Breaking News

3/breakingnews/random
Visualizzazione post con etichetta Cagliari. Mostra tutti i post

Lido di Cagliari, lunedì ci sarà la presentazione del libro del giornalista Mario Guerrini sul banditismo


Di Salvatore Santoru

Lunedì 16 settembre 2019 si terrà, al Lido di Cagliari, la presentazione del nuovo libro del giornalista Mario Guerrini. Il libro si chiama “Banditismo. I segreti di un reporter televisivo” ed è pubblicato dalla 'Alfa Editrice' diretta da Maria Marongiu che, come riporta 'Cagliaripad', sarà presente all'incontro.
La presentazione del libro di Guerrini sarà il primo dei diversi eventi culturali che saranno proposti dal Lido, il noto e storico stabilimento balneare situato nella terza fermata del Poetto.
NOTA:

Al Poetto di Cagliari sono stati fermati tre giovani di origine nigeriana per furti, molestie e violenze


Di Salvatore Santoru 

Tre giovani di origine nigeriana sono stati fermati al Poetto di Cagliari. I tre criminali si sono resi responsabili di violenze, molestie e furti nei confronti di una coppia e di altri due individui.

PER APPROFONDIRE- https://it.blastingnews.com/cronaca/2019/06/cagliari-furti-violenze-e-abusi-nella-notte-fermati-tre-giovani-di-origine-nigeriana-002936413.html

Cagliari, la festa per il capodanno cinese


Di Salvatore Santoru

Sabato 2 febbraio 2019 a Cagliari c'è stata la festa per il Capodanno cinese
Come riporta il giornalista Marcello Cocco su l'Unione Sarda, i festeggiamenti sono iniziati alle 18.30 in piazza Yenne.

Andando nei particolari, il corteo è stato aperto dalle donne vestite con l'abito tradizionale(qipao e/o cheongsam) ed ha visto la partecipazione dei membri dell'istituto Confucio di Roma e dell'aula universitaria dedicata allo stesso noto filosofo cinese.

Per entrare nello specifico, il 5 febbraio 2019 segnerà ufficialmente l'entrata nell'anno del maiale.

Cagliari, sgominata cellula della mafia nigeriana


Di Salvatore Santoru

Un'operazione della Polizia di Stato di Cagliari ha portato all'arresto di diversi esponenti del gruppo criminale 'Calypso Nest'. 
Tale organizzazione criminale fa parte della 'Supreme Eye Confraternity', una delle più note organizzazioni della potente mafia nigeriana.

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha commentato sostenendo che è finita la pacchia per i criminali.

PER APPROFONDIRE-ARTICOLO SU BLASTING NEWS .

Sardegna, stranieri senza biglietto invitati a scendere dal treno. Il discorso della capotreno diventa virale



FATTO QUOTIDIANO

Almeno sette migranti, tre uomini e quattro donne, una con un bambino in braccio, sono stati fatti scendere dal treno Iglesias-Cagliari da una capotreno che li ha sorpresi senza biglietto. La scena, avvenuta sabato 13 ottobre, è stata ripresa con uno smartphone da un altro passeggero e postata su Facebook. Il video è diventato virale quanto è stato rilanciato anche dal vicepremier Matteo Salvini.
“Questo non lo vedrete nei Tg, facciamo girare! Onore a questa capotreno che, in Sardegna, fa scendere un gruppo di scrocconi – scrive sulla sua pagina Fb – Il clima è cambiato, #tolleranzazero con i furbetti, anche con un uso massiccio delle Forze dell’ordine. Se vuoi viaggiare, Paghi come tutti i cittadini perbene!”.

Maltempo, notte da incubo in Sardegna. Donna dispersa

Risultati immagini per aerial photography

Di Luca Romano
Prosegue la forte ondata di maltempo che ha colpito la Sardegna, con le precipitazioni che sono riprese in modo intenso.
Una donna di 45 anni è dispersa dalle 3 del mattino nelle campagne di Assemini, a circa 10 chilometri da Cagliari. Era in auto, con il marito e tre figlie, quando è rimasta bloccata dall’acqua che ha invaso la strada nella località Cortexandra, tra le statali 130 e 131. I cinque hanno abbandonato il mezzo nel tentativo disperato di mettersi in salvo. Sono stati tutti recuperati non lontano dalla vettura, esclusa la donna, cercata dalle forze dell’ordine e da gruppi di volontari.
Tra mezzanotte e le 4 di stanotte il momento più critico, con decine di chiamate di diversi sindaci che hanno chiamato la sala operativa della protezione civile regionale. Capoterra, Uta e Assemimi i centri più colpiti nel Cagliaritano; San Vito, Castiadas e Villaputzu nel Sarrabus. Diversi gli interventi per soccorrere persone rimaste intrappolate, oltre alle cinque tra le statali 130 e 131. Sempre nella notte altri due dispersi sono stati trovati e messi in salvo ancora nella campagne di Assemini. Tutto l’apparato è mobilitato nel Sud della Sardegna dove restano chiuse la strada 195, che collega il capoluogo a importanti centri come Pula, Capoterra e Sarroch, oltre che la raffineria della Saras. Stamane si prevedono forti disagi per le migliaia di pendolari che saranno di fatto impossibilitati a raggiungere Cagliari. Resta in vigore l’ordinanza che prevede scuole, parchi e uffici pubblici chiusi.
La protezione civile regionale è stata impegnata anche nel Sarrabus dove, a causa dall’acqua e degli smottamenti, sono stati chiusi alcuni tratti della provinciale 49 e della statale 389. La fase critica delle precipitazioni si sarebbe esaurita nella notte. Resta comunque alta l’allerta con codice rosso. Prevista pioggia abbondante per l’intera giornata.


FONTE: http://www.ilgiornale.it/news/maltempo-notte-incubo-sardegna-donna-dispersa-1586790.html

Sardegna, esonda il rio Santa Lucia: crolla ponte sulla statale 195 tra Cagliari e Capoterra – FOTO E VIDEO

Mezza Sardegna sott’acqua: esondazioni e allagamenti, voragini sulle strade e un ponte crollato, cittadini messi in salvo e intere zone isolate, si parla di 30mila abitanti. Ed è allerta rossa anche nella giornata di giovedì, non solo sull’isola. L’attenzione è massima anche nel Ponente ligure e particolari precauzioni sono state prese dalla Protezione civile anche nella zona del Ponte Morandi, visti i detriti ancora presenti nel greto del torrente Polcevera.
Nel Cagliaritano, il maltempo ha provocato il crollo completo del pontesul rio Santa Lucia lungo la statale 195 che collega il capoluogo sardo a Capoterra, colpita nel 2008 da un alluvione che provocò morti e feriti. Un tratto di strada, qualche chilometro prima, vicino al pontile della Rumianca, era già ceduto provocando una voragine che ha costretto laPolizia municipale a chiudere la statale all’altezza del ponte sulla Scafa. Inaccessibile, scrive l’Unione Sarda, anche la strada per Pula
Maltempo in Sardegna, crolla ponte sulla Statale. Comune di Capoterra isolato
La forza dell’acqua, a seguito dell’esondazione del rio avvenuta questa mattina, ha inghiottito in queste ore quello che rimaneva della strada già parzialmente sommersa dopo la rottura degli argine del Santa Lucia. Con il crollo la statale è tagliata letteralmente in due. Le forti piogge hanno portato alla chiusura anche nella giornata di giovedì degli uffici della Regione Sardegna dislocati a Cagliari nonché di tutte le strutture comunali e le scuole. “Per gli uffici regionali situati nelle diverse sedi periferiche, i direttori generali – fa sapere la Regione – dovranno verificare l’esistenza di analoghe ordinanze emanate dai sindaci competenti al fine di disporne la relativa chiusura”. 
Maltempo, nubifragi in Sardegna: il lavoro dei Vigili del Fuoco
Istituti scolastici chiusi anche a Carbonia, Decimoputzu, Maracalagonise San Giovanni Suergiu. Sulla base dei fenomeni in atto e previsti è stata valutata per la serata di mercoledì e giovedì allerta rossa sui settori orientali e meridionali della Sardegna e arancione sulla Gallurazona colpita nel 2013 assieme al Nuorese da un alluvione che provocò 18 mortii e migliaia di sfollati
Esonda rio Santa Lucia, Capoterra isolato
Un brusco peggioramento delle condizioni meteo è in atto anche sulla Liguria e in Piemonte, dove dal pomeriggio di mercoledì l’arrivo di precipitazioni intense a partire da Ponente. L’allerta rossa è stata diramata dalle 3 di questa notte fino alle 15 di giovedì e interesserà le province di Imperia e Savona. Su tutto il resto del territorio regionale l’allerta sarà di livello arancione.
A seguito dell’emanazione dell’allerta, il Centro operativo comunale di Genova ha disposto il potenziamento del presidio territoriale in Valpolcevera – nella zona del crollo del ponte Morandi – “con una pattuglia di volontari dedicata al monitoraggio rivi e con sette pattuglie straordinarie della Polizia municipale per tutta la durata dell’allerta, oltre al servizio ordinario che sarà orientato esclusivamente al pronto impiegoper situazioni collegate agli eventi meteo”.
“Il Polcevera – spiega l’assessore regionale alla Protezione civile, Giacomo Giampedrone – resta osservato speciale. Nell’alveo ci sono, al momento, circa 700 metri cubi di detriti che sono peraltro grandemente viziati dal fatto che quella zona è sotto sequestro e, quindi, possiamo operare in maniera limitata. Monitoreremo il livello di sicurezza”. Nelle ore seguenti al crollo, proprio la Protezione civile aveva sollecitato uno sgombero prima dell’autunno per evitare che le macerie costituissero un argine nei giorni di maltempo.

CAGLIARI, EX PIZZAIOLO CON TUMORE AL CERVELLO VIVE IN MEZZO ALLA STRADA: 'NON HA AVUTO IL REDDITO DI INCLUSIONE'

Risultati immagini per Daniele Cuomo, 43 anni,

Di Salvatore Santoru

'Casteddu Online' ha reso nota la storia di Daniele Cuomo, un'ex pizzaiolo che ora vive in strada.
Più specificatamente, Cuomo ha perso il lavoro nel 2011 e soffre di un tumore al cervello.


Nell'intervista della testata locale, l'uomo ha sostenuto di dormire al porto e di lavarsi nelle docce del Poetto.
Inoltre, Cuomo ha affermato di avere una pensione mensile di 287 euro e di avere diritto al Rei (reddito di inclusione) ma in quanto avendo indicato, nella richiesta il suo vecchio domicilio, è per ora tutto bloccato.

NOTA E PER APPROFONDIRE:

(1) http://www.castedduonline.it/daniele-di-cagliari-ex-pizzaiolo-in-mezzo-alla-strada-ho-un-tumore-al-cervello-aiutatemi/

CAGLIARI, SPENTO IL WIFI NELLA PIAZZA 'RITROVO DI IMMIGRATI E SBANDATI': 'TROPPO DEGRADO AL CENTRO'

Risultati immagini per CAGLIARI piazza carmine

Di Salvatore Santoru

Recentemente a Cagliari è stata decisa l'eliminazione del wifi in Piazza Del Carmine e in Piazza Matteotti, in pieno centro cittadino.
La motivazione è stata data dal fatto che(sopratutto in piazza del Carmine) vi era troppo degrado e la connessione libera, come riportato da un articolo dell'ANSA(1), veniva usata sopratutto da immigrati e sbandati.

C'è da dire che nella stessa Piazza Del Carmine vi erano state anche diverse risse.

NOTA:

(1) http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2018/09/27/degrado-in-centro-cagliari-stop-wi-fi_5ef21c78-5efa-401d-a5ae-fbcd0543de8d.html

Il Milan sbatte sul Cagliari: finisce 1-1 alla Sardegna Arena




Di Marco Gentile
 Milan di Gennaro Gattuso non riesce a sfondare in casa del Cagliari di Rolando Maran: finisce 1-1 alla Sardegna Arena e per quanto visto in campo il pareggio appare il risultato più giusto.
Meglio i sardi nel primo tempo, decisamente più pimpanti i rossoneri nella ripresa. Al gol di Joao Pedro siglato al 4' di gioco ha risposto il Pipita Gonzalo Higuain al 55', al primo gol ufficiale con la maglia del Milan. Con questo pareggio la squadra di Gattuso sale a quota 4 punti ma con ancora una gara da recuperare, quella del 31 ottobre in casa contro il Genoa. Il Cagliari, invece, si porta a quota 5 punti e conferma di essere una buonissima squadra sia in fase di palleggio che a livello di individualità.
Il Cagliari imprime subito ritmo alla sfida con Joao Pedro che già al 4' porta in vantaggio i padroni di casa: il brasiliano la mette in rete dopo che Farias aveva colpito il palo. Nei primi dieci minuti i sardi azzannano i rossoneri che reagiscono con il tiro fuori di Calhanoglu all'11'. Cragno al 15' respinge il tiro dalla distanza di Rodriguez e al 18' Barella lascia partire un destro micidiale che colpisce il palo interno. Bonaventura sbaglia due occasioni facili facili tra il 22' e il 28' mettendo fuori, prima di testa e poi di sinistro, due ottimi assist di Calhanoglu e Calabria.
Nella ripresa il Milan parte con un altro piglio e prova subito a mettere alle corde il Cagliari e al 55' frutto di un brutto errore della retroguardia è Higuain ad approfittarne come un falco: il Pipita intercetta il pallone, salta Cragno e deposita in rete per l'1-1. Suso al 61' converge e va al tiro di sinistro con la palla che sibila fuori alla destra di Cragno. Al 64' Higuain lavora bene di corpo va al tiro due volte: prima viene stoppato da Romagna e poi è Cragno a respingere la sua conclusione ravvicinata. Suso al 91' fa una cosa meravigliosa con il mancino ma il numero uno del Cagliari vola e gli nega la gioia del gol. Higuain decolla di testa al 93' ma la mette fuori.
Il tabellino
Cagliari: Cragno, Srna, Romagna, Klavan, Padoin, Castro (84' Dessena), Bradaric, Barella, Joao Pedro (63' Suso), Pavoletti, Farias (52' Ionita)
Milan: Donnarumma, Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez (85' Laxalt), Kessié, Biglia, Bonaventura (67' Bakayoko), Suso, Higuain, Calhanoglu (73' Castillejo)
Reti: 4' Joao Pedro (C), 55' Higuain (M).

UNIVERSITÀ DI SASSARI, L'INDAGINE DEL CENSIS: 'È tra le migliori d'Italia'. Bene anche Cagliari, ecco i dettagli da sapere

Risultati immagini per universita sassari WIKIPEDIA

Di Salvatore Santoru

Secondo una recente indagine del Censis l'Università di Sassari è tra le migliori d'Italia.
Più specificatamente, come riporta la Nuova Sardegna(1), l'università del Nord Sardegna risulta essere la seconda tra gli atenei di media grandezza, ovvero sia quelli che hanno un numero di iscritti compreso tra i diecimila e i ventimila studenti.

Inoltre, anche l'Università di Cagliari si è piazzata bene ed è risultata quinta nella classifica dei 'grandi atenei', ovvero sia quelli che hanno tra i ventimila e i quarantamila iscritti.

NOTA E PER APPROFONDIRE:

(1) http://www.lanuovasardegna.it/regione/2018/07/04/news/l-universita-di-sassari-tra-le-migliori-d-italia-1.17031898

BAN THE BOMB: "PEACE BOAT" PORTANO ALLA CONFERENZA DI CAGLIARI GLI HIBAKUSHA


I SOPRAVVISSUTI ALLA BOMBA ATOMICA DI HIROSHIMA E NAGASAKI PRESSO SEMINARIO ARCIVESCOVILE DI CAGLIARI


Un bel pomeriggio solatio e caldo, ci accoglie in quel di Cagliari, all'ingresso della sala per la conferenza dei sopravvissuti nel Seminario Arcivescovile ci accolgono giovani ragazze e ragazzi intenti a distribuire dei rotolini di carta colorata ben confezionati, aprendolo abbiamo trovato scritto un pensiero.


L'ONG giapponese, che ha portato ad organizzare l'evento con l'ausilio delle associazioni sarde  è , “Peace Boat”, impegnata a far conoscere la verità sul fallout nucleare di cui sono stati vittime sacrificali gli abitanti di Hiroshima e Nagasaki, ecco l'importanza di invitare i reduci sopravvissuti alla bomba H gli   Hibakusha  per partecipare ad un viaggio per i porti del mondo a portare e raccontare la propria testimonianza ai cittadini che incontrano nella loro strada, per chiedere la messa al bando e la distruzione degli arsenali nucleari. 

Ora questa testimonianza diretta che abbiamo udito e che ci ha commosso , nel sentire tutte le sofferenze subite dai sopravvissuti ci deve indurre a chierìdere a viva e forte voce  che l’Italia percorra finalmente  la strada del disarmo verso il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari, trattato già firmato da 58 Stati alle Nazioni Unite. 

Vogliamo rammentare a tutti che il Premio Nobel per la Pace del 2017 è stato assegnato alla ICANInternational Campaign to Abolish Nuclear Weapons, campagna cui aderiamo e chiediamo a tutte le persone sensibili e di buona disposizione di aderire e diffonderne  le idee e motivazioni , importante è non arrendersi mai , come ha consigliato un sopravvissuto in risposta all'intervento del responsabile del Comitato No Nuke una Risata Sardonica vi Seppellirà, Valter Erriu, comitato che ha dato l'input alla formazione di un forte movimento di associazioni e comitati e partiti che ha portato alla vittoria del referendum sul nucleare in Sardinya.

La sala che contiene oltre un un migliaio di persone era quasi completamente piena , indice che i cittadini sardi sono attenti a queste problematiche così gravi , e come ha ricordato il Comitato No Nuke ,non bisogna mai perdere la vigilanza e la immediata mobilitazione in caso il governo italiota imponesse lo stoccaggio delle scorie radioattive in Sardinya.

All'uscita si è fatta la fila per firmare l'appello a al governo italiano a firmare il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari poi nell'aria di festa che si è creata c'è stato un riconoscere persone perse di vista da tempo , abbracci si vedevano ovunque e nell'uscita si distribuivano colorate gru origami,  da sapere che in Giappone la gru è il simbolo della longevità e della buona salute ed è convinzione comune che chi realizza nella vita mille gru con gli origami vive a lungo.

Si l'origami gru è un buon auspicio anche per noi tutti che abbiamo partecipato all'evento e  sarà proficuo se estenderemo la nostra conoscenza dei racconti degli Hibakusha a tutti gli amici e parenti.

Poiché solo il valore umano è la giusta strada che porta a non dovere sempre inchianrsi ai prepotenti al potere sapendo dire di NO quando è necessario come nel caso di invasione con scorie potenzialmente tossiche e cancerogene per molte generazioni avvenire, ecco il caso in cui la nostra  dignità che ci viene in soccorso per dimostrare con la forza dell'intelligenza e della perseveranza la richiesta di cambio di paradigma dal nucleare e tutte le tossicità e corruzioni correlate  con un sistema nuovo libero rispettoso dell'ambiente e di tutte le genti.

VI GIRIAMO I VIDEO CHE ABBIAMO FILMATO ANCHE SE NON SONO COMPLETI DI TUTTO L'EVENTO PER SOPRAGGIUNTI PROBLEMI TECNICI

.

NEWS, SITI CONSIGLIATI & BLOGROLL

VISUALIZZAZIONI TOTALI

Follow by Email

Contact Me

Nome

Email *

Messaggio *