Follow by Email

Total Pageviews

ULTIMI ARTICOLI

Blog Archive

SITI E BLOG CONSIGLIATI(ITA-INTERNAZIONALI)

Followers su Blogger

Translate

La Scienza della Persuasione
Cosa ci rivela il cervello sul nostro potere di cambiare gli altri
€ 15

|Informazione Consapevole, L'Informazione Libera E Indipendente|

Crisi mutui in Gran Bretagna: coppia di pensionati non ha mai perso una rata, ma rischiano di perdere la casa

Share it:
Crisi mutui Gb: coppia di pensionati non ha mai perso una rata, ma rischiano di perdere la casa
Len e Val Fitzgerald avevano programmato di trascorrere una vecchiaia  tranquilla nella loro villetta a schiera a Eastbourne, sulla costa del Sussex. I Fitzgerald, entrambi 76 anni, hanno investito molto tempo ristrutturando e migliorando la proprietà con due camere da letto per trasformarla in un tranquillo rifugio dove vivere insieme all’amata cagnolina Millie.
Ma la coppia, che ha sempre puntualmente pagato le rate del mutuo, è stata citata in tribunale per un’udienza di sfratto dalla banca Santander. Se il giudice dovesse dare ragione alla Santander, i Fitzgerald perderanno la casa dove hanno vissuto per 15 anni: dovrebbero lasciare Eastbourne e affidare Millie a un rifugio per animali.
I Fitzgerald sono tra le vittime della crisi dei mutui ipotecari britannici. Circa 1,67 milioni di persone hanno questo tipo di accordi, con decine di migliaia che dovrebbero maturare nei prossimi anni. Come ad altri clienti cui hanno venduto questo tipo di mutuo per la casa negli anni Novanta e nel 2000, i Fitzgerald fino ad ora non hanno dovuto rimborsare un penny del capitale ma solo pagato l’interesse mensilmente.
Si prevede che un gran numero di mutuatari raggiungerà la fine del periodo di prestito e dovrà far fronte a richieste di denaro che non possiedono. Ciò perché i finanziatori non sono riusciti a verificare come avrebbero ripagato il debito o perché gli investimenti fatti dal mutuatario non sono cresciuti abbastanza rapidamente.
La maggior parte dei finanziatori offre ai debitori in difficoltà un margine di manovra, ad esempio qualche anno in più per pagare ma solo fino a una certa età. Quando il prestito dei Fitzgerald è scaduto nel dicembre 2015, è stata rifiutata un’estensione poiché li avrebbe lasciati in debito superati i 75 anni, il limite d’età della Santander per i mutui ipotecari.
Per tre anni, la coppia ha cercato di negoziare con la banca sostenendo che erano ancora in grado di pagare le 770 sterline al mese grazie al loro reddito comune di 1.300 sterline e 200 di sostegno agli interessi dei mutui dal governo. Ma la banca a gennaio ha iniziato il procedimento giudiziario per rientrare in possesso della proprietà e intimato alla coppia di presentarsi all’udienza.
Il deputato locale Stephen Lloyd aveva scritto alla Santander per conto dei Fitzgerald, chiedendo di estendere il limite di età per il prestito. Ma la banca ha offerto un’estensione di due mesi, in cui la coppia avrebbe dovuto cercare di vendere la proprietà. Poi avranno ancora altri sei mesi per concludere l’affare. Anche se venderanno la casa per 260.000 sterline, dovranno consegnarne immediatamente 180.000 alla banca e a loro ne resteranno 80.000, poche per acquistare un’altra abitazione a Eastbourne.
Gli affitti sono alti, nella località balneare una villetta come la loro costa 900 sterline al mese: sarà difficile trovare qualcosa di adatto nella zona e non è detto che i proprietari accettino amici a quattro zampe.
Share it:

crisi mutui

Gran Bretagna

Iran.fake news

UK

Post A Comment:

0 comments:

Partecipa alla discussione