gamper tra Barcellona e Chapecoense (Alex Caparros/Getty Images)

Nessun commento:

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE !
Powered by Blogger.