Breaking News

3/breakingnews/random
Visualizzazione post con etichetta Iran.fake news. Mostra tutti i post

Crisi mutui in Gran Bretagna: coppia di pensionati non ha mai perso una rata, ma rischiano di perdere la casa

Crisi mutui Gb: coppia di pensionati non ha mai perso una rata, ma rischiano di perdere la casa
Len e Val Fitzgerald avevano programmato di trascorrere una vecchiaia  tranquilla nella loro villetta a schiera a Eastbourne, sulla costa del Sussex. I Fitzgerald, entrambi 76 anni, hanno investito molto tempo ristrutturando e migliorando la proprietà con due camere da letto per trasformarla in un tranquillo rifugio dove vivere insieme all’amata cagnolina Millie.
Ma la coppia, che ha sempre puntualmente pagato le rate del mutuo, è stata citata in tribunale per un’udienza di sfratto dalla banca Santander. Se il giudice dovesse dare ragione alla Santander, i Fitzgerald perderanno la casa dove hanno vissuto per 15 anni: dovrebbero lasciare Eastbourne e affidare Millie a un rifugio per animali.
I Fitzgerald sono tra le vittime della crisi dei mutui ipotecari britannici. Circa 1,67 milioni di persone hanno questo tipo di accordi, con decine di migliaia che dovrebbero maturare nei prossimi anni. Come ad altri clienti cui hanno venduto questo tipo di mutuo per la casa negli anni Novanta e nel 2000, i Fitzgerald fino ad ora non hanno dovuto rimborsare un penny del capitale ma solo pagato l’interesse mensilmente.
Si prevede che un gran numero di mutuatari raggiungerà la fine del periodo di prestito e dovrà far fronte a richieste di denaro che non possiedono. Ciò perché i finanziatori non sono riusciti a verificare come avrebbero ripagato il debito o perché gli investimenti fatti dal mutuatario non sono cresciuti abbastanza rapidamente.
La maggior parte dei finanziatori offre ai debitori in difficoltà un margine di manovra, ad esempio qualche anno in più per pagare ma solo fino a una certa età. Quando il prestito dei Fitzgerald è scaduto nel dicembre 2015, è stata rifiutata un’estensione poiché li avrebbe lasciati in debito superati i 75 anni, il limite d’età della Santander per i mutui ipotecari.
Per tre anni, la coppia ha cercato di negoziare con la banca sostenendo che erano ancora in grado di pagare le 770 sterline al mese grazie al loro reddito comune di 1.300 sterline e 200 di sostegno agli interessi dei mutui dal governo. Ma la banca a gennaio ha iniziato il procedimento giudiziario per rientrare in possesso della proprietà e intimato alla coppia di presentarsi all’udienza.
Il deputato locale Stephen Lloyd aveva scritto alla Santander per conto dei Fitzgerald, chiedendo di estendere il limite di età per il prestito. Ma la banca ha offerto un’estensione di due mesi, in cui la coppia avrebbe dovuto cercare di vendere la proprietà. Poi avranno ancora altri sei mesi per concludere l’affare. Anche se venderanno la casa per 260.000 sterline, dovranno consegnarne immediatamente 180.000 alla banca e a loro ne resteranno 80.000, poche per acquistare un’altra abitazione a Eastbourne.
Gli affitti sono alti, nella località balneare una villetta come la loro costa 900 sterline al mese: sarà difficile trovare qualcosa di adatto nella zona e non è detto che i proprietari accettino amici a quattro zampe.

La foto della donna senza velo in Iran non c’entra con le proteste di questi giorni

Da qualche giorno sui giornali e sui social network circola la fotografia di una donna iraniana con la testa scoperta mentre tiene in mano un bastone sul quale è appoggiato il suo velo bianco a modi di bandiera. La fotografia è stata usata per raccontare un pezzo delle proteste che si stanno tenendo in Iran da giovedì scorso (e che sono spiegate in breve qui), ma quella foto è stata scattata in un momento diverso e la donna ritratta non c’entra nulla con le manifestazioni degli ultimi giorni.

La fotografia è stata scattata il 27 dicembre a Teheran, la capitale dell’Iran, ed è stata pubblicata per la prima volta su Facebook e Instagram da Masih Alinejad, 38enne attivista iraniana che da anni vive in esilio tra Londra e New York. La donna ritratta nella foto stava protestando contro le rigide regole di abbigliamento imposte dal regime iraniano, tra cui l’obbligo di coprirsi la testa e indossare il velo, e probabilmente è stata arrestata poco dopo dalla polizia. Il 30 dicembre sull’account Instagram di Masih Alinejad è stata pubblicata l’immagine stilizzata della donna che sventole il velo, che in poco tempo è diventata l’immagine simbolo sia delle richieste di maggiori libertà per le donne iraniane, sia delle recenti proteste.

Le manifestazioni degli ultimi giorni, però, non c’entrano con la protesta della donna senza velo a Teheran. Le manifestazioni sono iniziate in maniera improvvisa il 28 dicembre a Mashhad, una città nell’est dell’Iran, e sono arrivate a Teheran solo due giorni dopo, sabato 30. La fotografia della donna senza velo è stata scattata mercoledì 27. Inoltre le manifestazioni di Mashhad sono state probabilmente promosse dagli ultraconservatori, che volevano mettere in difficoltà il governo del presidente Hassan Rouhani, un moderato; la protesta della donna era rivolta proprio contro di loro, che sono i principali sostenitori delle rigide regole di abbigliamento vigenti in Iran.
È importante tenere a mente queste differenze, come ha spiegato bene su Twitter l’analista Michael Horowitz, per non confondere le recenti proteste con un movimento progressista e di natura politica. Alle manifestazioni di questi giorni stanno partecipando per lo più persone povere e giovanissimi che chiedono un miglioramento delle loro condizioni economiche. Ci sono anche diverse donne, la maggior parte delle quali provengono però da settori della popolazione conservatori e religiosi, molto lontani da quelli a cui fa riferimento la donna fotografata senza velo a Teheran. I settori più progressisti si sono dimostrati invece riluttanti a partecipare alle proteste, che continuano a essere svincolate da precisi orientamenti politici. In altre parole: si sta parlando di due cose diverse, e a metterle insieme si finisce per fare una grande confusione.

NEWS, SITI CONSIGLIATI & BLOGROLL

VISUALIZZAZIONI TOTALI

Follow by Email

Contact Me

Nome

Email *

Messaggio *